Adolescenti sempre più on-line.

image_pdfimage_print

La generazione dell’ultimo secolo potrebbe anche essere soprannominata come ‘generazione on-line’, ovvero sempre connessa a qualsiasi social network, che sia Whats-app, Facebook, o qualsiasi altro social.

 

I ragazzi sono sempre connessi a Internet anche per fare acquisti sui diversi siti nati ultimamente, come ad esempio Zalando o Amazon; per scaricare musica o giochi, e una piccola percentuale anche per scaricare libri sui modernissimi e-book.

 

Ma, ovviamente, la stra-grande maggioranza è connesso sopratutto per chattare con i propri amici, per farsi vedere, farsi notare e condividere i proprio pensieri con tutti. Queste sembrano le principali ossessioni presenti in ogni ragazzo, e non solo adolescente, ma anche con un’età inferiore ai 13 anni.

 

Inoltre molti profili sono pubblici, ed è ormai diffuso l’uso di foto visibili a tutti  per scopi diversi, si è infatti sviluppato il cyberbullismo (ovvero il bullismo che avviene nelle scuola, però spostato via rete) e il sexting.

 

Insomma, viviamo in una generazione che soffre di egocentrismo, e che cerca disperatamente di ottenere la popolarità ad ogni costo. Ma siete davvero sicuri che la popolarità possa davvero farvi del bene?

Post recenti

Leave a Comment