A tutti gli alunni. Divieto di diffusione filmati, foto e audio da video-lezioni

image_pdfimage_print

Si ricorda agli studenti che la diffusione di filmati, foto, immagini, scritti che ledono la riservatezza e la dignità delle persone può far incorrere l’autore della diffusione in sanzioni disciplinari e pecuniarie o perfino in veri e propri reati. (Comunicato del Garante per la protezione dei dati personali, 6/09/12). Secondo il Codice penale, infatti, l’uso e la diffusione di video/immagini/frasi offensive possono far incorrere i responsabili nel REATO DI DIFFAMAZIONE (Art. 595 codice penale) commesso utilizzando la rete per la diffusione di immagini o scritti lesivi, o anche solo potenzialmente tali, dell’onore o della reputazione di una o più persone (ma anche di istituzioni, enti pubblici, associazioni o imprese). Inoltre l’art. 10 del Codice Civile (Abuso dell’immagine altrui) stabilisce che l’esposizione o pubblicazione dell’immagine altrui è abusiva, non soltanto quando avvenga senza il consenso della persona interessata, o senza il concorso delle altre circostanze espressamente previste come idonee ad escludere la tutela del diritto alla riservatezza, ma anche quando, pur ricorrendo quel consenso o quelle circostanze, sia tale da arrecare pregiudizio all’onore, alla reputazione, al decoro della persona medesima. Si invitano pertanto gli studenti a non registrare/catturare immagini o audio durante video-lezioni o lezioni in streaming e a non diffonderli nel web ricordando che tutto ciò che avviene in rete è monitorato e, in caso di illeciti, la Polizia Postale di Stato è sempre in grado di risalire al responsabile. Certa di poter contare anche sulla collaborazione di genitori e docenti nel prestare la dovuta attenzione all’eventuale uso illecito dei vari dispositivi da parte degli alunni, ringrazio tutti per la condivisione di buone pratiche. Foggia, 31 marzo 2020 la Dirigente Scolastica Prof.ssa Giuliarosa Trimboli

Post recenti

Leave a Comment