Inno alla vita

image_pdfimage_print

L’inno alla vita di madre Teresa di Calcutta è un vero incoraggiamento alla voglia di vivere, alla gioia di essere nati e ad apprezzarla in tutte le sue forme e in tutti modi possibili.  La vita però non può essere separata dai Valori. Infatti i nostri comportamenti, le nostre azioni, i rapporti che abbiamo con le persone a noi care o comunque con gli altri, dipendono soprattutto dai nostri Valori. Essi rappresentano ciò che è Bene per noi, ciò che è Giusto dire, pensare e fare per noi e per gli altri, il loro contrario è ciò che è Male, ciò che è sbagliato. Ogni nostra azione quindi, come ogni nostro comportamento, parole, pensieri e tutte le nostre scelte riguardo a ciò che vogliamo fare o dire, dipende soprattutto dai Valori che per noi hanno più o meno importanza nella nostra vita. La famiglia è uno dei Valori più importante, in famiglia ci si aiuta, ci si rifugia, dalla vita in famiglia parte tutto. I Valori si imparano soprattutto attraverso l’educazione che si riceve e quindi dai nostri genitori o dalle persone che per noi sono state importanti durante la nostra infanzia. Si imparano attraverso l’esempio che loro ci danno, in modo automatico e naturale. Un altro valore per me è l’amicizia, che ci dà conforto e la gioia di fare le cose. La scuola, la religione, sono altri punti di riferimento e che ci trasmettono valori per apprezzare la vita e realizzare i nostri obiettivi. Man mano che cresciamo si capisce automaticamente quelli che saranno i nostri, quelli più vicini a noi, al nostro modo di essere e si mettono in pratica nelle azioni quotidiane. Le persone che hanno ben chiari i propri valori vivono una vita migliore, più felice.  Infatti prendiamo esempio da alcuni campioni dello sport, che pur essendo rimasti colpiti da gravi menomazioni fisiche, continuano ad amare la vita e a perseverare nelle loro imprese. Lo stesso discorso si può fare per chi nasce con gravi problemi fisici, come i non vedenti, che hanno una forza e una grinta che fa dimenticare di essere “diversi”. Si può dire che trovano sempre la forza e la gioia di vivere, perché trovano comunque il motivo di andare avanti e, prendendo loro come esempio, troviamo il coraggio di vivere e soprattutto pensiamo ed agiamo rispettando noi stessi per primi perché siamo più fortunati. Chi segue i buoni esempi, pensa e fa ciò che sente giusto ed importante, non può non apprezzare la vita e le sue continue sfide. Questa è la sola forma di egoismo che dovremmo avere tutti. Chi rispetta se stesso, rispetta gli altri, ascolta e aiuta, è fidato, fa ciò che dice, è l’amico o compagno che tutti vorremmo. La vita è bella, offre tante opportunità, ma ci mette davanti a tanti problemi: malattie, guerre, dispiaceri, vittorie o sconfitte, obiettivi da raggiungere. Spesso ci troviamo ad affrontare situazioni difficili, più grandi di noi, ma con la forza di volontà, la determinazione e la voglia di ritrovare la felicità. Tutti abbiamo il dovere di vivere la vita perché è un dono e dobbiamo difendere questo diritto a tutti i costi, facendo sempre i nostri doveri. Questa è la mia interpretazione del pensiero di madre Teresa, una ricchezza di cui dobbiamo essere grati e e che abbiamo l’obbligo di vivere con gioia, sempre.

CRISTIAN DE FILIPPO

III H SCUOLA MEDIA BOVIO FOGGIA

PROF.SSA VALENTINA AQUILANO

Post recenti

Leave a Comment