“Ri-generiamo”  un fine settimana nel cuore dei Monti Dauni

Cultura, natura e sapori protagonisti sul sentiero Frassati. Al via l’evento proposto dal CAI Foggia, in collaborazione con Legambiente – FestAmbiente Sud e con sei Comuni dei Monti Dauni. Il Progetto “Ri-generiamo” uno degli appuntamenti di  InPUGLIA365,  il Piano Strategico del Turismo della Regione Puglia, parte da Roseto Valfortore dal 7 al 9 dicembre.

Al via, venerdì 7 dicembre, il primo weekend “Ri-generiamo”, l’evento proposto da CAI Foggia, in collaborazione con Legambiente – FestAmbiente Sud e con i Comuni di Alberona, Biccari, Castelluccio Valmaggiore, Celle di San Vito, Faeto e Roseto, al fine di valorizzare i Monti Dauni e i suoi borghi anche nel periodo invernale.

L’iniziativa, promossa da “InPuglia365”, intervento in attuazione del Piano Strategico Regionale del Turismo, si articolerà in due weekend: dal 7 al 9 dicembre 2018 e dall’8 al 10 febbraio 2019, con un ricco programma incentrato su diversi temi, dalla natura all’escursionismo, alla cultura ed enogastronomia.

Fulcro dell’evento saranno il Monte Cornacchia, la cima più alta della Puglia e il sentiero Frassati, che collega i sei borghi e passa vicino al Rifugio “Casonetto” del CAI.

Il progetto “Ri-generiamo” si propone, dunque, di far vivere per sei giorni (due weekend) un’esperienza nei Monti Dauni, nei suoi splendidi borghi, immersi in una natura incontaminata, alla scoperta di tradizioni culturali ed enogastronomiche uniche, avvolti dal profumo della legna bruciata nei camini.

Il primo weekend partirà il 7 dicembre da Roseto Valfortore, con escursione e visita all’Antico Mulino e degustazione a base del famoso tartufo locale. Sabato 8 dicembre sarà protagonista Celle di San Vito, il più piccolo borgo dei Monti Dauni, con visita alla fontana e al Museo della civiltà contadina e degustazione a base di erbe spontanee. Infine, domenica 9 dicembre si andrà alla scoperta di Castelluccio Valmaggiore, con passeggiata sul Monte Cornacchia e degustazione di prodotti locali, cucinati secondo le antiche tradizioni.

“La partecipazione è gratuita, ma la prenotazione è obbligatoria – spiega il vicepresidente del CAI Foggia, Andrea Bozza – sono previsti diversi momenti, dalle passeggiate alle degustazioni, a laboratori sperimentali di rigenerazione territoriale. Obiettivo, la valorizzazione del territorio dei Monti Dauni e del suo patrimonio diffuso, materiale e immateriale”.

Info e prenotazioni: 393.8917725 – rigeneriamo@virgilio.it

 

Post recenti

Leave a Comment