…Ci vuole sicurezza anche negli stadi!

image_pdfimage_print

In molti luoghi c’è bisogno di sicurezza anche nei luoghi, che definiamo  “divertenti”, come lo stadio. Molte sono le situazioni dove ci sono stati crolli di tribune, curve e anche sfondamenti di barriere da parte di tifosi. Ogni anno ricordiamo un evento molto tragico che è quello che convolse i tifosi della Juventus nella finale di Coppa dei Campioni contro il Liverpool dove morirono 39 persone tra cui 32 italiani e rimasero ferite 600 persone. Ai tifosi italiani vennero assegnate le tribune M-N-O che si trovarono nella parte opposta a quella riservata ai tifosi del Liverpool ai quali si unirono anche i tifosi del Chelsea, noti per la loro violenza. Circa un’ora prima della partita i tifosi inglesi più accesi cominciarono a spingersi verso il settore ospiti a ondate, cercando il take an end (“prendi la curva”) e sfondando le reti divisorie. Nella grande massa, che si creò, alcuni si lanciarono nel vuoto per evitare di rimanere schiacciati, altri cercarono di scavalcare gli ostacoli ed entrare nel settore adiacente, altri si ferirono contro le recinzioni. Il muro ad un certo punto crollò per il troppo peso, moltissime persone rimasero schiacciate, calpestate dalla folla e uccise nella corsa verso una via d’uscita. Questo dimostra che anche quando si va allo stadio per svagarsi un po’, bisogna essere sempre attenti alle strutture e alle tifoserie avversarie, la sicurezza dovrebbe essere garantita ovunque e non trascurata perché spezzare 39 vite è tragico e si può benissimo evitare con i nuovi stadi in costruzione o adeguando gli stadi alle nuove misure di sicurezza.

Post recenti

Leave a Comment