image_pdfimage_print

Terzo e quarto appuntamento del ciclo di seminari: “Not all those who wander are lost. Migrazioni, identità, memoria”

Martedì 9 aprile e mercoledì 10 si terranno il terzo ed il quarto appuntamento del ciclo di seminari “Not all those who wander are lost. Migrazioni, identità, memoria”, promosso dall’Associazione Dottorandi e Dottori di Ricerca Italiani (ADI) di Foggia e dal locale coordinamento provinciale di Libera Foggia all’interno del Dipartimento di Studi Umanistici dell’Università di Foggia. Dopo l’incontro con don Luigi Ciotti del 1 aprile, il ciclo entra nel vivo delle tematiche individuate. Nello specifico, martedì, dalle ore 15 presso l’aula 3 del DISTUM in via Arpi, si svolgerà l’incontro…

Continua a leggere

A chi vuole più bene la mamma? Il romanzo di Teresa Ciabatti

Dopo il rinvio dello scorso dicembre, ecco la nota scrittrice e sceneggiatrice. Giovedì 11 aprile, ore 19, Ubik Foggia. L’autrice presenta “Matrigna” (Solferino), tra i migliori romanzi del 2018. Dopo il successo de “La più amata” (Mondadori), secondo classificato allo Strega 2018, un’altra grande storia                                                                                                                                                          “Questo è un libro di madri, dove viene fuori anche il loro lato buio, quello di cui spesso non si parla ma che coesiste con quello luminoso”. È la stessa autrice a dare indizi in merito al suo ultimo romanzo, quasi due anni dopo il grande…

Continua a leggere

Gaia Carafa seconda a Mazara del Vallo

Ottimo piazzamento per l’atleta del Circolo Schermistico Dauno nella Seconda Prova del Grand Prix U-14. Nardella 28° ai Mondiali Cadetti e Giovani di Torun Ottimi risultati per il Circolo Schermistico Dauno nella Seconda Prova del Grand Prix U-14 di sciabola disputata a Mazara del Vallo. L’atleta Gaia Carafa ha conquistato il secondo posto nella prova di sciabola, fermata in finale da Giada Likaj con il risultato di 15-9. Dopo aver concluso la fase a gironi al secondo posto, Gaia batte nell’ordine Federica Sottile (15-7), Giulia Boccardo (15-9), Sara Arena (15-6)…

Continua a leggere

Droga: innanzitutto intervenire dalle radici

Il problema degli stupefacenti, a causa del loro diffondersi e delle loro gravi implicazioni, è certamente serio. Ma è possibile che l’azione anti-droga serva da comodo alibi sociale: vale a dire che, più o meno consapevole, miri a distorcere l’attenzione pubblica da altri problemi più vasti e più antichi di forma sociale, la cui soluzione è più difficile e che rischiano perciò di essere accantonati; oppure può darsi che la condanna della droga abbia fatto o faccia parte di un meschino disegno politico: ogni manifestazione in generale dell’anticonformismo. Occorre quindi…

Continua a leggere