1

Juve Stabia-Foggia 2-3, Il Foggia passa il turno

In vista della seconda partita di Coppa Italia di Serie C, il Foggia torna a sfidare la Juve Stabia. 

Juve Stabia (4-3-3): Russo, Peluso (87’ Maggioni), Caldore, Vimercati, Dell’Orfanello, Altobelli (76’ Ricci), Berardocco (62’ Scaccabarozzi), Carbone (62’ Maselli), Pandolfi, Zigoni (105’ Santos), D’Agostino (76’ Bentivegna).

Allenatore: Leonardo Colucci

Calcio Foggia 1920 (3-5-2): Dalmasso, Rizzo, Di Pasquale (76’ Peschetola), Schenetti (76’ Petermann), Chierico(90’ Iacoponi), Ogunseye (69’ Tonin), Peralta (69’ Frigerio), Sciacca (58’ Costa), Leo, Nicolao, Odjer.

Allenatore: Fabio Gallo 

Primo tempo  

Inizia il primo tempo, sfera tra i piedi degli avversari. Rimessa laterale per la Juve Stabia, ma Dalmasso respinge la sfera, al 1’. Calcio di punizione in favore dei rossoneri, batte Di Pasquale e passa a Rizzo. Odjer perde la sfera. Passaggi tra Rizzo, Schenetti e  Nicolao. Calcio di punizione per la Juve Stabia, al 2’. Rimessa per gli avversari. Nicolao non trova Schenetti, al 3’. Occasione persa per i satanelli. Rimessa laterale per i rossoneri, al 4’. 

Leo perde la sfera e la regala agli avversari. Rimessa per i gialloblu, al 7’. I rossoneri respingono gli avversari. Calcio di punizione per il Foggia, al 8’. I rossoneri pericolosi verso la area avversaria, ma commento non errore facendo cadere a terra l’avversario. Punizione per la Juve Stabia. Gli avversari perdono la sfera e la guadagna Di Pasquale, al 10’. I due rossoneri non si trovano per poco davanti alla porta degli avversari, perdendo una grande occassione. Angolo per il Foggia, respinto da Russo, al 11’. I satanelli provano ad avanzare, senza riuscirci. 

Rimessa avversari. Rimessa laterale per il Foggia, al 18’. Schenetti perde la sfera. Passaggi tra i satanelli, al 19’. La Juve Stabia riavanza, ma i rossoneri pressano. Angolo per i gialloblu, al 20’. Altro angolo per la Juve Stabia, ma Ogunseye respinge la palla con la testa, al 21’. Anche se gli avversari avanzano con la palla, i satanelli li respingono, al 25’. Calci di punizione per la Juve Stabia, al 27’. Palla dei rossoneri bloccata da Russo, al 28’. Rimessa Juve Stabia. Ogunseye tira e la sfera termina sui cartelloni pubblicitari, al 30’. 

Angolo per i satanelli, al 31’. Rimessa di Leo. Altro angolo per il Foggia e Russo respinge la sfera, al 32’. Peralta non trova la porta al 35’. I rossoneri perdono la sfera e gli avversari avanzano, al 36’. Dalmasso respinge la palla dei gialloblu. Ci riprova Peralta, la palla termina sui cartelloni. Due uomini di entrambe le squadre a terra, al 39’. Entrambi i giocatori si toccano le ginocchia, ma si rialzano tranquillamente. Cartellino giallo per Di Pasquale, al 42’. Pandolfi tira, ma Dalmasso dice no con i suoi guantoni. Angolo per gli avversari, al 45’. 

Il primo tempo termina Juve Stabia-Foggia 0-0. 

Secondo Tempo 

Le squadre tornano in campo e parte all’attacco la Juve Stabia. Angolo per i satanelli, al 46’, e la sfera finisce tra le mani del portiere gialloblu. Pandolfi aggressivo vicino alla porta avversari e la sfera termina fuori. Angolo per gli avversari, respinto dall’argentino Dalmasso, al 48’. Passaggi tra Schenetti e Nicolao. Punizione per i rossoneri. Avanza Leo, al 50’. Odjer tira e la sfera viene formata da Russo. Rimessa laterale per il Foggia, al 51’. 

I satanelli perdono la sfera, al 51’. Punizione per il foggia, battuta velocemente. Passaggi tra le squadre. Ogunseye e Odjer avanzano con l’aiuto di Schenetti, ma non riescono a tirare verso la porta. Punizione battuta da giallorossi, al 54’. Cartellino giallo per D’Agostino, al 55’. Uomo rossonero a terra. Calcio di punizione per il Foggia, al 57’. Chierico passa a Schenetti. Peralta ci riprova e la palla termina fuori. Primo cambio per la formazione dauna, esce Sciacca ed entra Costa, al 58’. Pericolosa la Juve Stabia vicino alla porta dei satanelli. 

Schenetti corre, guadagnando campo, e la sua sfera viene bloccata da Russi, al 61’. Colpo di testa di Ogunseye termina fuori. Doppia sostituzione per la Juve Stabia, entrano Maselli e Scaccabarozzi ed escono Carbone e Berardocco, al 62’. Confusione in campo, al 65’. Sfera dei gialloblu respinta da Dalmasso, al 66’. Doppia sostituzione per i daini, escono Ogunseye e Peralta ed entrano Tonin e Frigerio, al 69’. Rimessa laterale per il Foggia, al 70’. Tonin tira e la sua sfera viene respinta dagli avversari. 

Chierico a terra ed entra lo staff medico, al 72’. Angolo per gli avversari e il Foggia respinge la sfera, al 73’. Altro angolo per i gialloblu. Nicolao prova a portare il pallone in avanti e termina fuori. Doppia sostituzione per i rossoneri, entrano Petermann e Peschetola ed escono Schenetti e Di Pasquale. Anche per i giallo blu, escono D’Agostino e Altobelli ed entrano Bentivegna e Ricci. Tutto questo al 76’. 

Passaggi tra le squadre, al 79’. Opportunità per Peschetola, al 81’. Sfera tra i piedi degli avversari. I satanelli respingono la sfera dei gialloblu. Angolo per la Juve Stabia, al 82’. Dalmasso respinge con i suoi pugni la sfera di Peluso. Angolo di nuovo per la Juve Stabia. Crampi per un giocatore della Juve Stabia, al 85’. Break indicato dall’arbitro. Riprende subito il gioco con la rimessa del Foggia. Sostituzione per i gialloblu, entra Maggioni ed esce Peluso, al 87’. Juve Stabia pericolosa davanti alla porta rossonera. Crampi per i giocatori della Juve Stabia. Allontana da Rizzo la sfera dei gialloblu, al 89’. Pericolosi gli avversari. Angolo gialloblu. 

Il quarto uomo dalla lavagnetta luminosa afferma 4’ minuti di recupero. 

Giallo per Scaccabarozzi, al 90+1’. Calcio di punizione per il Foggia, respinta dai gialloblu. Costa commette fallo, al 90+2’. Confusione sulla fascia e Odjer a terra, al 90+3’. Passaggi tra i rossoneri. Nicolao a terra, al 90+4’. Si rialza e calcio di punizione per i satanelli che terminano fuori. 

Il secondo tempo termina Juve Stabia-Foggia 0-0

Supplementari

Primo tempo 

Iniziano i supplementi con un altro cambio da parte dei satanelli, esce Chierico ed entra Iacoponi, al 90’. Peschetola vicino al gol, al 93’. Dalmasso respinge la sfera degli avversari. Tonin perde la sfera, al 96’. Pandolfi tira e la sfera viene respinta dai difensori rossoneri. Rimessa laterale per i gialloblu. Tiro di Peschetola murato dagli avversari, al 100’. Passaggi  Costa e Petermann. Maselli aggressivo verso la porta, al 103’. 

Juve Stabia-Foggia 0-0

Secondo tempo

Inizia il secondo tempo dei supplementari con cambio Juve Stabia, entra Santos ed esce Zigoni, al 105’. Tonin he cade a terra, giallo per uno della Juve Stabia. Calcio di punizione per i rossoneri, al 108’ e il tiro termina in curva.  Confusione di gambe, al 109’. I rossoneri respingono la sfera dei gialloblu. Leo allontana di nuovo la sfera degli avversari, al 110’. Passaggi tra le squadre, al 113’. Juve stabia pericolosa al 114’. Tonin non riesce a segnare, al 115’. Giocatore a terra per i gialloblu. Angolo per i rossoneri, al 116’. Leo a terra, al 117’. Ma si alza a fatica, a causa del colpo al testa. Tonin non riesce a trovare la sfera di Costa, al 118’. 

Il secondo tempo supplementari Juve Stabia-Foggia 0-0. 

Rigori

Juve Stabia

Maselli tira e segna. 

Santos tira e segna. 

Bentivegna tira e Dalmasso dice di no.

Pandolfi tira e Dalmasso respinge la sfera. 

Ricci tira e Dalmasso para. 

Foggia 

Peterman tira e segna. 

Costa tira e la sfera viene parata. 

Frigerio tira e segna. 

Peschetola tira e segna. 

La partita termina Juve Stabia-Foggia 2-3. 

La prossima partita Foggia-Avellino si terra il 07/11/22 allo Stadio Pino Zaccheria, alle 20:30. 




Al via la quinta edizione di “Piccoli Giornalisti Crescono”, concorso indetto e organizzato dalla redazione del giornale scolastico dell’I.T.E. Blaise Pascal, ilSottosopra.

Il premio, che vede protagoniste le “giovani penne” di alunni e alunne delle terze classi della Scuola Secondaria I grado a Foggia e provincia, è patrocinato dall’Ufficio Scolastico Regionale per la Puglia – Ufficio V – Ambito territoriale Foggia, dalla libreria UBIK di Foggia e da La Città del Cinema, con la collaborazione la preziosa e fattiva collaborazione, inoltre, della testata giornalistica locale Foggia Città Aperta, rappresentata dal direttore Fulvio di Giuseppe.

In ultimo, ma non da ultimo, da quest’anno vedremo salire a bordo del nostro progetto la Fondazione dei Monti Uniti di Foggia, che patrocinerà, insieme con gli altri Enti, il nostro progetto.

Il nostro concorso è finalizzato ad avvicinare i giovani e le giovani all’arte del comprendere, analizzare e raccontare i fatti quotidiani, realizzando originali articoli di giornale al motto di “scrivere del mondo dà forma al mondo”.

Anche in questa quinta edizione il Premio avrà una scadenza mensile.

I migliori articoli inviati alla redazione del giornale ilSottosopra saranno premiati da una giuria. Tutti gli articoli mensili vincitori parteciperanno ad una ulteriore selezione per stabilire l’articolo migliore dell’anno scolastico 2022/2023.




Sault di Ognissanti

Ieri, giorno di Ognissanti, il misterioso progetto musicale inglese che ruota intorno al produttore Inflo conosciuto con il nome di Sault ha pubblicato sul proprio sito cinque nuovi album.A dirla tutta il 10 ottobre c’era già stata la pubblicazione a sorpresa, sulla loro pagina Bandcamp e in modalità name your price, di 10, in realtà un solo brano, “Angel”, lungo 10’ e 10” e uscito, guarda il caso, il 10/10.Prima di questo c’è stato il disco Air uscito lo scorso aprile 2022, un anno dopo Nine, rimasto disponibile solo per 99 giorni.

Come annunciato dal gruppo, i cinque album sono disponibili in free download per i prossimi cinque giorni. La password per scaricarli dal link wetransfer è GODISLOVE. Troverete un file da circa 658 megabyte con dentro cinque dischi (Today & TomorrowAIIR, Earth, (Untitled) God e 11) e 56 canzoni.

Dei cinque album, “AIir” segue più da vicino lo stile sinfonico dell’album di aprile. “Earth” mescola il soul contemporaneo con elementi corali e poliritmie di batteria africane, “Today & Tomorrow” evoca funk e rock vintage degli anni ’70 e “11” e “(Untitled) God” adottano suoni R&B.

Tra gli addetti ai lavori e i fan è subito scoppiata la frenesia, seguita in breve tempo dalla perplessità: ricordavate i Sault come un gruppo neo-soul, funk, disco, house e altro ancora? Bene, almeno in questo disco, quel gruppo non c’è più. Se negli episodi precedenti – Five, Seven, Nine e i due Untitled, Black is e Rise – erano riusciti spesso a sorprenderci, questa volta riescono a spiazzarci.

 L’immagine scelta per presentare il disco su Spotify ci fa intuire che il contenuto ha un taglio cinematografico e in effetti all’ascolto suona come la colonna sonora di film di fantascienza come: Odissea nello SpazioStar TrekStar Wars.




 Un momento di festa con i lettori per celebrare la neonata avventura in città per Ubik

Ubik Foggia, 15 anni e un nuovo inizio. La libreria riparte dai suoi storici librai

Dal 1° novembre 2022 al via la nuova gestione della libreria di Piazza U. Giordano

L’amministrazione passa a Salvatore D’Alessio, Francesco Di Buduo e Antonella Moffa

Una nuova avventura imprenditoriale in Capitanata, in continuazione culturale con quanto realizzato in questi quindici anni ma con uno sguardo proiettato verso il futuro. A partire dal 1° novembre 2022, Salvatore D’Alessio, Francesco Di Buduo e Antonella Moffa sono gli unici gestori della libreria Ubik di Foggia. Gli storici librai del presidio culturale di Piazza U. Giordano hanno ricevuto l’amministrazione dell’attività direttamente dal gruppo Ubik Librerie (oltre 100 punti vendita in Italia, in continua espansione), subentrando alla Zerozerosud srl di proprietà di Giovanna Draicchio e Michele Trecca, la cui gestione è ufficialmente terminata il 31 ottobre 2022. Pertanto, domenica 6 novembre, alle ore 11.30, in libreria, in concomitanza con il quindicesimo anno di attività di Ubik, i librai avranno piacere di condividere l’inizio di questo nuovo corso insieme con i lettori, destinatari privilegiati di questa neonata avventura in città.

“Siamo molto felici di avviare un percorso tutto nostro – dichiara Antonella Moffa, in libreria sin dal primo giorno di apertura datato 2 novembre 2007 – forti delle esperienze maturate in passato e ben consapevoli delle nostre potenzialità: Ubik continuerà a essere quel presidio di cultura e legalità che è sempre stato, con rinnovato e maggiore entusiasmo”. “Abbiamo rilevato la gestione direttamente dalla sede centrale di Ubik – ha specificato Francesco Di Buduo, libraio Ubik Foggia dal 2009 – fornendo le nostre referenze professionali a garanzia del progetto e investendo in un rapporto più stretto con quella comunità di lettori in cui ci riconosciamo”. “L’intento è quello di consolidare e potenziare le alleanze storiche con le principali realtà culturali del territorio – ha aggiunto Salvatore D’Alessio, maggiormente coinvolto nell’area artistica (in collaborazione con il responsabile eventi e comunicazione Alessandro Galano) – intensificando quelle iniziative che riteniamo vitali, come Leggo Quindi Sono, i progetti lettura con le scuole, gli eventi, i legami con l’associazionismo e tanto altro. Siamo pronti a guardare il mondo da dentro la libreria”.