image_pdfimage_print

Taranto-Foggia 0-1. 3 punti importanti!

Il Foggia conquista 3 punti preziosissimi a Taranto e mantiene saldo il suo secondo posto rimanendo sulla scia del Bitonto che continua a vincere e a rimanere in testa. Una partita, quella dei rossoneri, molto difficile ma che nonostante la sofferenza e anche un po’ di fortuna si è riusciti a portare a casa nel migliore dei modi. El ouazni “vola come una farfalla e punge come un calabrone” siglando il gol dell’ex. Il Foggia deve ora prepararsi alla prossima partita, in casa contro il Brindisi. Match che molto probabilmente…

Continua a leggere

Luca Parmitano, dall’Amendola di Foggia al ritorno dallo spazio: nell’album dei ricordi anche il Gargano

Il Gargano sarà inscritto per sempre nell’album dei ricordi della Spedizione 60/61 della Stazione Spaziale Internazionale. Merito di AstroLuca, che torna sul pianeta Terra dopo 201 giorni nello spazio.  Luca Parmitano, che solo tredici anni fa si trovava ancora nella base dell’Aeronautica Militare di Amendola, sede del 32esimo Stormo, ha affidato ai social i suoi scatti spaziali diventati virali. Tra la strana e ipnotica danza dell’Aurora Boreale, l’incanto surreale del Mar dei Caraibi e l’omaggio alla sua Catania, il primo Comandante italiano dell’ISS, un mese prima del ritorno a casa, il 2 gennaio scorso, ha immortalato…

Continua a leggere

Sanremo 2020, il vincitore è Diodato: 11,4 milioni per la finale e il 60% di share

Diodato con la canzone “Fai Rumore” è il vincitore della settantesima edizione del festival di Sanremo. Al secondo posto Francesco Gabbani con “Viceversa”, sul podio anche la sorpresa Pinguini Tattici Nucleari con “Ringo Starr”. La serata finale del Festival di Sanremo è stata seguita in media ieri su Rai1 da 11 milioni 476mila spettatori con il 60.6% di share. L’anno scorso l’ultima serata del festival aveva raccolto in media 10 milioni 622mila telespettatori pari al 56.5%. E’ il miglior risultato dal 2002.  La prima parte della serata finale (dalle 21.32 alle 23.52)…

Continua a leggere

“La pace come cammino di speranza: dialogo, riconciliazione e conversione ecologica” .

Gli uomini spesso entrano in conflitto tra loro per diversi motivi e, quando questi conflitti assumono grandi dimensioni e comportano violenza e atrocità disumane, si ha la guerra. La guerra è distruzione, è morte. Tutta la storia dell’uomo è stata segnata dalla violenza e dal conflitto, potremmo dire fin dal principio: Caino uccise suo  fratello, gli uomini combattono per la supremazia, altri per il territorio, altri ancora per le ricchezze,  le fonti di  energia, altri per la religione. Si potrebbe affermare che la natura dell’uomo è incline alla guerra. Dopo…

Continua a leggere

Non si ottiene la Pace se non la si spera

La guerra non vive solo nei ricordi del passato, ma fa parte anche del presente e purtroppo, quasi sicuramente, farà parte anche del nostro futuro. Papa Francesco ha ben reso il senso della pace che “non è solo assenza di guerra, ma una condizione generale nella quale la persona umana è in armonia con sè stessa, in armonia con la natura e in armonia con gli altri”. Occorre spegnere tutti i focolai di guerra per raggiungere la pace in ogni ambito della vita umana. Non sono solo le grandi guerre…

Continua a leggere