Servizio Civile Universale, nuove sedi di attuazione ed enti di accoglienza per il Ce.S.eVo.Ca. “Rete sempre più solida”

image_pdfimage_print

Da Foggia a Lecce, passando per i comuni di Capitanata, si moltiplicano le opportunità per i giovani desiderosi di fare un’esperienza che può cambiare la vita. Pasquale Marchese: “Soddisfatti, traguardo importante”.

Cinque nuovi enti di accoglienza e diciotto sedi di attuazione per i progetti di Servizio Civile Universale. Con l’adeguamento dell’iscrizione all’Albo degli Enti di Servizio Civile Universale – Sezione Nazionale, arriva un nuovo riconoscimento per il Ce.S.eVo.Ca, il Centro Studi e Volontariato di Capitanata, con sede a Castelluccio Valmaggiore.

L’ufficialità è arrivata con il Decreto 400/2020 della Presidenza del Consiglio dei Ministri – Dipartimento per le Politiche Giovanili e il Servizio Civile Universale, firmato dal capo dipartimento Flavio Siniscalchi.

Un ulteriore traguardo, quello raggiunto dal Ce.S.eVo.Ca, dopo l’iscrizione alla sezione nazionale dell’Albo, già comunicata al Presidente Pasquale Marchese nel febbraio scorso.

Tra le sedi di attuazione abilitate, come si legge nell’allegato al Decreto, il CSV Foggia (Centro di Servizio al Volontariato), con gli uffici centrali e gli sportelli territoriali; il CSV Brindisi – Lecce; Opus – Opere pugliesi di utilità sociale con 10 sedi; Confraternita di Misericordia di Foggia e Ass. Insieme per i disabili di Alessano (Lecce).

“Siamo molto soddisfatti di questo nuovo riconoscimento – sottolinea Pasquale Marchese – frutto di un lungo e laborioso lavoro del nostro staff e, in particolare, di Pompeo D’Apollo, della dott.ssa Filomena Agriesti e dell’esperto in materia di SCU, dott. Fernando De Colellis. Una sinergia che si è avvalsa anche della collaborazione dei giovani volontari SCU, la dott.ssa Carmen Marchese e Rocco De Michele. Mi preme ringraziare, naturalmente, il direttore del Dipartimento e i suoi collaboratori, di cui apprezzo professionalità e umanità. Cito, tra tutti, la dott.ssa Immacolata Postiglione, direttore dell’Ufficio per il Servizio Civile Universale, sempre disponibile e attenta. Non per ultimi, ringrazio di cuore tutti i nostri giovani in servizio civile che, anche durante l’emergenza sanitaria, non si sono fermati. Anzi, hanno collaborato attivamente con le amministrazioni locali e con le realtà del Terzo Settore per offrire un sostegno concreto alle fasce fragili della popolazione.  Una rete che si è dimostrata, anche in questa occasione, solida e feconda, con la guida volontaria degli operatori locali di progetto”.

Attualmente, il Ce.S.eVo.Ca. e la Provincia di Foggia sono gli unici due enti accreditati all’albo nazionale del Servizio Civile Universale in Capitanata. Vista la complessità delle operazioni per la nuova progettazione e per i programmi di intervento, i due enti hanno pensato a una convenzione per la coprogrammazione. Una sinergia iniziata già nel marzo 2019, quando fu sottoscritto un Protocollo d’intesa con la Scuola di Protezione Civile della Provincia di Foggia per la promozione della cultura e della tutela del bene comune, con particolare attenzione alle giovani generazioni.

In materia di Servizio Civile, inoltre, il Ce.S.eVo.Ca. ha firmato un accordo di coprogettazione con l’Università di Bari per un progetto in Palestina, che ha coinvolto come ente di accoglienza la Federazione nazionale Piergiorgio Frassati di Foggia. Allo stesso modo, è sperimentale anche la programmazione interregionale tra enti Ce.S.eVo.Ca. che vede coinvolta, per l’accoglienza, la Cooperativa Sociale Capitani Coraggiosi, con sede nelle Marche.

Post recenti

Leave a Comment