La libertà di espressione non è mai a senso unico

image_pdfimage_print

Samuel Paty, era un insegnante che pensava di poter parlare liberamente ai propri alunni e insegnargli la libertà di espressione. Aveva mostrato loro alcune vignette su Maometto di Charlie Hebdo in classe. Per questo era stato pesantemente minacciato, finchè uno dei suoi studenti lo ha ucciso e decapitato in nome di una visione distorta dell’Islam.

A lui e a tutte le persone che cercano di dare qualcosa  che puó fare la differenza nei ragazzi, credendo nella Libertà come valore assoluto, esprimiamo il nostro cordoglio e diciamo a gran voce, che continueremo a lottare.

Post recenti

Leave a Comment