Juventus 3 Sampdoria 0 : buona la prima per Andrea Pirlo!

Buona la prima per Andrea Pirlo!
Il mister ha schierato in campo un 3-4-1-2 con Szczesny tra i pali, Bonucci-Chiellini-Danilo in difesa, Rabiot e McKennie a centrocampo, sulle fasce Cuadrado e Frabotta (giovane dell’Under 23), sulla trequarti Ramsey dietro a Ronaldo e Kulusevski.
La Juventus ha battuto per 3-0 la Sampdoria all’Allianz Stadium il giorno della riapertura degli stadi per 1000 persone. I bianconeri si sono portati subito in vantaggio proprio grazie al gol del neo acquisto Dejan Kulusevski, classe 2000 prelevato dall’Atalanta. Il raddoppio arriva al 78esimo con il gol di Leonardo Bonucci, che insacca sotto misura dopo il miracolo di Audero su McKennie. La squadra di Pirlo chiude la partita all’88esimo con la rete del solito CR7!




Campionati Italiani individuali under 18 Rieti. Partecipa anche l’alunna Bruno del Pascal

Stanno arrivando in questo momento a Rieti i rappresentati Under18 della nostra USFOGGIA ATLETICA LEGGERA. 5 Ragazzi fantastici e non solo per i risultati sportivi, 5 ragazzi che sono lo specchio dei loro brillanti tecnici. Tutti ragazzi Foggiani o nati e cresciuti nel vivaio dell’Usfoggia. Presentiamoli!!In gara oggi in cerca della finale:BRUNO LETIZIA sprinter nei 100m allenata da Lucia Colella .DEMBECH GAIA lanciatrice del martello allenata da Ivano Delgrosso.Domani in gara:SOCCIO CHIARA triplista allenata da Claudia Laera.STRATAGEMMA CARLO ostacolista (110mhs)di San Severo ma nato e cresciuto come atleta sulla pista Foggiana del Mondelli-Colella , allenato da Elisabetta Silvestris.ARCIDIACONO DANIELE ostacolista anche lui nei 110hs e anche lui allenato dal tecnico Elisabetta Silvestris. 5 ragazzi da seguire nel weekend ma soprattutto nelle prossime stagioni, il frutto del lavoro del nostro staff tecnico e dei sacrifici degli atleti e delle loro famiglie. FORZA RAGAZZI! FORZA USFOGGIA!!




Molte volte la vita è strana, crudele, cattiva

Sembra prenda di mira alcune persone, costantemente. Mihajlovic sembra una di queste, sebbene dalla sua forza caratteriale non si direbbe. Non tutti sanno la sua storia. Molti sanno della sua infanzia travagliata per la guerra nel suo Paese, ma pochi sanno che la vita gli ha strappato il padre per un cancro. Una malattia bastarda, che ogni anno fa centinaia di morti e che sembra inarrestabile, indistruttibile, a tal punto che si possono contare sulle dite di una mano le persone che riescono a salvarsi. Certamente per Sinisa la morte del padre sarà stata una brutta botta, un macigno che si porta dentro. Ed ecco dov’è la crudeltà della vita: la malattia ritorna, a lui però, lui che già conosce a che fine tragica porta, lui che già l’ha vissuta sul corpo di suo padre. E come se non bastasse, proprio quando Mihajlovic sembra star avendo la meglio sulla leucemia, la vita si accanisce ancor di più e Sinisa risulta positivo al Covid-19. Un virus minuscolo, delle piccole particelle che vanno a mettere a repentaglio una salute già precaria. Che sventura. Sembra una maledizione. “Sempre a lui” penserebbe qualcuno. Noi Sinisa, non possiamo far altro che augurarti buona fortuna, affinché tu riesca ad avere la meglio ancora una volta, a sconfiggere questo virus e a prendere a pugni questa vita, tanto bella quanto crudele.~Testo di Footnews.ita, pagina di due ragazzi del Pascal.https://instagram.com/footnews.ita?igshid=1ormk8526npxu




MotoGP è tornata.

La MotoGP è tornata. L’attesa dei tifosi, ormai è finita. Il 19 luglio 2020 ci sarà finalmente la prima gara sul circuito di Jerez, in Spagna. I piloti, in questi giorni, stanno svolgendo i test e le sessioni per il loro miglior tempo. Il miglio tempo è di Marc Marquez, con la sua Honda. Valentino Rossi, invece, si è classificato terzo, per i test sul tempo. Lui è felice di essere tornato in pista, con il suo compagno di squadra, Maverik Vinales. Danilo Petrucci, durante i test, è caduto subendo un grava trauma cranico, per Dovizioso la clavicola sembra non darli fastidio.

La gara si svolgerà al Circuito de Jerez – Angel Nieto ospiterà l’attesissimo Gran Premio Red Bull de España dal 17 al 19 luglio. Inizierà Moto3, alle ore 11:00, a seguire Moto2(ore 12:20) e infine MotoGP (ore 14:00). Per la telecronaca della gara di Moto2 e Moto3 vedremo Rosario Triolo e Mattia Pasini, invece per la MotoGP ci saranno Guido Meda e Mauro Sanchini. La gara sarà visibile sul canale 8, SkySport, Dazn, AmazonFireTV, AppleTV, AndroidTV, RokuTV e su sito ufficiale della MotoGp.

MotoGP is back: https://www.youtube.com/watch?v=gW7It-WFHFc

Attivate il countdown per la gara e che vinca il pilota migliore.




Serie A – 29° Giornata – Continua la corsa allo Scudetto tra Juve e Lazio

La Lazio vince ancora 2-1 e ancora in rimonta. Dopo 5 minuti la apre dal dischetto il Gallo Belotti, rigore concesso per fallo di mano di Immobile che viene quindi ammonito e salterà la prossima sfida col Milan, così come Caicedo. Remuntada biancoceleste nel secondo tempo con le reti di Immobile prima e di Parolo poi.
La Juve risponde con la perla di Paulo Dybala, il bolide di Cristiano Ronaldo a 105 km/h e la magia di Douglas Costa decidono il match al Marassi. Andrea Pinamonti segna la rete della bandiera per il grifone.
Gli uomini di Maurizio Sarri tornano, quindi, a +4 dalla Lazio e adesso si preparano per il derby della Mole contro il Torino.




Ecco il nuovo calendario della MotoGP

Dopo il lockdown, la MotoGP è tornata con un nuovo calendario. Ecco il nuovo calendario tanto atteso dai tifosi delle due ruote:

1- Gran Premio Red Bull de España, 19 luglio 2020;

2- Gran Premio Red Bull de Andalucía, 26 luglio 2020;

3- Monster Energy Grand Prix Českérepubliky, 9 agosto 2020;

4- myWorldMotorrad Grand Prix von Österreich, 16 agosto 2020;

5- Grand Prix von Styria, 23 agosto 2020;

6- Gran Premio di San Marino e della Riviera di Rimini, 13 settembre 2020;

7- Gran Premio dell’Emilia Romagna e della Riviera di Rimini, 20 settembre 2020;

8-Gran Premi Monster Energy de Catalunya, 27 settembre 2020;

9-SHARK Helmets Grand Prix de France, 11 ottobre 2020;

10- Gran Premio Michelin® de Aragón, 18 ottobre 2020;

11-Gran Premio de Teruel, 22 ottobre 2020;

12-Gran Premio d’Europa, 8 novembre 2020;

12- Gran Premio Motul de la Comunitat Valenciana, 15 novembre 2020;

Devono essere confermati altri Gran Premi, infatti si sapranno le ultime date entro il 31 luglio.

Manca poco al prima GP, quindi tutti pronti a tifare i nostri piloti. Forza Ragazzi!!




35 anni dalla strage di Heysel ~ +39

Le urla strazianti di un padre disperato che vede morire, davanti ai propri occhi e tra le sue mani, suo figlio di soli dieci anni, riecheggiano ancora nella Curva Z dello Stade du Heysel di Bruxelles.
Si diceva che doveva essere una festa. Si diceva che l’Italia, con la Juventus, doveva tornare ancora una volta sul tetto d’Europa. Si diceva tanto di quella data ma così non è stato. Quella terribile sera del 29 Maggio del 1985, lo Stadio Heysel di Bruxelles fu teatro fatiscente e inadeguato di una delle più grandi tragedie sportive della storia del calcio.
Bruno Pizzul si stava preparando per raccontare a tutti la finale della Coppa dei Campioni, ma, improvvisamente, si è ritrovato catapultato in un’altra dimensione, in un film drammatico, surreale. Si è ritrovato a stilare, ancor prima del fischio d’inizio, un bollettino di guerra.
Nella calca e nella confusione tutti provavano a fuggire dal “take an” inspiegabile degli hooligans inglesi.
Si decise, col disappunto della società torinese, di giocare ugualmente per evitare altri incidenti e nuovi decessi. Il gol dal dischetto di Michel Platini, la coppa alzata al cielo dal capitano Gaetano Scirea, ma questo non aveva più senso perché quel giorno il calcio, lo sport e i suoi valori morirono. Tutto passò in sordina e in secondo piano con la Juventus che, di finali ne ha perse tante ma, quella più dolorosa, fu proprio questa. Proprio una delle due vinte perché nessuna sconfitta, per quanto possa essere crudele, umiliante o inaspettata, non potrà mai essere triste quanto una finale dove ci sono dei morti.
39 persone, oggi ricordate come angeli ed eroi in cielo, in quel giorno persero la vita. Più di 600 feriti e, in quel momento, non importava manco più quali fossero le effettive cause: “Stadio inadeguato. Sono stati i tifosi inglesi ubriachi a caricare quelli italiani. Li divideva solo una rete da pollaio. Inspiegabile il ritardo della polizia belga. Organizzazione sbagliata”.
Ogni cosa divenne superflua, inutile pure da raccontare.
35 anni fa delle scelte scellerate furono artefici di una vera e propria mattanza.
“Quel giorno persero tutti nell’orrore e nel massacro dell’Heysel perché, la vittoria ha cento padri, ma la sconfitta è orfana. E quel giorno abbiamo perso tutti”




MotoGP: Virtual Race 5

MotoGP torna il 31 maggio, alle ore 15, con la Virtual Race 5. La Virtual Race 5 si svolgerà nel circuito inglese, il Silverstone Circuit. In questa gara, troveremo i piloti di MotoGP, Moto2 e Moto3.

I piloti della MotoGP sono:

Monster Energy Yamaha MotoGP: Jorge Lorenzo 
Petronas Yamaha SRT: Fabio Quartararo 
LCR Honda Idemitsu: TakaakiNakagami 
Ducati Team: Michele Pirro 
Pramac Racing: Francesco Bagnaia 
Aprilia Racing Team Gresini: Lorenzo Savadori 
Reale Avintia Racing: Tito Rabat 
Team Suzuki Ecstar: Joan Mir 

I piloti di Moto2 sono:

EG 0,0 Marc VDS: Augusto Fernandez 
Red Bull KTM Ajo: TetsutaNagashima 
FlexBox HP40: Hector Garzo 
Sky Racing Team VR46: Marco Bezzecchi 
Federal Oil Gresini Moto2: Nicolò Bulega 
Liqui Moly Intact GP: Marcel Schrötter 
MV Agusta Forward Racing: Stefano Manzi 
Onexox TKKR SAG Team: Kasma Daniel Kasmayudin
NTS RW Racing GP: Bo Bendsneyder 

I piloti di Moto3 sono:

Petronas Sprinta Racing: John McPhee 
Red Bull KTM Ajo: KaitoToba 
Leopard Racing: Jaume Masia 
Kömmerling Gresini Moto3: Jeremy Alcoba 
Red Bull KTM Tech3:AyumuSasaki 
Aspar Team Gaviota: Stefano Nepa 
CarXpert Pruestel GP: Barry Baltus 
Reale Avintia Racing: Carlos Tatay 
CIP Green Power: Maximilian Kofler 
Honda Team Asia: Yuki Kunii 

La diretta della gara sarà visibile dal sito ufficiale della MotoGP, Sky Sport, Dazn e Twitch. Come dice Guido Meda:”Dito a martello e via a questa gara”. Forza Ragazzi!!




Nasce la partnership tra Federesports e l’Osservatorio Italiano Esports: insieme per l’evoluzione istituzionale e di business del settore

La Federazione che regolamenta il movimento italiano sposa il progetto dell’OIES: sviluppare il settore degli e-Sports attraverso un network con i più importanti stakeholder presenti nel mondo degli sport elettronici.

Milano, 14 maggio 2020 – Federesports – Federazione Italiana E-Sports e l’Osservatorio Italiano Esports, la prima piattaforma B2B di networking, informazione e formazione per gli operatori del settore, stringono una partnership strategica. L’accordo rientra nella volontà comune di supportare l’evoluzione dell’intero movimento italiano legato al mondo degli sport elettronici.

Con questo accordo, Federesports OIES si confermano i principali player istituzionali nell’innovazione degli e-Sports in Italia. Non a caso, negli ultimi anni Federesports ha avviato un intenso programma di sviluppo, dando vita a varie iniziative internazionali.
A partire dall’entrata in WESCO – World Esports Consortium, organizzazione mondiale che è sia Federazione che aggregatore di business dedicato agli e-Sports, per Federesports è stato importante essere entrati in IAKS organismo tecnico riconosciuto dal CIO Comitato Olimpico e dal Paralimpico Internazionale. Proprio un anno fa è stato siglato l’agreement con la FICr – Federazione Italiana Cronometristi che è diventata l’organismo deputato a creare gli arbitri per il mondo degli e-Sports. Gli ultimi accordi riguardano una partnership con il mondo e-Sportivo dell’Asia e del Pacifico e con ESIC, ente internazionale che si occupa di lotta al doping e persegue l’Integrity negli e-Sports.

Per questi motivi, il connubio tra Federesports e Osservatorio Italiano Esports è stato la naturale conseguenza di due istituzioni che lavorano per perseguire lo stesso obiettivo: l’evoluzione del settore degli sport elettronici in Italia.

“La visione di Federesports è sempre stata orientata alla collaborazione, una strada che porta sempre a creare valore. Questa partnership con l’OIES – dichiara Maurizio Miazga, Segretario Nazionale di Federesports – è importante proprio per la necessità di fornire occasioni di confronto fra chi si occupa di e-Sports e chi vede in questa nuova disciplina sportiva un veicolo mediatico strategico. Da oggi chi è interessato sa di poter contare su interlocutori autorevoli in possesso della ‘cassetta degli attrezzi’ indispensabile per investire in piena sicurezza”.

Grazie a questa importante collaborazione, l’Osservatorio Italiano Esports continua nella sua opera di riunire e creare connessioni tra gli stakeholder più importanti del settore, per accelerarne il progresso e la conoscenza agli investitori non endemici.

“La partnership con Federesports segna un importante traguardo per l’OIES. Avere tra i partner una delle massime istituzioni del settore conferma l’ambizione del progetto – commentano Luigi Caputo ed Enrico Gelfi, fondatori dell’OIES – Gli Esports in Italia hanno bisogno di realtà che regolamentino e rendano professionale un settore che è ancora indietro rispetto ad altri Paesi. Unendo le nostre forze daremo maggiore credibilità e forza a tutto il comparto Esports italiano”.

L’Osservatorio Italiano Esports, che ha inaugurato le proprie attività ad inizio aprile, prosegue a pieno ritmo nell’adesione di nuovi clienti. Hanno già preso parte al progetto aziende come Arena, Panasonic, GroupM, istituzioni sportive come la FIGC e team di primo livello come Exeed e Notorious Legion. Nei prossimi giorni saranno annunciati altri prestigiosi membri che andranno a completare il nucleo fondativo del progetto.

L’Osservatorio Italiano Esports è uno progetto spin-off di Sport Digital House, digital agency focalizzata sul settore sportivo che sviluppa innovative strategie di funnel marketing per le aziende utilizzando il proprio network di campioni dello sport e rappresentanti del mondo Esports.

Federesports prosegue il cammino intrapreso con il CONI attraverso il Comitato Promotore E-Sports Italia dove esprime una presenza significativa con il proprio Presidente Michele Barbone, il Segretario Nazionale Maurizio Miazga e l’avvocato Giancarlo Guarino.




MotoGP e MotoE: Virtual Race 4

MotoGP torna il 17 maggio, alle ore 15:00, con la Virtual Race 4. La Virtual Race 4 si svolgerà nel circuito italiano, il Misano World Circuit Marco Simoncelli. In questa gara, troveremo i piloti della MotoE. Gli 11 piloti della MotoGP sono:

Repsol Honda Team: Marc Marquez e Alex Marquez 

Monster Energy Yamaha MotoGP: Maverick Viñales e Valentino Rossi 

Ducati Team: Michele Pirro 

Team Suzuki Ecstar: Joan Mir 

Aprilia Racing Team Gresini: Lorenzo Savadori 

Petronas Yamaha SRT: Fabio Quartararo 

Pramac Racing: Franceso Bagnaia 

LCR Honda Idemitsu: Takaaki Nakagami 

Reale Avintia Racing: Tito Rabat  

I nove piloti della MotoE sono:

Trentino Gresini MotoE: Matteo Ferrari 

LCR E-Team: Xavier Simeon 

AvintiaEsponsorama Racing: Eric Granado 

EG 0,0 Marc VDS: Mike Di Meglio 

Join Contract Pons 40: Jordi Torres 

Intact GP: Dominque Aegerter 

Tech 3 E-Racing: Lukas Tulovic 

Ongetta SIC58 Squadra Corse: Mattia Casadei 

Openbank Aspar Team: Alejandro Medina 

Link spot gara:https://www.youtube.com/watch?v=fKxbVycG7js

La diretta della gara sarà visibile su tutti i canali ufficiali della MotoGP, su Sky Sport e Dazn. Correte tutti a tifare i vostri piloti preferiti. Forza Ragazzi!