1

L’importanza delle api

Ieri, 20 maggio è ricorso il primo World Bee Day, una giornata istituita dall’ONU per ricordare a tutta l’umanità l’importanza delle api.

Durante gli svariati eventi che hanno preso luogo in tutto il mondo si è discusso sul ruolo fondamentale svolto dalle api, infatti esse contribuiscono al mantenimento della biodiversità ed alla creazione del 76% del cibo che mangiamo quotidianamente. Di recente la vita di questo prezioso impollinatore è messa a dura prova dai cambiamenti climatici, dall’inquinamento e dall’uso intensivo di fitofarmaci in agricoltura che potrebbero portare alla totale scomparsa di questo insetto.

Per tali motivi nel 2017 si è deciso di istituire una giornata dedicata alle api, invitando tutti ad intraprendere azioni concrete per preservarle e proteggerle.




La Juventus vince la sua 14esima Coppa Italia!

Sta per iniziare la partita, c’è un sottofondo diverso, particolare ma consueto. Le telecamere inquadrano volti a te noti, volti con voglia di urlare tutto l’amore che non si è potuto manifestare in questi mesi, voglia di tornare a soffrire e gioire lì, a due passi dal campo. È il 19 Maggio 2021, è la finale di Coppa Italia, il quadro ha nuovamente la sua cornice: è il “Welcome Back” dei tifosi tra gli spalti.
È una partita dai sentimenti contrastanti. Da una parte la “favola” dell’Atalanta divenuta ormai una realtà meravigliosa. Dall’altra la Juventus nella stagione del “fallimento” dopo un decennio di domini sulle avversarie e di tante, tante vittorie.
Alla fine di 90 minuti di grande calcio, di ritmi elevati, di lotte per non mollare, di contrasti accesi e giocate eccelse, è proprio la “Vecchia Signora” ad alzare al cielo la sua 14esima Coppa Italia. E poi grandi abbracci, commozione ed emozioni nel giorno della rivincita di Andrea Pirlo che, sommerso dalle critiche, ci ha sempre messo la faccia ammettendo le sue colpe, prima di dimostrare di poter stare, e anche bene, su certi palcoscenici.
Ma, questa, come ormai connotato, non è una semplice vittoria. Questo traguardo è il finale perfetto di una leggenda del calcio che ha difeso, come mai nessun altro, la porta bianconera per 20 anni. Anni di cadute e rinascite, anni di gioie infinite e delusioni profonde, anni d’amore puro e indissolubile: è l’addio di Gigi Buffon che chiude, per sempre, la sua storia con la Juventus.
La vittoria è dedicata a lui che non ha mai mollato, che è sempre stato presente, che non si è mai tirato indietro e non è bastato portarlo in trionfo sotto la curva per esprimere tutta la gratificazione che il calcio prova verso questo monumento, prima che si riprenda la fascia da capitano, torni ancora per un po’ bambino, e innalzi, sotto il cielo del Mapei Stadium, la vera protagonista della serata: la Coppa Italia.