1

Piattaforma E-learning! Un passo verso il futuro

L’E-learning, testato e gestito dal prof. Sergio Cocolicchio, sta dando un grandissimo contributo alla scuola dal punto di vista didattico e formativo.
Ma da un punto di vista tecnico ci si chiede cosa in realtà si nasconda dietro a tale tecnologia, che cosa ha dato al mondo dell’istruzione e cosa potrà dare in futuro. Prima di tutto partiamo da un aspetto tecnico dell’E-learning, il quale è un LMS (Learning Management System). Possiamo spiegare in altri termini che un LMS è sia un sistema che consente la distribuzione selettiva di materiale in linea che un sistema in grado di acquisire prestazioni da parte di ogni singolo studente. Quest’ultimo si è trasformato in un LCMS (Learning Content Management System) anche se, secondo alcuni questo permette solo di condividere e pubblicare semplice materiale didattico che può essere prodotto individualmente da singoli strumenti ad hoc (per elaborazione di immagini, animazione, simulazione, ecc.) La piattaforma sulla quale esso si appoggia è chiamata Moodle. Essa non è altro che un programma che consente di depositare, con un certo ordine, diversi tipi di materiali didattici e mantenere costantemente, mediante una varietà di strumenti come i forum, contatto con gli studenti al fine di rendere la vita scolastica dello stesso più piacevole e molto meno problematica di quanto possa sembrare. Anche se, ora come ora, si sta abbandonando un po’ Moodle per fare spazio a Canvas (per certi versi uguale a Moodle), che non è giudicato esente di filosofia di comunicazione. Infatti Canvas permette al docente, e allo studente di ottenere in modo più semplice e rapido le risorse di cui essi hanno bisogno; ed ha dato e può dare, come già detto, parecchi vantaggi alla scuola. Forse già il fatto di poter caricare le lezioni del giorno, il materiale didattico per facilitare lo studio o il fatto stesso che l’alunno possa inserire i propri lavori al suo interno, anche interagendo con il docente (mediante forum) per chiedere eventuali spiegazioni su un qualsiasi argomento; la dice lunga sul fatto che possa facilitare non di poco il lavoro a casa dello studente, dare maggior tempestività nella consegna di lavori e dare la felicità allo stesso di poter lavorare con strumenti che esso conosce bene e che mostra piacere nell’utilizzarli. L’E-learning dunque è un modo più piacevole di vivere il mondo della scuola, quanto meno, di migliorare il futuro delle scuole nonché dei giovani.