Lotta ai tumori: il connubio tra ingegneria e medicina

Il Liceo Scientifico “A. Volta” al passo con le innovazioni scientifiche. A Foggia Massimiliano Fraldi, Ordinario di Scienza delle costruzioni presso l’Università Federico II di Napoli, per spiegare agli studenti e alla cittadinanza i nuovi orizzonti in meccano-biologia e onco-fisica

Combattere i tumori sfruttando le diverse proprietà meccaniche che distinguono cellule sane e cellule malate; studiare strategie innovative per attaccare le cellule tumorali, ad esempio attraverso ultrasuoni a bassa intensità. 

È questo uno degli scopi di un importantissimo studio, tutto italiano, pubblicato sul “Journal of the Mechanics and Physics of Solids” dai gruppi di ricerca guidati dai professori di Scienza delle costruzioni Massimiliano Fraldi, dell’Università Federico II di Napoli, Luca Deseri e Nicola Pugno, dell’Università di Trento.

E proprio Fraldi, professore Ordinario di Scienza delle Costruzioni (Collegio di Ingegneria, Università Federico II di Napoli), nonostante i suoi innumerevoli impegni di ricerca e di divulgazione in tutto il mondo, sarà a Foggia mercoledì 30 gennaio alle ore 16.00, nell’Aula Magna del Liceo Scientifico “A. Volta”.

“Stare al passo con i progressi scientifici è uno degli obiettivi formativi del nostro sistema educativo. Siamo convinti – ha commentato il Dirigente scolastico del Volta, Gabriella Grilli – che per preparare i nostri giovani ad affrontare il mondo del lavoro sia indispensabile far conoscere il nuovo scenario tecnologico e scientifico. Inoltre, con questo evento abbiamo  voluto rispondere all’invito del MIUR di aderire alla XXVIII Settimana della Cultura Scientifica, con un argomento di assoluto interesse e di grande attualità. Tra i nostri obiettivi c’è anche quello di organizzare al Volta un salotto di divulgazione scientifica. Infatti,  abbiamo ospitato lo scorso 7 dicembre la dottoressa Pia Astone, dell’Università di Roma, per un convegno sulle onde gravitazionali e sulla astronomia multimessagera e il 21 dicembre il professor Umberto Berardi, dell’Università di Toronto, sul tema dell’efficienza energetica nelle nostre case. In quest’ottica nasce l’idea di ospitare il 30 gennaio il professor Massimilano Fraldi che illustrerà ai nostri studenti i nuovi orizzonti in meccano-biologia e onco-fisica, in grado di applicare le tecniche ingegneristiche alla medicina”.

All’incontro è prevista anche la partecipazione del professor Massimo Conese, Direttore della cattedra di Patologia Generale della Facoltà di Medicina dell’Università degli studi di Foggia.

A sostenere questo gruppo di ricerca tutto italiano, infine, anche il programma Proscan (Strumenti micro-meccanici e robotici per la diagnosi e la terapia del cancro della prostata), recentemente finanziato per circa quattro milioni e mezzo di euro dal Ministero dell’Università e della Ricerca.

Post recenti

Leave a Comment