image_pdfimage_print

Michele Merlo e la ricerca contro il cancro: “A pensar male si fa peccato, ma…”

La poesia “Soldati“, scritta da Giuseppe Ungaretti nel 1918, recita: “Si sta come d’autunno sugli alberi le foglie“, ed esprime la precarietà e  l’incertezza che attanagliano la nostra esistenza. Sono passati più di 100 anni dalla pubblicazione dell’opera ermetica del poeta nativo di Alessandria d’Egitto, ma “Soldati” è ancora, tremendamente, attuale. Lo è stata soprattutto alle luci dell’alba di ieri, quando una notizia straziante ha riempito le prime pagine di tutti i quotidiani: Michele Merlo, giovane contante, è morto a soli 28 anni. Un’età animata da sogni, progetti, ambizioni, tutti…

Continua a leggere

Falcone e il “fine pena mai” sono incostituzionali. Assist della Consulta alla mafia?

La Corte Costituzionale ha stabilito l’incostituzionalità dell’ergastolo ostativo, pensato dal giudice Falcone e grande ossessione di Totò Riina, -il quale inserirì la sua abolizione nel famoso papello della Trattativa, ndr- in quanto in contrasto con gli articoli 3 e 27 della nostra Costituzione e con l’articolo 3 della Convenzione europea dei diritti dell’uomo. COS’È L’ERGASTOLO OSTATIVO? Fu introdotto nell’ordinamento penitenziario italiano all’inizio degli anni Novanta, dopo le stragi nelle quali furono uccisi Giovanni Falcone e Paolo Borsellino ed è regolato dall’articolo 4 bis dell’ordinamento penitenziario. In base a questo provvedimento,…

Continua a leggere

Prima conferenza stampa di Pintus: “Progetto triennale e dialogo col territorio”

È terminata da poco la prima conferenza stampa dell’era Pintus, che ha presentato alla stampa i progetti della nuova società.La prima novità riguarda il CDA, che sarà più “snello” e vedrà la presenza di Maria Assunta Pintus, Edoardo Chighine (figlio del presidente) e Davide Pelusi. A livello dirigenziale, inoltre, ci sarà un progetto basato sulla continuità, senza stravolgere il lavoro fatto finora. Il programma della nuova società sarà strutturato in vari ambiti: la realizzazione di una “Casa Foggia” per la valorizzazione del settore giovanile, un miglioramento della rosa attuale e…

Continua a leggere

La democrazia è talvolta al servizio dell’ignoranza

Vedere Conte lasciare Palazzo Chigi accompagnato da un lungo applauso di tutti i dipendenti è stato davvero emozionante. L’Italia ha perso un uomo pacato, rispettoso, mai sopra le righe e che ha poco da invidiare all’attuale classe politica italiana.La mia ammirazione all’ormai ex capo dell’esecutivo nasce dall’identificazione di Giuseppe Conte in quella che potremmo definire “una mosca bianca” nel panorama politico nazionale. L’avvocato, giurista e professore universitario che oggi ha lasciato le chiavi del governo a Mario Draghi è uno dei pochissimi esponenti politici che può vantare competenze oggettive, le…

Continua a leggere

Dalle bombe alle pistole: a un anno dal corteo, cosa è cambiato a Foggia?

Studenti, professori, lavoratori, sacerdoti, donne, bambini, giornalisti ed esponenti delle istituzioni locali e nazionali: una gran folla di gente, esattamente un anno fa, sfilava per le vie della nostra città. Striscioni e bandiere riassumevano il significato del corteo organizzato dall’associazione “Libera“: la Foggia sana e onesta si ribellava alla criminalità che a inizio anno aveva fatto sentire più che mai la sua presenza. Difatti, a soli 5 giorni dall’inizio del nuovo decennio, i media già registravano un omicidio, due bar distrutti, una bomba all’interno di un’auto e un incendio doloso…

Continua a leggere

Intimidazione a Federico Gentile: quando la mafia tocca anche lo sport

Immaginate di star dormendo, all’1:45 in piena notte. Siete in casa con vostra moglie e i vostri due piccoli figli e venite svegliati da un odore fastidioso e dal fumo che avvolge le mura del vostro appartamento. È ciò che è avvenuto al centrocampista del Foggia, Federico Gentile. Stanotte, ignoti hanno incendiato con liquido infiammabile la porta della sua casa e la fortuna ha voluto che, con l’aiuto dei vicini, il numero 8 rossonero, con l’aiuto dei vicini, sia riuscito a spegnere il fuoco e ad evitare la tragedia. La…

Continua a leggere

Vida risulta positivo tra primo e secondo tempo. Ma continuiamo a sentir dire: “Il protocollo è chiaro”

Ha dell’assurdo l’episodio registratosi ieri: durante l’intervallo tra primo e secondo tempo dell’amichevole Turchia-Croazia, la federazione croata ha ricevuto il risultato dei tamponi effettuati la stessa mattina e Vida è risultato positivo al Covid-19. Il difensore è stato prontamente sostituito, ma aveva già disputato la prima frazione di gara e, di conseguenza, aveva già avuto contatti con gran parte degli avversari. Ovviamente l’accaduto potrà far nascere un focolaio in entrambe le nazionali e, probabilmente, in alcuni club proprietari del cartellino dei calciatori in campo, se questi ultimi non verranno immediatamente…

Continua a leggere

Col nuovo DPCM non si muore di Covid…ma di fame?

Da oggi è in vigore il nuovo DPCM, che ha scatenato non poche polemiche. La curva dei contagi cresce sempre più e, misure più restrittive bisognava pur aspettarsele.A questo punto, però, sorgono spontanei alcuni dubbi nella popolazione, che, per alcune categorie di lavoratori, viene nuovamente colpita e, forse, questa volta totalmente affondata. Come mai quando dovevano svolgersi le elezioni comunali e/o regionali il Covid è passato in secondo piano? Come mai tutti i comizi elettorali venivano fatti con centinaia di cittadini al seguito, in barba a qualsiasi tipo di prevenzione?…

Continua a leggere

Calcio Foggia, insorgono i tifosi. Ma quali sono i reali motivi della protesta?

“Via questa società dalla città!“È questo il sunto della protesta effettuata da una rappresentanza delle due curve rossonere oggi pomeriggio davanti allo stadio Zaccheria. Gli ultras contestano la gestione della società effettuata dai tre soci Felleca, Pelusi e Pintus, ma non tutta la tifoseria è dello stesso parere.Per molti, infatti, nonostante la dirigenza abbia delle fratture interne e ci siano state le dimissioni di due allenatori nel precampionato, bisogna attenersi esclusivamente ai risultati sportivi che, ad oggi, danno ragione alla società. Il Foggia in un anno ha conquistato la Lega…

Continua a leggere