L’incubo è alle spalle: Bentornato, Josip!

image_pdfimage_print

“Un male invisibile agli occhi degli altri, la malattia di chi urla silenziosamente e invano”.
Dopo due anni l’incubo era tornato, si era ripresentato senza alcun preavviso.
Sono stati mesi di paura.
Paura di non farcela, paura di alzarsi dal letto e di vedere la luce, paura di morire.
Paura della malattia che man mano lo stava distruggendo sia fisicamente che mentalmente.
A momenti gli è mancata la forza di volontà per andare avanti, gli sono mancati gli stimoli necessari per affrontare questo nuovo, lungo e quasi interminabile tunnel.
Un tunnel che, però, alla fine lasciava trasparire una fievole luce diventata man mano sempre più forte e accecante, diventata traguardo raggiunto, libertà, in questi giorni.
L’incubo sembra essersi messo da parte, la paura è stata superata, adesso è alle spalle, tutto ormai è solo un brutto e vecchio ricordo.
Josip Ilicic è riuscito a sconfiggere per l’ennesima volta un nemico che a volte ti dà la sensazione di essere invincibile: la depressione.
Ha letteralmente lottato come un guerriero strappando a morsi la vita che voleva.
Adesso l’attaccante è pronto per tornare alle emozioni del campo, è pronto per tornare nel rettangolo di gioco carico dell’amore dei propri tifosi e parenti che l’hanno sempre sostenuto, che non l’hanno mai lasciato solo in questa battaglia.
Oggi è arrivata l’ufficialità della sua convocazione in vista del match contro il Napoli e Josip ha voglia e fame di riprendersi la sua Atalanta e continuare a scrivere pezzi unici di una favola cominciata anni fa: quella dello slovacco e della sua Dea.
Bentornato, Josip!

Post recenti

Leave a Comment