Il Banco Alimentare, cos’è?

image_pdfimage_print

Quest’oggi abbiamo avuto la possibilità e l’onore di poter intervistare la presidente del banco alimentare, Stefania Menduno, la quale ha illustrato e ha spiegato la funzionalità e l’importanza di questa fondazione.
Ma cos’è questa associazione?
Visto che viviamo in un mondo in cui il cibo non consumato viene scartato e sprecato, vi è un’organizzazione che permette che tutto ciò non avvenga. Il Banco Alimentare è un’associazione locale che si occupa generalmente della ridistribuzione del cibo e della lotta dello spreco. Ma in che modo viene fatto ciò? Questa società funge da ponte fra tutto ciò che viene prodotto e ciò che andrebbe sprecato nella produzione industriale alimentare, poiché riescono a raccoglierlo e ridistribuirlo alle strutture caritative che sono presenti nel territorio. Un esempio è quello del 2019: in questo anno si è riusciti a raccogliere e ridistribuire ben 300 mila chili di alimenti. I prodotti che vengono raccolti, sono prodotti qualitativamente perfetti ma che purtroppo non sono più buoni per il mercato e quindi non vi è la possibilità di metterli in vendita.
Come è nata questa iniziativa?
Il primo Banco Alimentare italiano nasce a Milano nel 1989 per iniziativa di Don Luigi Giussani e del Cavalier Danilo Fossati sull’esempio della Fondacion Banco de Alimentos di Barcellona. Venne considerata un’idea originale tanto da prendendone spunto ed esempio per poi dare vita a questa nuova fondazione. Oggi sul nostro territorio ci sono 21 organizzazioni di Banco Alimentare in Abruzzo, Calabria, Campania, Daunia-Foggia, Emilia Romagna, Friuli Venezia Giulia, Lazio, Liguria, Lombardia, Marche, Piemonte, Puglia, Sardegna, Sicilia, Toscana, Trentino Alto Adige, Umbria, Valle D’Aosta, Veneto.
Che cos’è la Colletta 2020?
Dal 21 novembre all’8 dicembre alle casse dei supermercati o già da ora su collettaalimentare.it si potrà acquistare una carta il cui valore verrà trasformato in cibo per chi è in difficoltà. Ma come viene trasformato in cibo? La risposta è semplice, ricevendo gli alimenti direttamente.

Post recenti