Lettera al mondo…

image_pdfimage_print

Cari Cittadini di tutto il Mondo, abbiamo dovuto affrontare tutti insieme un nemico invisibile che ci ha privato delle persone a noi care e di qualsiasi contatto fisico con gli altri. Devo ammettere che, nel corso della lotta contro questa pandemia, ci siamo impegnati a rispettare tutti le normative, i decreti e le leggi sulla salute contro il virus in modo eccellente e impeccabile. Il vaccino che è stato sviluppato in poco tempo, grazie allo spirito di collaborazione dei ricercatori e delle case farmaceutiche di tutto il mondo, affinché si potessero ridurre i contagi e la diffusione del virus, ha avuto effetti molto positivi riducendo e rendendo quasi innocuo il Covid, difatti è drasticamente sceso il numero dei decessi e dei contagi.

Sono stati mesi e giorni molto difficili, anzi decisamente duri per tutti, ma nonostante ciò ci siamo saputi rialzare sempre con coraggio, aiutandoci gli uni con gli altri, questa meravigliosa unione, questo sentirsi tutti partecipi di una terribile catastrofe ci ha portato ad abbandonare i nostri egoismi. Questa lotta comune, fatta assieme, contro qualsiasi attacco e metamorfosi del virus ci ha condotti alla sua sconfitta. La vera cura contro questo terribile virus è stato l’amore per l’umanità.

Oggi, con il cuore pieno di gioia e serenità, posso comunicare a tutti che il virus è stato definitivamente sconfitto e che possiamo finalmente tornare alla normalità delle nostre vite, senza restrizioni. Possiamo tornare ad abbracciarci, a stringerci e a baciare i nostri cari. Qualsiasi legge e normativa anti- Covid19 è sospesa e non più in vigore.

Ricordiamo che solo l’amore, l’unione e la solidarietà permettono di raggiungere questi grandi obiettivi: sconfiggere una pandemia. Per questo oltre a ringraziare gli scienziati, i medici, gli infermieri che con l’amore per la loro professione e per il prossimo sono stati gli eroi della prima linea contro la Sars-Covid19, non dobbiamo dimenticare di ringraziare tutti gli abitanti del nostro amato Pianeta che, rispettando le restrizioni, pregando e aiutando il prossimo, hanno contribuito a mettere fine a questo terribile incubo.

Godiamoci la ritrovata felicità e la gioia di stare vicino ai nostri amici e parenti, nella speranza che mai più dovremo affrontare una minaccia del genere.

Castriotta Alessio, classe 3^ F, I.C. “Perotto-Orsini” di Manfredonia

Post recenti

Leave a Comment