image_pdfimage_print

Eletto il nuovo Presidente e il nuovo consiglio direttivo dell’AVIS Provinciale di Foggia

L’AVIS Provinciale di Foggia, lo scorso 22 Maggio 2021 ha indetto l’annuale assemblea dei soci durante la quale si è proceduto, secondo le norme statutarie, al rinnovo del consiglio direttivo per il quadriennio 2021-2024.  Per la prima volta nella storia dell’AVIS Provinciale di Foggia, per il rispetto delle norme anticovid, l’assemblea si è tenuta in videoconferenza, al fine di ridurre spostamenti e assembramenti che avrebbero inficiato sulla partecipazione: l’assemblea 2021 ha così visto la partecipazione della maggioranza dei delegati eletti dalle sedi comunali di Capitanata ed ha visto l’elezione degli…

Continua a leggere

Michele Merlo e la ricerca contro il cancro: “A pensar male si fa peccato, ma…”

La poesia “Soldati“, scritta da Giuseppe Ungaretti nel 1918, recita: “Si sta come d’autunno sugli alberi le foglie“, ed esprime la precarietà e  l’incertezza che attanagliano la nostra esistenza. Sono passati più di 100 anni dalla pubblicazione dell’opera ermetica del poeta nativo di Alessandria d’Egitto, ma “Soldati” è ancora, tremendamente, attuale. Lo è stata soprattutto alle luci dell’alba di ieri, quando una notizia straziante ha riempito le prime pagine di tutti i quotidiani: Michele Merlo, giovane contante, è morto a soli 28 anni. Un’età animata da sogni, progetti, ambizioni, tutti…

Continua a leggere

Prendersi cura della natura con Il Cuore, volontari in azione in Capitanata per “pulire il mondo”

Insieme con i clown dottori, operatori di protezione civile e ragazzi speciali. Jole Figurella: “Insieme per liberare gli spazi comuni dai rifiuti e costruire percorsi inclusivi” In occasione della giornata mondiale dell’Ambiente, quest’anno dedicata al “ripristino degli ecosistemi”, i volontari di Capitanata hanno fatto sistema. In particolare, il Cuore Foggia, in collaborazione con Radio Club Marconi e con ERA sezioni di Foggia, Orsara e Faeto, con La Nuova Misericordia e il suo mezzo di soccorso e con il grande aiuto degli amici dell’AIPD (Associazione Italiana Persone Down) ha programmato di…

Continua a leggere

“Era come se mi vergognassi di essere nero”

Seid Visin aveva 20 anni. Era nato in Etiopia, per poi trasferirsi in Italia a 7 anni, a Nocera Inferiore, dove era stato adottato.Sognava di fare il calciatore, e ce l’aveva quasi fatta a coronare il suo sogno, arrivando fino alle giovanili del Milan. Nel tempo, il clima è cambiato. Perché? Per il colore della sua pelle. Un colore di cui, a causa degli stereotipi e dei pregiudizi, era arrivato persino a vergognarsi.A scriverlo è lui, di suo pugno, in una lettera straziante inviata alla psicoterapeuta e ad alcuni amici.Una lettera in cui ricorda che qualcosa in lui è definitivamente cambiato dopo un episodio…

Continua a leggere

C’era poco da sfilare; tanto invece da sapere (sulle armi)

Solo la pandemia impedirà quest’anno la consueta parata militare del 2 giugno. Il governo presieduto da Mario Draghi ha destinato l’otto per cento in più di spesa rispetto all’anno scorso, e addirittura il 15,7 per cento in più rispetto al 2019 (fonte: Milex), per un totale che sfiora, per la prima volta, i 25 miliardi di euro Non solo; dalle stime degli analisti economici, ben il 18 per cento del Piano Nazionale  di Resistenza e Resilienza (PNRR), pari a 27 miliardi di euro, sarà destinato all’industria bellica per produrre nuovi…

Continua a leggere

“Falso” il negozio on line che ti salva dalla violenza…

Krystyna Paszko, una ragazza polacca  ha deciso di aprire un negozio online di cosmetici chiamandolo Falso perché in realtà il negozio online permetterebbe alle vittime di violenza domestica di denunciare un abuso, e di farlo in tutta sicurezza, facendo sembrare all’aggressore che si è impegnati con dei semplici acquisti online. Ad esempio, quando la vittima scrive alla chat del negozio online, dicendo che è interessata ad acquistare una crema, uno psicologo risponderà, sotto le sembianze di un venditore, e chiederà da quanto tempo si verificano i “problemi di pelle” o…

Continua a leggere

Verso il punto di non ritorno

Sono ormai decenni che la temperatura media della Terra continua ad aumentare, ma a preoccupare è il nuovo aggiornamento climatico della World meteorological organization (Wmo), dal quale emerge una possibilità del 40% di un incremento di +1,5° C nei prossimi 5 anni. Il Gruppo intergovernativo di esperti sui cambiamenti climatici (IPCC) delle Nazioni Unite ha dichiarato che un tale aumento ci condurrebbe al raggiungimento di un punto critico con rischi di siccità estrema, incendi, inondazioni e carenza di cibo. L’accordo sul clima di Parigi specifica che l’incremento della temperatura globale…

Continua a leggere

Il Colosseo “rinasce” dal pavimento

Pochi giorni fa il governo italiano ha approvato un progetto per ridare un ”pavimento” al Colosseo romano, il che significa che i visitatori avranno presto l’opportunità di ritrovarsi proprio dove un tempo combattevano i gladiatori. Il nuovo pavimento sarà in legno hi-tech e sostenibile, e sarà fruibile per l’intera superficie grazie a una superficie modulabile in varie configurazioni, gestibili da remoto e che assicurerà anche la conservazione delle strutture murarie ipogee, quelle visibili nel sottosuolo del piano. La Milan ingegneria si è aggiudicata il bando per la ristrutturazione, e il…

Continua a leggere

Premiazione del contest “Leo sbatte le porte” promosso da iFun per creare consapevolezza sull’autismo

Agli istituti comprensivi “Dante Alighieri” e “Santa Chiara – Pascoli – Altamura” consegnati due pc ricondizionati dai ragazzi del Progetto iDO. Sorprese anche per i bambini e le bambine delle scuole primarie e dell’infanzia che hanno inviato i lavori con i personaggi di Pcina e Boh. Partire dalle scuole per far conoscere l’autismo, un mondo diverso ma non distante. Con questo spirito l’associazione iFun, in occasione della Giornata mondiale per la consapevolezza sull’autismo celebrata il 2 aprile scorso, ha lanciato il  contest “Leo sbatte le porte” aperto alle scuole secondarie di primo e secondo…

Continua a leggere

Ricordare è un dovere

Ventinove anni fa, uno dei più grossi attentati del nostro Stato, complice, ancora oggi! Una bomba composta da 500 kg di tritolo, fa esplodere un tratto dell’autostrada A29, alle ore 17:57 del 23 maggio 1992. In quel momento il tratto era percorso da tre Fiat Croma blindate: quella che trasportava il magistrato antimafia Giovanni Falcone e sua moglie e le due della sua scorta. Cinque morti e ventitré feriti è il bilancio della strage. “Si muore generalmente perché si è soli o perché si è entrati in un gioco troppo grande.…

Continua a leggere