Ecco la nuova card degli sconti per gli alunni del Pascal

Sono ormai due anni che alcune aziende del territorio collaborano con il Pascal per effettuare degli sconti. Ringraziamo queste aziende e auspichiamo di avere altre interessate a queste importanti collaborazioni. A tutti gli alunni e personale del Pascal muniti della card usufruiranno dei seguenti sconti:
La Città del Cinema

Abbonamento 30 ingressi (scadenza 3 mesi dalla data dell’emissione) valido per 10 ingressi da lunedì a venerdì a € 30,00 (invece di € 60,00) con la possibilità di utilizzare due ingressi per spettacolo (non utilizzabile nei giorni festivi e prefestivi, per anteprime e per le proiezioni in 3D) per tutto il personale del Pascal munito della card.

Promozione speciale nelle giornate del lunedì e del martedì al prezzo di € 5,00. Oltre al biglietto del cinema verrà consegnato anche un menù cinema comprensivo di pop corn e bibita (sconto non previsto per i giorni festivi, prefestivi, anteprime e proiezioni in 3D), per tutto il personale del Pascal munito della card.

Acsd Piscina/Palestra PENTOTARY
Per tutto il personale del Pascal munito della card (alunni, docenti e personale ATA) sconto del 10% per tutte le attività di balneazione e di fitness 

La gioielleria Gillet Gioielli

Applicherà la sconto del 20% su tutti gli acquisti (esclusi i bracciali trollbeads) per tutto il personale del Pascal munito della card.

Libreria Ubik

sconto del 10% su tutti i libri per tutto il personale del Pascal munito della card

La presente convenzione avrà validità fino al 31/08/2020. 




La mafia è la Lega B ? Lotito

Claudio Lotito è un imprenditore italiano e presidente della Lazio. Lui è proprietario della Salernitana. Dal 2018 è membro del comitato di presidenza della FIGC. Nel 1992 viene coinvolto in un’inchiesta della magistratura sugli appalti della regione Lazio, altri processi come in ambito sportivo e tanti altri. Il Consiglio direttivo della Lega Nazionale Professionisti Serie B elimina i play out, condannando i rossoneri  alla  retrocessione in C del Palermo deciso dal Tribunale di Roma. Adesso non si parla più di calcio, ma mafia che porta questa persona. I tifosi foggiani li rispondono così: “Quanto fa schifo questo calcio, quanto fa schifo il potere e l’arroganza quando succedono queste cose…questi giocano con i nostri sentimenti, noi non ce l’abbiamo con nessuna squadra, e dispiace tanto per il Palermo e dispiace anche per una piazzola come il Salerno, preso in giro da quel Coso… questo è oltre, questo è abuso di potere, perché è il calcio della gente e ci vuole rispetto! Ci avete rotto il calcio!”