Parola di Enrico Galiano, prof che sa l’amore

image_pdfimage_print

L’autore del best-seller “Eppure cadiamo felici”, tradotto in tutta Europa. Gli addii? Sono il meglio di una storia

Mercoledì 3 luglio, ore 19. Libreria Ubik di Foggia. Protagonista uno degli scrittori più amati dai lettori

L’autore e insegnante “stile Attimo fuggente” presenta il nuovo romanzo: “Più forte di ogni addio” (Garzanti)

“Avete mai provato a dire addio a qualcuno? Io ho una teoria: che gli addii siano il momento più bello di una storia d’amore”. È solo l’incipit e siamo già dentro l’universo di Michele e Nina, protagonisti del nuovo romanzo di un autore che, più di tutti, negli ultimi anni, è riuscito a scandagliare l’animo non solo degli adolescenti ma anche di quegli adulti che credono ancora nei grandi sentimenti. Insegnante di periferia, definito da Massimo Gramellini “un professore stile Attimo fuggente”, scrittore da centinaia di migliaia di copie nonché seguitissimo sui social network, Enrico Galiano incontra per la prima volta il pubblico della libreria Ubik di Foggia. Mercoledì 3 luglio, alle ore 19, l’autore del best-seller Eppure cadiamo felici (Garzanti), esordio più venduto del 2017 e tradotto in tutta Europa, presenta il suo nuovo romanzo dal titolo Più forte di ogni addio (Garzanti, 2019). A conversare con lo scrittore sarà il giornalista Felice Sblendorio.

Più forte di ogni addio (Garzanti, 2019; pagine 352). «È che ogni giorno che passa mi rendo conto che praticamente tutti avrebbero bisogno di coraggio. Glielo vedi negli occhi che hanno un progetto che non hanno ancora trovato il coraggio di realizzare, un ragazzo con cui non hanno trovato la forza di provarci o, come me, qualcosa da andare a dire a qualcuno, e che non ci sono mai riusciti.». È importante dire quello che si prova, sempre. È importante dirlo nel momento giusto. Perché, una volta passato potremmo non trovare più il coraggio di farlo. È quello che scoprono Michele e Nina quando si incontrano sul treno che li porta a scuola, nel loro ultimo anno di liceo. Nina sa che le raffiche di vento della vita possono essere troppo forti per una delicata orchidea come lei: deve proteggersi ed è per questo che stringe tra le dita la collanina che le ha regalato suo padre. Per Michele i colori, le parole, i gesti che lo circondano hanno un gusto sempre diverso dal giorno in cui, cinque anni prima, ha perso la vista. Quando sale sul treno e sente il profumo di Nina, qualcosa accade dentro di lui: non sa che cosa sia, ma sente che lo sta chiamando. Ogni giorno, durante il loro breve viaggio insieme, in un susseguirsi infinito di domande e risposte, fanno emergere l’uno nell’altra lo stesso senso di smarrimento. Michele insegna a Nina a non smettere di meravigliarsi ogni giorno. Nina insegna a Michele a non avere rimpianti, che bisogna sempre dare l’abbraccio e il bacio che vogliamo dare, dire le parole che non vediamo l’ora di pronunciare. Ma è proprio Nina, quando un ostacolo rischia di dividerli, a scegliere di non dire nulla. Di fronte al momento perfetto, quello in cui confessare che si sta innamorando, resta ferma. Lo lascia sfuggire. Nina e Michele dovranno lottare per imparare a cogliere l’istante che vola via veloce, come la vita, gli anni, il futuro. Dovranno crescere, ma senza dimenticare la magia dell’essere due ragazzi pieni di sogni. Enrico Galiano, libro dopo libro, è diventato l’idolo dei lettori.

Enrico Galiano. Nato a Pordenone nel 1977. Insegnante, ha creato la webserie Cose da prof, che ha superato i dieci milioni di visualizzazioni su Facebook. Ha dato il via al movimento dei #poeteppisti, flashmob di studenti che imbrattano le città di poesie. Nel 2015 è stato inserito nella lista dei 100 migliori insegnanti d’Italia dal sito Masterprof.it. Il segreto di un buon insegnante per lui è: «Non ti ascoltano, se tu per primo non li ascolti». Ogni tanto prende la sua bicicletta e se ne va in giro per l’Europa con uno zaino e una. Il suo romanzo d’esordio, Eppure cadiamo felici ha vinto il Premio internazionale Città di Como come miglior opera prima e il Premio cultura mediterranea. Con Garzanti ha pubblicato anche Tutta la vita che vuoi (2018).

Post recenti

Leave a Comment