Ritorna la rassegna Musica Felix con l’originale spettacolo VOX

Venerdì 25 settembre all’auditorium Santa Chiara di Foggia il controtenore Maurizio Di Maio e l’Apulia Cello Ensemble
per uno straordinario ed affascinante concerto che unisce sonorità strumentali e vocali

Dopo lo stop forzato, imposto dalla situazione di emergenza legata al Coronavirus, ritorna Musica felix 2020, la rassegna di appuntamenti che si svolgono presso l’Auditorium Santa Chiara. Il primo spettacolo in programma venerdì 25 settembre è Vox, quarto appuntamento della kermesse organizzata dalla Fondazione Apulia Felix ed iniziata lo scorso inverno.

Il fascino coinvolgente delle sonorità del quintetto di violoncelli, vera e propria tavolozza dell’espressività e potenzialità del canto, si fonde suggestivamente con l’incredibile vocalità del controtenore Maurizio Di Maio per una emozionante celebrazione della “vox” umana. Dal repertorio barocco a musiche originali di Haendel, Vivaldi, Rossini, Verdi, fino a trascrizioni di famose arie d’opera, ecco la proposta intrigante ed innovativa della rassegna.

Sul palco dell’Auditorium Santa Chiara protagonista indiscusso è Maurizio Di Maio, cantante, attore, tenore e sopranista che proporrà un concerto suggestivo sia per il programma scelto che per la formazione: un controtenore e cinque violoncellisti. L’artista non è nuovo a spettacoli di grande successo, vantando numerose collaborazioni televisive per la Rai e Mediaset e diverse produzioni discografiche come corista di Giorgia, Renato Zero, Lucio Dalla, Ornella Vanoni, Simply Red, Luciano De Crescenzo, Micheal Bolton.

Con lui sul palco l’Apulia Cello Ensemble, costituito da Giovanni Astorino, Giuseppe Carabellese, Giovanna D’Amato, Daniele Miatto e Luciano Tarantino; l’ensemble è formato da cinque violoncellisti vincitori di concorsi, prime parti in varie orchestre italiane, docenti nei Conservatori statali e attivi da anni sia in campo solistico che cameristico in tutto il mondo.

I sei artisti offriranno al pubblico un concerto dalle timbriche estremamente raffinate in cui la “voce” dei cinque violoncelli si sposerà con quella del controtenore per formare un sestetto dal sound inconfondibile e di raro ascolto.

La rassegna Musica felix, organizzata dalla Fondazione Apulia Felix Onlus di Foggia, gode del supporto del Comune di Foggia – Assessorato alla Cultura, del Teatro “U. Giordano”, dell’Associazione Musica Civica, e si avvale del supporto della Regione Puglia e del Teatro Pubblico Pugliese all’interno della “Programmazione Custodiamo la cultura in Puglia” – Fondo Speciale per la Cultura e Patrimonio Culturale L.R. 40 art. 15 comma 3 – Investiamo nel vostro futuro.

Ingresso esclusivamente con abbonamento presso l’Auditorium Santa Chiara (Piazza Santa Chiara, 1 – Foggia) alle ore 19.30 – inizio spettacolo ore 20.00.

Si invita il gentile pubblico a recarsi agli spettacoli munito di mascherina e documento di identità.




Tornano all’Auditorium Santa Chiara di Foggia i cinque spettacoli della rassegna Musica felix

Rimandati a causa del Covid si riparte venerdì 25 settembre e si continua fino a venerdì 6 novembre con grandi nomi del concertismo internazionale

Programmazione invariata: in cartellone Carmen Souza & Band, Gavino Murgia & Jazz Trio, Alkemia Quartet, il Duo Ettore Pellegrino-Marco Salcito, il controtenore Maurizio Di Maio con l’Apulia Cello Ensemble

Riprendono le attività di Musica felix, la seguitissima rassegna organizzata dalla Fondazione Apulia felix con la direzione artistica di Gianna Fratta e Dino De Palma.

Dal 25 settembre al 6 novembre saranno riprogrammati tutti i cinque appuntamenti sospesi lo scorso inverno a causa del Covid-19, rispettando fedelmente il cartellone originario.

Dopo il grande successo dell’ultimo concerto, che il 27 febbraio aveva visto protagonisti il violinista Uto Ughi e il pianista Alessandro Specchi, la rassegna riprende il 25 settembre con Vox, originale concerto con il controtenore Maurizio Di Maio e i cinque violoncelli dell’Apulia Cello Ensemble, composto da Giovanni Astorino, Giovanna D’Amato, Giuseppe Carabellese, Daniele Miatto e Luciano Tarantino.

Il 2 ottobre è la volta di Italian Dna, omaggio alla musica italiana con l’Alkemia Quartet, composto da Marcello De Francesco e Pantaleo Gadaleta, violini, Alfonso Mastrapasqua, viola, Giovanni Astorino, violoncello.

Venerdì 16 ottobre è in scena The Silver Messengers, con la voce e la chitarra di Carmen Souza, il basso elettrico di Theo Pascal, la batteria e le percussioni di Elias Kacomanolis e il pianoforte di Benjamin Burrell.

Il 30 ottobre il concerto di Gavino Murgia e del suo Island Mediterranean Trio, con Murgia al sax, flauti e voce, Marcello Peghin alle chitarre e live electronics, Pietro Iodice alla batteria.

A chiudere la rassegna l’appuntamento del 6 novembre, Da Paganini a Piazzolla – Violino e chitarra fra passione e virtuosismo, con Ettore Pellegrino al violino e Marco Salcito alla chitarra.

Cinque appuntamenti che spaziano dalla musica classica al pop, al jazz per una programmazione eterogenea e di grande appeal.

La rassegna Musica felix, organizzata dalla Fondazione Apulia Felix Onlus di Foggia, gode del supporto del Comune di Foggia – Assessorato alla Cultura, del Teatro “U. Giordano”, dell’Associazione Musica Civica, e si avvale del supporto della Regione Puglia e del Teatro Pubblico Pugliese all’interno della “Programmazione Custodiamo la cultura in Puglia” – Fondo Speciale per la Cultura e Patrimonio Culturale L.R. 40 art. 15 comma 3 – Investiamo nel vostro futuro.

L’ingresso, che avverrà nel rispetto delle misure di sicurezza anti Covid, è per tutti gli spettacoli alle 19,30. L’inizio è previsto alle 20,00. Si prega il gentile pubblico di venire dotato di propria mascherina e di documento di identità.




Da Foggia accendiamo la musica con la Pro Loco

LA SAGRA CAMBIA IL FORMAT PER UNA LIMITED EDITION
“Siamo abituati alle sfide e abbiamo lavorato per non cedere di fronte alle indubbie difficoltà provocate
da questo eccezionale evento pandemico.
Sarebbe stato più facile decidere un rinvio del tutto al 2021, ma nei lunghi mesi del lockdown abbiamo
lavorato alacremente ad una rivisitazione eccezionale del format della sagra che potesse consentirci,
nel pieno rispetto di tutte le disposizioni in vigore, di non fermarci e riaccendere almeno la musica per
restituire al nostro pubblico, agli artisti e a tutti noi addetti ai lavori del comparto la speranza di poter
tornare ad assaporare nuovamente le emozioni alle quali eravamo ormai abituati.”
“Il grado di complessità produttivo di questa edizione è evidentemente elevato all’ennesima potenza,
ma il senso che abbiamo voluto riconoscergli è che se in questa edizione della sagra del Pancotto&Vino
surreale, per evidenti ragioni, il grande pubblico non potrà raggiungerci a Foggia, allora saremo noi a
cercare di portare la musica nelle proprie abitazioni, con tempi e modi diversi e adeguati alle circostanze
di questo nuovo format, per poi con la televisione, il web e i social connettere il Paese nel nome della
musica.”
Nei prossimi giorni con una conferenza stampa presenteremo l’evento.
Stiamo tornando! Foggia non molla…

accendiamolamusicaTogeher




Al via a settembre il tour italiano sostenuto da Puglia Sounds e organizzato dall’Associazione Spazio Musica

Dino De Palma Violin & Piano Tour. L’8 settembre a Cetraro – Calabria per il Fortissimo Festival e il 20 settembre ad Alba – Piemonte nell’Alba Music Festival – Bacco&Orfeo il violinista Dino De Palma e la pianista Claudia D’Ippolito propongono l’interpretazione di musiche di Brahms, Grieg, Saint-Saëns, Paganini, Giordano.

Due concerti in prestigiosi festival italiani per il violinista pugliese Dino De Palma e la pianista Claudia D’Ippolito. Parte il prossimo 8 settembre dalla Calabria il Dino De Palma Violin & Piano Tour, che continua poi con una seconda data il 20 settembre in Piemonte.

Si inizia dunque da Cetraro (Cosenza) con un concerto presso la Colonia San Benedetto inserito nel Fortissimo Festival, rassegna di spettacoli e concerti organizzati dall’Istituto Superiore di Studi Musicali “Pyotr Ilyich Tchaikovsky” – Istituto di Alta Cultura, che propone annualmente eventi di grande spessore, con artisti provenienti da tutto il mondo. Il duo si sposta poi in Piemonte, ad Alba (Cuneo), il 20 settembre presso la Chiesa di San Giuseppe, nell’ambito della XV edizione dell’Alba Music Festival – Bacco&Orfeo, importante kermesse italiana che ospita da 15 anni grandi artisti del panorama concertistico internazionale.

Sul palco si esibiscono il violinista Dino De Palma, rinomato artista pugliese presente nei cartelloni di festival e rassegne in tutto il mondo, e la talentuosa pianista Claudia D’Ippolito, che vanta una carriera concertistica e didattica di grande rilievo. Il programma del duo, intitolato “Stili a confronto”, prevede l’esecuzione di pietre miliari dell’immenso repertorio per violino e pianoforte, come lo Scherzo dalla Sonata FAE di Brahms, la Sonata n. 3 in do minore di Grieg, la Dance Macabre di Saint-Saëns e altri brani, oltre ad un omaggio al compositore pugliese Umberto Giordano, con una trascrizione per duo dell’Intermezzo tratto dall’opera lirica “Fedora”.

Il tour, che proseguirà con altri concerti nei prossimi mesi, rappresenta l’occasione per riportare la musica dal vivo per violino e pianoforte all’interno di due storici festival italiani, dopo il lungo periodo di lockdown, oltre che per valorizzare il sistema musicale pugliese sia attraverso la promozione di un artista pugliese di livello internazionale, il violinista Dino De Palma, sia diffondendo la musica del compositore foggiano Umberto Giordano, di cui il duo interpreta perle strumentali di rara esecuzione e bellezza.

Il tour, organizzato dall’Associazione Spazio Musica di Foggia, si avvale del supporto della Regione Puglia e del Teatro Pubblico Pugliese all’interno della “Programmazione Puglia Sounds Tour Italia 2020/2021” – FSC 2014-2020 – Patto per la Puglia – Investiamo nel vostro futuro.

Per ulteriori informazioni Ufficio Stampa Spazio Musica:

Indirizzo email spaziomusica1@gmail.com

Alessandra Palladino Cell. 3280494399




Riparte il Rodi Summer Music: cinque concerti in cinque giorni con artisti di fama internazionale

 Il Rodi Summer Music dà il via alla seconda parte della rassegna di concerti e corsi di alto perfezionamento musicale. Dall’1 al 5 settembre a Rodi Garganico sono attesi musicisti italiani e stranieri di fama internazionale, chiamati a condividere la loro arte con tanti giovani allievi provenienti da tutto il Paese e poi a esibirsi per altri cinque eventi serali ospitati ancora nella chiesa di San Pietro.
I concerti sono stati parzialmente ridisegnati in seguito al riacutizzarsi dei contagi da Covid-19 e, in particolare, quello con due artisti provenienti da Spagna e Ungheria è stato rinviato.
“Siamo oltremodo orgogliosi di presentare alla folta platea che ci ha seguiti con attenzione nella prima parte del cartellone del Rodi Summer Music – commenta Manuel Padula, direttore artistico della fortunata rassegna, che ha registrato sempre il tutto esaurito – altri cinque appuntamenti e dei corsi di assoluto richiamo e valore. Siamo riusciti infatti a portare sul Gargano il rinomato sassofonista Hans de Jong, direttore artistico del RASP (Royal Antwerp Saxophone Project) in Belgio, Massimo Mazzoni, considerato  uno dei maggiori interpreti italiani del repertorio classico e contemporaneo del sassofono, Simone Nicoletta, primo clarinetto di diverse prestigiose orchestre italiane, Filippo Mazzoli, uno dei più noti flautisti, solista per alcune delle più prestigiose orchestre al mondo, e tanti talenti e altri artisti pugliesi, tra cui, Viviana Lasaracina, che si sono affermati all’estero”.
Del resto il progetto ideato da Padula insieme ai maestri Luca Cocomazzi e Antonio Montecalvo, e organizzato dall’Associazione “Luigi Russo” presieduta da Domenico Sinigagliese, nasce proprio dal desiderio di proporre uno speciale incontro con alcuni dei più brillanti protagonisti del concertismo internazionale.
Si parte dunque martedì 1 settembre con un concerto per flauto e pianoforte. Ad esibirsi saranno Luca Cocomazzi e Filippo Mazzoli. Il giorno seguente toccherà a due artisti pugliesi con una avviata carriera in Europa e Stati Uniti, il violoncellista Francesco Mastromatteo e la pianista Viviana Lasaracina. Il 3 settembre è in programma il recital pianistico di un altro grande virtuoso:  Christian De Luca. Nella serata successiva è atteso il concerto del Saxophone Quartet 2.0 che sostituisce quello dell’European Saxophone Quartet. Protagonisti saranno Manuel Padula ed Emidio Ranieri, tra  i maggiori esponenti della nuova generazione sassofonistica, affiancati da due icone del sassofono italiano Gabriele Buschi e Roberto Vagnini.
Sabato 5 settembre la chiusura è affidata all’imperdibile evento con l’Ensemble di fiati Rsm diretto da Giovanni Ieie e i solisti Massimo Mazzoni (saxophone), Hans de Jong (saxophone) e Simone Nicoletta (clarinetto).
Il Rodi Summer Music si avvale della collaborazione di vari partner e artisti, nonché del contributo di Ferrovie del Gargano. Tutti i concerti avranno inizio alle 21.30 e sono ad ingresso libero.




Ultimo appuntamento della seguitissima rassegna Festival d’arte Apuliae – Non soli, ma ben accompagnati

Alla Villa Comunale di Foggia “Musica per l’anima” di e con Carmine Padula e l’ensemble “Nuovi Orizzonti”

Termina domenica 30 agosto la XVII edizione del Festival d’arte Apuliae “Non soli, ma ben accompagnati”, seguitissima rassegna inserita nel cartellone Foggia Estate 2020 messo a punto dall’Amministrazione Comunale – Assessorato alla Cultura di Foggia. Nonostante la situazione di emergenza imposta dal Covid-19 che ha gravemente colpito l’intero settore della cultura e dello spettacolo, è stato possibile organizzare con grande successo e nel rispetto di tutte le disposizioni emanate dal Governo e dalla Regione Puglia gli otto appuntamenti domenicali, che hanno registrato sempre il tutto esaurito. Grande soddisfazione esprimono sia il sindaco Landella che l’assessore Giuliani per la partecipazione entusiasta della cittadinanza a ogni evento in rassegna.

Domenica prossima 30 agosto, sempre alla Villa Comunale di Foggia, l’ultimo concerto è “Musica per l’anima” con il giovanissimo compositore foggiano Carmine Padula e l’Ensemble “Nuovi Orizzonti”. Lo spettacolo in programma per la chiusura del Festival, che gode fin dalla prima edizione della direzione artistica del M° Dino De Palma, musicista e organizzatore noto a livello internazionale, è un affascinante viaggio nelle note di Padula, che proporrà un programma costituito interamente da brani da lui composti estrapolati dai due album di recente produzione: Orizzonti (2016) e Dreamland (2018). Sarà eseguita anche la colonna sonora della miniserie televisiva, andata in onda nell’autunno del 2019 e prodotta da Rai Fiction e Viola Film, intitolata “Nessuno è perfetto”, di cui Padula ha firmato le musiche. Il giovane artista ha studiato pianoforte e composizione al Conservatorio “Umberto Giordano” di Foggia, oltre ad aver studiato composizione contemporanea con Roberto Cacciapaglia; ha all’attivo due album e vanta oltre 90 pezzi per pianoforte e orchestra e tante collaborazioni con strumentisti e orchestre di fama internazionale.

La proposta del compositore, che per il Festival d’arte Apuliae “Non soli, ma ben accompagnati” suonerà il pianoforte, sarà arricchita dalla presenza dell’Ensemble “Nuovi Orizzonti”, costituito da quintetto d’archi, percussioni, chitarra e dagli effetti dei live electronics. Particolarmente interessante l’impronta compositiva di Padula, in grado di emozionare e raggiungere un pubblico eterogeneo con la sua capacità di fondere stili diversi, che vanno dalla musica classica alla musica da film, dal jazz al pop.

Tutti gli appuntamenti della rassegna sono ad ingresso gratuito su prenotazione, secondo una scelta fortemente voluta dal sindaco Franco Landella e dall’assessore alla cultura Anna Paola Giuliani al fine di aprire a tutti la partecipazione agli eventi. In linea e nel rispetto delle prescrizioni anti Covid, è possibile prenotare gratuitamente il proprio posto a sedere per ogni spettacolo della rassegna sul sito del teatro Giordano www.teatrogiordano.it (nella sezione Estate in Villa 2020) a partire dalle ore 0.00 del lunedì precedente a ciascun appuntamento. Dopo aver effettuato la prenotazione, stamparla o salvarla sul proprio telefono cellulare e mostrarla prima dei concerti al personale. L’ingresso sarà consentito dalle ore 20.15 da via Scillitani o da via M. Mazzei (ex via Galliani); l’inizio degli spettacoli è previsto per le ore 21.00. Si prega il gentile pubblico di venire dotato di propria mascherina e di rispettare le norme sul distanziamento. La cittadinanza è invitata a partecipare.




Domenica 9 agosto omaggio alla musica e ai colori del tango con lo spettacolo Tango-jazz

In scena alla Villa Comunale di Foggia per il quinto appuntamento del seguitissimo Festival d’arte Apuliae – Non soli, ma ben accompagnati

il grande bandoneonista Gianni Iorio e il Nuevo Tango Ensemble con un concerto all’insegna del tango e del jazz

Dopo i successi dei primi quattro appuntamenti del Festival d’arte Apuliae “Non soli, ma ben accompagnati”, che hanno registrato ogni sera il tutto esaurito, si prosegue domenica 9 agosto, sempre nello scenario della Villa Comunale di Foggia, con lo spettacolo Tango-jazz, una sapiente fusione delle sonorità del tango con quelle del jazz. Il cartellone di Foggia Estate 2020, organizzato dall’amministrazione Comunale – Assessorato alla Cultura, continua a proporre al pubblico eventi, laboratori e spettacoli seguiti e apprezzati da un pubblico numeroso e appassionato.

Protagonista della serata di domenica 9 agosto è il quartetto pugliese Nuevo Tango Ensemble, composto dall’eccezionale bandoneonista Gianni Iorio, da Pasquale Stafano al pianoforte, Pierluigi Balducci al basso elettrico e Saverio Gerardi alla batteria e percussioni. Nato nel 1999, il gruppo è ormai annoverato tra le più significative formazioni europee di tango-jazz ed è presente nei più prestigiosi festival del mondo (Bolzano Jazz & Other, Bucarest Music Festival, Warsaw Jazznastarowce a Varsavia, Cracjazz a Cracovia, Gulf Jazz Festival a Dubai, Kuwait City in Kuwait, Seoul Jazz Festival ecc.). Dopo aver mosso i suoi primi passi nel mondo sonoro di Astor Piazzolla, reinterpretato dopo lunghi studi filologici, il quartetto ha scelto progressivamente di costruire un repertorio in cui confluiscano gli stilemi del nuevo tango, una sensibilità melodica tutta mediterranea e una concezione autenticamente jazzistica della performance. Il risultato è un tango elaborato e personalissimo, avvolto da colori sensuali, in cui l’aspetto della creazione estemporanea viene sempre affrontato con discrezione e misura.

Lo spettacolo in cartellone a Foggia propone, dunque, interpretazioni dal suond accattivante e travolgente, capaci di rapire con i fraseggi tipici della musica jazz, fusi con maestria alle sonorità del tango.

Tutti gli appuntamenti della rassegna, che continua ogni domenica fino al 30 agosto, sono ad ingresso gratuito su prenotazione, scelta del sindaco Franco Landella e dell’assessore Anna Paola Giuliani finalizzata ad aprire a tutti la partecipazione agli eventi.

In linea e nel rispetto delle prescrizioni anti Covid, è possibile prenotare gratuitamente il proprio posto a sedere sul sito del teatro Giordano www.teatrogiordano.it (nella sezione Estate in Villa 2020) a partire dal lunedì precedente ad ogni concerto. Dopo aver effettuato la prenotazione, stamparla o salvarla sul proprio telefono cellulare e mostrarla prima dei concerti al personale. L’ingresso sarà consentito dalle ore 20.15 o da via Scillitani o da via M. Mazzei (ex via Galliani); l’inizio degli spettacoli è previsto per le ore 21.00. Si prega il gentile pubblico di venire dotato di propria mascherina e di rispettare le norme sul distanziamento.

La cittadinanza è invitata a partecipare.

Allegati:

  • comunicato stampa in versione word e pdf;
  • breve descrizione dell’evento;
  • foto degli artisti;
  • manifesto della rassegna.

Per ulteriori informazioni Ufficio Stampa Festival d’arte Apuliae:

Indirizzo email festivaldarteapuliae@gmail.com

Alessandra Palladino Cell. 3280494399

Con preghiera di cortese pubblicazione o notizia. Grazie.




Antonio Montecalvo al flauto e Virginia Corricelli al pianoforte a Rodi

Il Rodi Summer Music prosegue con un concerto che unisce il grande virtuosismo romantico alla sensibilità e ricercatezza timbrica dell’impressionismo francese, musica vocale e strumentale che si incontrano a metà strada e si mescolano per dare vita a nuove emozioni.
Protagonisti dell’evento che si terrà il 31 luglio, alle 21.30, nella chiesa di San Pietro (Via Roma) di Rodi Garganico saranno Antonio Montecalvo al flauto e Virginia Corricelli al pianoforte.
Giovani e valenti interpreti, che si sono perfezionati con alcuni dei nomi più famosi del panorama musicale mondiale, Montecalvo ricopre il ruolo di secondo flauto nell’Orchestra Sinfonica Abruzzese ed è fondatore del “Trio  Schulhoff”, mentre Virginia Corricelli attualmente frequenta il biennio di specializzazione al Conservatorio “Umberto Giordano” di Foggia sotto la guida di Giuseppe Spagnoli e un corso annuale con Andrew Wright nei Paesi Bassi.
“Il Rodi Summer Music ospita altri due artisti garganici – spiega il direttore artistico Manuel Padula – che hanno studiato nella sezione distaccata di Rodi Garganico del Conservatorio Giordano e sono stati selezionati in due delle più prestigiose accademie musicali d’Europa: Montecalvo a Barcellona e Corricelli al Conservatorio di Den Haag, segno che in questa terra crescono talenti riconosciuti dalle migliori istituzioni”.
Venerdì sera il duo Montecalvo-Corricelli affronterà un programma di raccordo tra il repertorio vocale e la letteratura flautistica, a partire dalle fantasie su temi operistici della Carmen di Bizet e della Traviata di Verdi, toccando l’opera russa di Tchaikovsky, fino al repertorio francese del ‘900 con Ravel e Ibert.
Il Rodi Summer Music, rassegna di concerti e corsi di alto perfezionamento musicale, è un progetto ideato dai maestri Luca Cocomazzi, Antonio Montecalvo e Manuel Padula, organizzato dall’Associazione “Luigi Russo”, presieduta da Domenico Sinigagliese.
Si avvale della collaborazione di vari partner e artisti, nonché del contributo di Ferrovie del Gargano, che ha messo a disposizione un coupon spendibile presso alcuni punti vendita di Rodi Garganico, per i viaggiatori che parteciperanno ai concerti. Le informazioni sono reperibili sui siti web rodisummermusic.com e ferroviedelgargano.com. L’appuntamento è a ingresso libero.




Il Festival d’arte Apuliae – Non soli, ma ben accompagnati continua con il quarto appuntamento domenica 2 agosto

In scena lo spettacolo “Dada”, allegorica commistione di stili e generi proposto dall’eclettico musicista foggiano

Roberto De Nittis e dal suo ensemble. Tutti i musicisti in scena con strumenti-giocattolo. Ma il gioco è solo l’apparenza!

Continua con successo il programma di Foggia Estate 2020, manifestazione organizzata dall’amministrazione Comunale – Assessorato alla Cultura che, ogni domenica, presenta la rassegna del Festival d’arte Apuliae “Non soli, ma ben accompagnati”. Dopo il virtuosismo dei Volosi, la splendida voce di Tosca, l’omaggio dell’Ensemble “Umberto Giordano” a Beethoven davanti ad una Villa Comunale gremita ed entusiasta, il festival prosegue domenica 2 agosto con “Dada”, spettacolo originalissimo ideato dal musicista foggiano Roberto De Nittis. Tutti i musicisti sul palco si esibiscono su strumenti-giocattolo o micro-strumenti: De Nittis al toypiano, mini hammond e diamonica, Zoe Pia al clarinetto piccolo e flautino, Davide Tardozzi alla mini chitarra elettrica e ukulele tenore, Glauco Benedetti al tubino, Sebastian Mannutza al baby drum e baby violino, Marcello Benetti alla batteria e percussioni, Dj Fuzteen al mini giradischi. Ad arricchire lo spettacolo la voce di Ada Montellanico.

“Dada” è fatto della materia dei sogni dei bambini, delle loro prime sillabe, evocate da strumenti e strumentini che parlano più di mille parole; è un lavoro dal taglio molto originale nel quale De Nittis, premio Top Jazz 2019 come Miglior Nuovo Talento Italiano assegnato dalla rivistaMusica Jazz,sintetizza gli studi e le precedenti esperienze musicali, divertendosi a mescolare stili e generi musicali diversi, colorando il tutto con arrangiamenti per giocattoli e micro-strumenti. L’ascolto rivela composizioni che sovvertono gli stilemi tradizionali, in un gioco di contrari e allegorie, in cui si alternano composizioni originali e riletture di classici del jazz, della musica classica e della contemporanea. Il jazz e lo swing sono, dunque, la base di partenza per una ricerca sonora a tutto tondo che si muove su atmosfere immaginifiche, quasi felliniane.

Frutto di una ricerca e di una sperimentazione tutta made in Italy, “Dada” mette in luce l’ecletticità del pianista e compositore di origine foggiana e del suo ensemble con uno spettacolo estroso, stravagante e fuori dall’ordinario,certamente capace di incuriosire e stupire il pubblico con una proposta originalissima.

Anche questo appuntamento della rassegna è ad ingresso gratuito su prenotazione,scelta fortemente sostenuta dal sindaco Franco Landella e dall’assessore alla cultura Anna Paola Giuliani al fine di aprire a tutti la partecipazione agli eventi.

In linea e nel rispetto delle prescrizioni anti Covid, è possibile prenotare gratuitamente il proprio posto a sedere sul sito del teatro Giordano www.teatrogiordano.it (nella sezione Estate in Villa 2020) a partire dal lunedì precedente ad ogni concerto. Dopo aver effettuato la prenotazione, stamparla o salvarla sul proprio telefono cellulare e mostrarla prima dei concerti al personale. L’ingresso sarà consentito dalle ore 20.15 o da via Scillitani o da via M. Mazzei (ex via Galliani); l’inizio degli spettacoli è previsto per le ore 21.00. Si prega il gentile pubblico di venire dotato di propria mascherina e di rispettare le norme sul distanziamento.

La cittadinanza è invitata a partecipare.




Torna “Amore, Guerra e Pace”, la terza edizione del concerto-evento

Tanta musica italiana d’autore dagli anni Sessanta ad oggi interpretata dal vivo da sedici giovani voci alla presenza di Silvia Mezzanotte.
Venerdì 7 agosto, alle 21, torna “Amore, Guerra e Pace”, la terza edizione del concerto-evento abbinato al Concorso nazionale musicale “Umberto Giordano”, inserito nel cartellone “Estate in Villa 2020” di Foggia.
Ad esibirsi saranno i vincitori della sezione Talent Voice della dodicesima edizione del contest ideato dal direttore artistico Lorenzo Ciuffreda e dal presidente Gianni Cuciniello, e organizzato dall’associazione “Suoni del Sud” in collaborazione con il Comune di Foggia e l’Assessorato alla Cultura, il Teatro Umberto Giordano, la Fondazione Musicalia della Fondazione dei Monti Uniti, l’Università, l’Associazione Amici della Musica di Foggia e il Premio 10 e lode.
“Com’è noto, a causa dell’emergenza Coronavirus abbiamo dovuto apportare alcuni cambiamenti alla consueta formula del Concorso – spiega Ciuffreda – in accordo con i nostri partner, e in particolare, con il sindaco Franco Landella,  l’assessore Anna Paola Giuliani e il dirigente Carlo Dicesare, che ringraziamo per la disponibilità, per creare un’edizione che potremmo definire ‘smart’ e al tempo stesso di assoluto valore”.
Sul palco allestito nella Villa comunale canteranno: Maria Letizia Annicelli, Alessandro Bellotti, Luigi Bocola, Roberta Cannone, Luca Delli Carri, Giuseppe Di Sette, Duo Mikyami con Michela Parisi e Ylenia Mangiacotti, Edoardo Guarini, Anna Laura Marseglia, Fabiana Miticocchio, Fabio Paradiso, Marco Pensato, Lucia Ruggieri, Francesca Scarano, Marco Schinco, Francesco Spano.
Con il pubblico ad ascoltarli ci sarà il Comitato d’onore composto da Ugo Sbisà, vice caposervizio del settore Cultura e spettacoli della Gazzetta del Mezzogiorno, da Sergio De Nicola, giornalista Rai, dai maestri Ciuffreda e Cuciniello, dai cantanti Ottavio de Stefano e Silvia Mezzanotte, che assegnerà il riconoscimento della Critica “Premio Gino Sannoner” e il Premio 10 e lode.
La serata sarà presentata da Sharon Ritucci e Cristian Levantaci, mentre le performance canore saranno accompagnate dalla Band “Suoni del Sud” formata da Giuseppe Fabrizio al pianoforte e tastiere, Domenico de Biase alla tastiera, Sergio Picucci al basso, Patrizio Campanile alle chitarre e Leonardo Marcantonio alla batteria.
I brani eseguiti faranno parte del nuovo cd prodotto da Suoni del Sud e dall’Assessorato alla Cultura del Comune di Foggia, intitolato “Amore, Guerra e Pace 3ª edizione”. La compilation sarà registrata presso il Clab Studios di Foggia, con il sound engineer Angelo de Cosimo, e con l’arrangiamento a cura del musicista Domenico de Biase dello DdB studio-recording di San Severo. 
Il concerto è ad ingresso gratuito, ma occorre esibire all’ingresso la prenotazione effettuata su Eventbrite.it e arrivare muniti di mascherina per garantire il rispetto della normativa anti-Covid.