Tempo di bilanci per la redazione del giornale scolastico…ma continueremo a raccontarvi la vita

image_pdfimage_print

Ogni anno scolastico si fanno sempre dei bilanci. Purtroppo, questo è stato un anno monco. Sì, così lo definirei, perchè è come se questa pandemia avesse tagliato braccia e gambe ad idee, progetti, opportunità e momenti di crescita. Tutti elementi che sono linfa vitale per la scuola, tutti tasselli che abbiamo immaginato, ideato, costruito, sin dai primi di settembre. Eppure è bastato un invisibile e devastante virus a distruggere il nostro anno scolastico. Non ha più le gambe per correre verso i traguardi ambìti, né le mani per plasmare quanto ideato. Così, inevitabilmente sfuma tutto. Restano desideri irrealizzati tutte le iniziative scolastiche come conseguire la certificazione Cambridge o gli incontri con gli scrittori. Tuttavia l’anno scolastico continua a vivere con la DAD, ma ha perso la vitalità che si respira nelle aule, nei corridoi, al momento dell’ingresso e durante la ricreazione. Vitalità che è incontro tra chi insegna e chi apprende. Gli strumenti digitali, mai potranno sostituire l’apprendimento attivo ed i rapporti che si realizzano all’interno delle classi. Questo momento storico sta offrendo la possibilità di riflettere sull’importanza della scuola. Quando, nel prossimo anno scolastico, riprenderemo in mano la nostra scuola saremo sicuramente più entusiasti e creativi. Quindi, pazienti, attendiamo questo momento.

La redazione de “IlSottoSopra” ringrazia tutti coloro che hanno partecipato ai nostri incontri ed a quanti ci hanno sopportato e supportato nelle nostre dirette e, nel frattempo, diamoci abbracci digitali.

Post recenti

Leave a Comment