image_pdfimage_print

Michele Merlo e la ricerca contro il cancro: “A pensar male si fa peccato, ma…”

La poesia “Soldati“, scritta da Giuseppe Ungaretti nel 1918, recita: “Si sta come d’autunno sugli alberi le foglie“, ed esprime la precarietà e  l’incertezza che attanagliano la nostra esistenza. Sono passati più di 100 anni dalla pubblicazione dell’opera ermetica del poeta nativo di Alessandria d’Egitto, ma “Soldati” è ancora, tremendamente, attuale. Lo è stata soprattutto alle luci dell’alba di ieri, quando una notizia straziante ha riempito le prime pagine di tutti i quotidiani: Michele Merlo, giovane contante, è morto a soli 28 anni. Un’età animata da sogni, progetti, ambizioni, tutti…

Continua a leggere