Italo Farnetani e Francesco Sabatini in civiltà complesse e complessità linguistica

image_pdfimage_print

 5/6 febbraio 2020. Sala ROSA DEL VENTO Fondazione dei Monti Uniti di Foggia – Mercoledì 5 febbraio 2020  h. 18.00

– Aula magna Liceo classico ‘Lanza’– Giovedì  6/2/2020  h.11.00

– ROTARY CLUB FOGGIA “ UMBERTO GIORDANO” CASA FREDA

( Evento riservato ai Soci del Club) Giovedì 6 febbraio 2020 h. 20.30        

“E’ ormai certo che il cosiddetto “progresso” rende il nostro vivere sempre più complicato e richiede ai singoli individui un’istruzione prolungata, aggiornamenti continui, capacità di servirsi di tecnologie più sofisticate. Si è affermato così il concetto di “civiltà complesse”. Tra le necessità inderogabili c’è il possesso di una “lingua prima” di particolare ricchezza, adatta all’uso parlato e all’uso scritto nei più diversi settori di conoscenze e attività, e di altre lingue, tra cui quella (l’inglese) di maggior diffusione mondiale”

                                                    Francesco Sabatini

   Nell’ottica della proficua collaborazione tra il nostro Liceo e istituzioni, organizzazioni culturali, sodalizi di livello nazionale e internazionale, segnalo alla vostra attenzione un importante evento fortemente voluto dal Liceo classico ‘Lanza’ in collaborazione con la  Fondazione dei Monti Uniti di Foggia e il Rotary club ‘Umberto Giordano’ .

  Il Liceo classico ‘Lanza’ , con alle spalle una storia di oltre 150 anni, non poteva non promuovere una seria riflessione sullo stato oggi della nostra lingua italiana con esperti di altissimo livello.

  Un evento,  che si articolerà in due giornate in vari luoghi della città e che vedrà come protagonisti due  ospiti di grande rilievo, di fama internazionale , Accademici della Crusca, prestigiosa istituzione  italiana fondata nel 1585, la più antica accademia linguistica del mondo.

        Questo il tema dell’incontro:                                        

                     ITALO FARNETANI         FRANCESCO SABATINI

          CIVILTA’ COMPLESSE E COMPLESSITA’ LINGUISTICA                         

Di seguito una breve biografia di Italo Farnetani e Francesco Sabatini :

 Italo Farnetani

È Professore Ordinario di ruolo di Pediatria presso l’ Università L. U.de.S. di Malta.

I suoi libri sono tradotti in inglese e spagnolo.

È stato definito: «Il più famoso pediatra italiano».

Nel 2001 il prof. Sabatini lo ha chiamato a far parte del Centro di Consulenza linguistica sull’italiano contemporaneo dell’Accademia della Crusca.

Ha curato la revisione del lemmario di medicina del Dizionario della Lingua Italiana di Devoto-Oli.

È collaboratore dell’Istituto dell’Enciclopedia Italiana Treccani.

E’ giornalista pubblicista e collabora con numerose testate.

Ha ideato e coordina la ricerca per l’assegnazione delle Bandiere verdi che indicano le spiagge adatte ai bambini scelte dai pediatri. (tredici sono in Puglia; in provincia di Foggia: Vieste, dal 2009 e Rodi Garganico, dal 2012).

Dal 2007 è impegnato nel volontariato sanitario internazionale.

Francesco Sabatini

Nato a Pescocostanzo (1931), linguista e filologo, Professore straordinario di Linguistica Italiana e Filologia Romanza (1965-1968) poi Ordinario (1968-2007) nelle Università di Lecce, Genova, Napoli, Roma “La Sapienza” e Roma Tre (Emerito dal 2009); Presidente della Società di Linguistica Italiana (1977-1981) e dell’Associazione per la Storia della Lingua Italiana (1999-2002); Presidente dell’Accademia della Crusca (2000-2008), poi Presidente emerito. Ha pubblicato volumi e saggi sulla storia linguistica italiana dalle Origini all’età contemporanea. Ha elaborato nuovi modelli nei campi delle strutture del sistema della lingua e della varietà dei tipi di testo. Ha compiuto studi sulla storia medievale e rinascimentale dell’Abruzzo, sua terra di origine.

Dal 2009 è titolare della rubrica televisiva “Pronto soccorso linguistico” trasmessa la domenica mattina nell’ambito del programma Unomattina in famiglia su  RAI 1

In questa rubrica molto popolare il professor Sabatini chiarisce una volta per tutte i maggiori dubbi che riguardano l’ortografia, la sintassi e la pronuncia dell’italiano e dei forestierismi acquisiti  e inoltre spiega significato e origine di tante locuzioni che adoperiamo ogni giorno senza pensarci. Errori e incertezze vengono corretti e analizzati con autorità e competenza ma anche con il garbo e la semplicità che il pubblico di RaiUno ha imparato ad apprezzare nel dialogo diretto tra i “dubbiosi” e il professore.

Ecco una breve sintesi delle due relazioni:

CIVILTA’ COMPLESSE E COMPLESSITA’ LINGUISTICA

È un dato ormai certo che il progresso  rende il nostro vivere sempre più complicato e richiede ai singoli individui un’istruzione prolungata, aggiornamenti continui, capacità di servirsi di tecnologie più sofisticate. Si è affermato così il concetto di “civiltà complesse”. Tra le necessità inderogabili c’è il possesso di una “lingua prima” di particolare ricchezza, adatta all’uso parlato e all’uso scritto nei più diversi settori di conoscenze e attività, e di altre lingue, tra cui quella (l’inglese) di maggior diffusione mondiale.

 L’inglese oggi è il linguaggio della comunicazione delle scienze, come in passato si usava il greco o il latino come comune lingua fra i popoli. Si deve stabilire quando comunicare in inglese o in italiano. Per la medicina che, insieme alla chimica, è una delle due scienze che dispone del maggior numero di parole è importante anche un’ appropriatezza linguistica, soprattutto nella comunicazione con i pazienti, in modo che il linguaggio sia comprensibile e non crei né ansie né eccessive aspettative. Nella scelta delle parole non si devono usare forestierismi, perché ogni parola inglese ha il corrispettivo nella lingua italiana e, nello stesso tempo, si devono evitare i tecnicismi cioè “il medichese” incomprensibile per i pazienti, talvolta fonte di equivoci. Oggi è necessario essere bilingui, o almeno in grado di poter leggere l’inglese scientifico. La scelta di usare l’italiano o l’inglese dipende dal raggio della divulgazione: si userà l’italiano quando ci si rivolge a un ambito più ristretto, mentre l’inglese sarà indispensabile quando la comunicazione è rivolta alla comunità scientifica internazionale.

Non si tratta di ricercare la “lingua pura” che peraltro non c’è mai stata oppure la “bella lingua” si tratta di creare una lingua funzionale che serva per la comunicazione e la comprensione.

L’aggiunta di una lingua di grande diffusione geografica, adatta per la comunicazione mondiale, non deve però far ritenere secondaria e di potenza conoscitiva limitata la “lingua prima” di altra origine, qual è in Italia l’italiano. La nostra lingua, come altre del nostro continente, ha sviluppato nel tempo, per l’apporto di tutti i campi di sapere, la capacità di servirci anche ad alti livelli di competenza. Questa prospettiva richiede,però ,uno studio costante e approfondito, che ci renda familiari migliaia di parole di origine colta (di solito latina o greca) di uso comune e anche tecnico-scientifiche, che ritroviamo poi in altre lingue.

Ecco il programma delle due giornate:

Mercoledì 5 febbraio 2020

Sala ROSA DEL VENTO Fondazione dei Monti Uniti di Foggia

h. 18.00: Saluti:        

  Prof. Aldo Ligustro (Presidente Fondazione dei MONTI UNITI di Foggia )                              

       Lectio di    ITALO FARNETANI  e FRANCESCO SABATINI

Giovedì 6 febbraio 2020

Aula Magna ‘L. Scillitani’ Liceo classico ‘V. Lanza’ di  Foggia

  h. 11.00: Saluti

 Dott.ssa Anna Paola Giuliani  (Assessore alla Cultura Comune di   Foggia)

 Avv.ssa Claudia Lioia (Assessore alla Pubblica Istruzione Comune di Foggia)

 Prof. Aldo Ligustro (Presidente Fondazione dei MONTI UNITI di Foggia )

 Prof. Pierpaolo Limone ( Rettore Università degli Studi di Foggia)                              

Prof. Giuseppe Trecca (Dirigente Scolastico Liceo Classico “V.Lanza”- Liceo

Artistico” Perugini”) 

     Gli Alunni del ‘Lanza’ incontrano

                 ITALO FARNETANI  e FRANCESCO SABATINI

Conduce : Mariolina Cicerale(Docente Liceo classico ‘V. Lanza’’)

Giovedì 6 febbraio 2020

ROTARY CLUB FOGGIA “ UMBERTO GIORDANO”

CASA FREDA ( Evento riservato ai Soci del Club)

h. 20.30: Saluti:        

    Avv.Nicola Cintoli  (Presidente ROTARY CLUB FOGGIA “ UMBERTO GIORDANO”)                              

       Lectio brevis di    ITALO FARNETANI  e FRANCESCO SABATINI

 Non poteva riprendere meglio la Rassegna‘Lettura e oltre’, organizzata dalla Prof.ssa Mariolina Cicerale, giunta alla XII Edizione, con il patrocinio  del Comune di Foggia ,   dell’Università degli Studi di Foggia,    della Fondazione dei Monti Uniti, in collaborazione con la Libreria Ubik,  che prevede incontri con noti personaggi della cultura, dello spettacolo,dell’informazione, nella convinzione che la ‘cultura’ degli studenti di un Liceo, specialmente se ‘classico’, non debba essere confinata ai soli libri, ma preveda un ‘oltre, che la contemporaneità continuamente ci propone.

Post recenti

Leave a Comment