LA NOSTRA ADOLESCENZA

image_pdfimage_print

L’adolescenza è un periodo molto difficile della vita di ogni individuo. Età di profondi cambiamenti, un periodo in cui si decide chi si è, si sente la necessità di mettersi in discussione e di trovare la propria identità, il proprio senso dell’essere: quello che si è.

Non meno problematica è la crisi che può scaturire dall’evoluzione intellettiva: dal pensiero infantile della fanciullezza si passa al pensiero della mentalità adulta e questo però può favorire l’insorgenza di conflitti interiori. I nuovi pensieri, i nuovi atteggiamenti possono provocare una crisi molto profonda, anche se nella maggior parte dei casi transitoria: è un classico di questo particolare momento della vita di un ragazzo il rifiuto dell’autorità dei genitori, la disobbedienza, il voler evitare di compiere delle scelte, l’isolamento sociale. Ovviamente non si può generalizzare, perchè ogni adolescente reagisce in modo diverso e in molti casi se da un lato la ribellione è forte, dall’altro si assiste allo sviluppo dell’identità e dell’originalità dei ragazzi. L’importante è non commettere grossi errori.

Nessuna età dell’uomo è così ricca di risorse e, nello stesso tempo, di problematiche come l’adolescenza. E’ un percoro in salita, ma ricco, difficile e come tutti i passaggi porta con sè aspetti positivi come la spensieratezza, la voglia di scoprire e di vivere il futuro, l’energia tipica di quell’età, e negativi, come le delusioni, il malumore, le arrabbiature. Ci sono giovani più fortunati, che si ritrovano ad affrontare questo delicato periodo e a passarlo indenni, solo con le preoccupazioni tipiche adolescenziali; ma altri lo subiscono fino a cadere in depressione, con gravi conseguenze per chi non accetta il proprio corpo e cede a malattie come l’anoressia,o, magari, per chi si rifugia nella droga isolandosi.

Post recenti

Leave a Comment