1

Foggia-Avellino 1-1, con Petermann 

Il Foggia torna a giocare allo Stadio Pino Zaccheria contro l’Avellino. 

Calcio Foggia 1920(3-5-2): Nobile, Garattoni, Rizzo, Di Pasquale, Ogunseye (76’ D’Ursi), Sciacca(45’ Leo), Petermann (88’ Odjer), Frigerio(76’ Peralta), Di Noia, Costa, Vuthaj. 

Allenatore: Fabio Gallo 

Avellino (4-3-3): Pane, Rizzo, Tito, Garetto (73’ Maisto), Gambale, Russo (73’ Kanoute’), Casarini, Matera (87’ Franco), Trotta(58’ Murano), Auriletto, Moretti. 

Allenatore: Massimo Rastelli 

Reti: 2’ (RIG) Petermann (FOG), 8’ Russo (AVE)

Primo Tempo 

Inizia il primo tempo, dopo il minuto di silenzio per ricordare le sette vittime della tragedia dell’elicottero caduto ad Apricena. Inizia il Foggia, con continui passaggi. Rimessa laterale per il Foggia, al 1’. Calcio di rigore per il Foggia, perché Garattoni finisce a terra. Petermann batte e segna al 2’. 

Foggia-Avellino 1-0. 

Rimessa laterale battuta da Garattoni, al 3’. Il Foggia pressa gli avversari. Calcio di punizione per l’Avellino, al 4’. Il Foggia pericolo con Vuthaj, ma la sfera finisce nelle mani di Pane, al 5’. Calcio di punizione per gli avversari, al 7’. Pareggia l’Avellino, con Russo. Ennesima punizione per l’Avellino. 

Foggia-Avellino 1-1. 

Il Foggia pericoloso di nuovo con Ogunseye, però la sfera non vede Vuthaj, al 9’. Calcio di punizione per gli avversari, batte Matera, al 10’. Contrasto tra Rizzo e Garetto, al 11’. Rimessa laterale per l’Avellino. Giù Ogunseye, per contrasto con un uomo dell’Avellino. Punizione battuta dal Foggia, al 12’. Tiro dalla bandierina per i satanelli, batte Garattoni, al 14’. Foggia riparte con Petermann. Rimessa laterale Avellino, al 16’. 

Rimessa, di nuovo, per l’Avellino. Casarini si avvicina  alla porta rossonera, al 17’. Passaggi tra Frigerio e Di Pasquale. Calcio di punizione per i rossoneri. Ennesima punizione per Avellino, al 19’. Rimessa per i satanelli. Ogunseye perde la sfera, ma il Foggia riprende la palla, al 21’. Rinvio per l’Avellino, al 22’. Rimessa per i rossoneri. Garattoni difende la sfera, al 23’. Costa cade, commettendo un errore. Frigerio non riesce a trovare Vuthaj e la sfera termina tra i piedi degli avversari, al 24’. Punizione per i biancoverdi. 

Garattoni scavalca gli avversari, ma Matera lo fa cadere terra. Cartellino Giallo per Matera, al 26’. Calcio di punizione in favore dei rossoneri, batte Costa e la sfera termina sui cartelloni pubblicitari. Di Noia non trova Ogunseye, al 29’. Occasione persa dai rossoneri. Giallo anche per Casarini, al 30’. Di Noia a terra. Di Noia tira e termina fuori, ci riprova Garattoni e finisce sul palo. Casino allo Stadio Zaccheria, animi infuocati tra le tifoserie. 

Angolo per i rossoneri, bloccato a causa dei continui lanci dei petardi e degli oggetti. Petermann e Di Pasquale parlano con le tifoserie. Si riprende il gioco, con l’angolo per il Foggia, al 39’. Lotta Ogunseye-Rizzo, al 40’. Si lotta su ogni pallone, al 41’. Rimessa laterale per i biancoverdi, al 42’. Passaggi tra Di Noia e Costa, ma la sfera termina tra le mani di Pane, al 42’. Vuthaj cavalca il campo da solo, ma non trova lo specchio della porta, al 43’. Petermann calcia e la sfera termina in curva. 

Il quarto uomo afferma 5’ minuti di recupero. 

Rimessa Foggia, al 45’. Angolo per i satanelli, al 45’+1’. Frigerio tira, ma non entra. Tiro dalla bandierina, di nuovo, per i rossoneri e Di Pasquale per poco non segna di tacco. Rimessa laterale per il Foggia. Petermann chiude perfettamente un uomo dell’Avellino. Garattoni tira e la sfera viene fermata dal portiere bianco verde. Giallo per Petermann. 

Il primo tempo termina Foggia-Avellino 1-1

Secondo Tempo

Primo cambio per il Foggia, esce Sciacca ed entra Leo, al 45’. Passaggi tra entra e le squadre. Colpo di testa di Di Pasquale, al 46’. Cost respinge la sfera degli avellinesi. Problemi per Di Noio, l’arbitro richiama lo staff medico. Termina fuori la sfera dei biancoverdi, al 49’. Angolo per i biancoverdi, al 50’. Carica a portiere. Punizione per i satanelli. Si allarga Di Noia, al 53’. 

Rimessa laterale Avellino, al 55’. Foggia avanza, senza riuscirci. Prima sostituzione per l’Avellino, esce Trotta ed entra Murano, al 58’. Avellino pericoloso. Passaggi tra i due attaccanti rossoneri, al 59’. Occassione da gol persa. Rimessa Foggia. Ogunseye per poco non fa entrare la sfera, al 61’. Angolo per i rossoneri, sfera trattenuta da Pane. 

Calcio di punizione per i rossoneri, al 64’, che termina in angolo. Corner per il Foggia, battuto da Costa, al 65’, e Vuthaj non riesce a segnare. 

Punizione per i biancoverdi, al 66’. Passaggi tra gli avversari. Peterman tira e la sfera termina sui cartelloni pubblicitari, al 69’. Costa mette male la sfera, al 70’. Calcio di punizione per il Foggia, al 71’. Calcio di punizione Avellino. Doppia sostituzione per i biancoverdi, entrano Kanoute’ e Maisto ed escono Russo e Garetto, al 73’. Punizione per gli avversari. Nobile ferma la sfera dei biancverdi. Doppio cambio anche in casa Foggia, entrano D’Ursi e Peralta ed escono Ogunseye e Frigerio, al 76’. 

Rimessa laterale per il Foggia. Leo calcia, ma Pane ferma la palla, al 77’. Rimessa laterale per l’Avellino, al 80’. Petermann lotta per mantenere la sfera e la passa a Garattoni, ma Vuthaj non riesce a farla entrare in porta. Passaggi tra i satanelli. Vuthaj respinto da Tito. L’arbitro ammonisce Mister gallo, al 83’. Rimessa laterale per il Foggia. Cambio in per l’Avellino, entra Franco ed esce Matera, al 87’. Poi anche il Foggia, entra Odjer ed esce Petermann, al 88’.  Odjer passa a Di Noia, ma la sfera finisce fuori, al 90’. 

Il quarto uomo dalla lavagnetta luminosa afferma 4’ minuti d recupero. 

Angolo per Avellino, al 90’. D’Ursi avanza da solo, tira e la sfera termina all’esterno della reta, al 90’+1. Calcio di punizione per i satanelli, al 90’+2. Garattoni passa a Rizzo, ma la palla termina fuori, al 90’+4’. 

La partita termina Foggia-Avellino 1-1. 

La prossima partita Monopoli-Foggia si terrà il 13/11/22, alo Stadio Veneziani alle 14:30. 




Giochi? No programmo. Corso gratuito di programmazione del computer per studenti di III media

Corso gratuito di programmazione del computer per studenti di III media

Perché partecipare
La società odierna è caratterizzata da incertezze e rapidi cambiamenti. La capacità di pensare in modo creativo può essere la chiave del successo
personale e professionale per i giovani di oggi. Il lato scientifico-culturale dell’informatica, definito anche pensiero computazionale, aiuta a
sviluppare competenze logiche e capacità di risolvere problemi in modo creativo ed efficiente, qualità importante per i futuri cittadini. Il modo più
semplice e divertente di sviluppare il pensiero computazionale è attraverso la programmazione in un contesto di gioco.
L’I.T.E.T. “B. Pascal” di Foggia istituto con articolazione (indirizzo) Sistemi Informativi Aziendali,(ex programmatori) e Informatica e Telecomunicazioni ( Tecnologico) forte della sua
lunga e consolidata esperienza nella formazione Informatica, è convinto che le nuove tecnologie, se propriamente utilizzate, rivestono un enorme potenziale nell’aiutare i giovani ad affrontare meglio il futuro.
Per tale motivo l’I.T.E.T. “B Pascal”, propone, in linea con l’iniziativa “Programma il futuro” proposta dal MIUR, corsi gratuiti di introduzione alla programmazione del computer, per gli
studenti di 3° media, allo scopo di formare gli studenti ai concetti di base dell’informatica ed a imparare a programmare attraverso il Gioco.
Come Iscriversi
Il corso è rivolto agli/alle alunni/e frequentanti le classi terze delle scuole medie. Presso la segreteria amministrativa o sul sito istituzionale (www.blaisepascal.it) è disponibile il
modulo di iscrizione da consegnare presso la stessa segreteria o inviarlo al seguente indirizzo mail giocoeprogrammo@gmail.com – Per informazioni rivolgersi ai seguenti
numeri telefonici: Prof.ssa Valecce I. tel. 329 0237367 – Prof.ssa Esculapio E. tel. 349 1543557. Le iscrizioni saranno considerate in ordine di arrivo temporale e dovranno pervenire entro il 19 novembre 2022. Saranno istituiti uno o più corsi in base alle iscrizioni pervenute.
Le famiglie degli/delle alunni/e ammessi saranno avvertite telefonicamente e provvederanno ad accompagnare e riprendere i propri/e figli/e dalla sede dell’I.T.E.T.” B. Pascal”, fatte salve eventuali diverse indicazioni legate all’emergenza sanitaria.
Dove e quando si terranno i corsi?
Presso la sede dell’I.T.E.T. “B. Pascal” Via Napoli, 24 Foggia. Le lezioni e le esercitazioni saranno svolte nei laboratori di informatica dotati di PC di ultima generazione e LIM (Lavagna Interattiva Multimediale).
Sono previste 7 lezioni da 1 ora e mezza ciascuna, una o due volte a settimana, nel periodo Novembre 2022 – Gennaio 2023 nella fascia oraria 14.00 – 15.30 o 16.00 – 17.30.




Novembre è un mese ricco di appuntamenti al TdL!

Cominciamo con il secondo appuntamento di Merende da Favola, la stagione teatrale dedicata alle famiglie! Nei giorni 12/13 Novembre è la volta de “La magica ricordicletta di Jan” di Christian di Furia, vincitore del Premio critica bambini al concorso di drammaturgia per l’infanzia “Prima della prima…la scrittura” organizzato dall’Istituto Teatrale Europeo.

Quando era bambino e viveva con i suoi genitori, Jan passava il tempo a giocare nella sua cameretta in solaio, tra mondi fantastici, guerre epiche e regni da proteggere. Ma ora è cresciuto e mentre è a Nora, la città in cui vive, riceve una lettera da Petra, sua madre. È una lettera misteriosa, difficile da comprendere. “Se leggerai questa lettera, vuol dire che tuo padre ed io siamo volati su in cielo. Ti dobbiamo chiedere un’ultima cosa, però. Torna qui a casa. Devi proteggerla. Non posso dirti e scrivere altro. Posso solo dirti questo: “Avanti e dietro ha una ruota e ha bisogno di un pilota. Più pedali più vai indietro, nel ricordo più segreto”.
Jan vuole capirci di più e così, accompagnato dalla sua ragazza Inge, torna, dopo vent’ anni, nella sua casa di infanzia, nella sua camera dei giochi. Lì, tra incontri inaspettati e magici ritrovamenti, scoprirà la verità sulla sua vita. E Jan, che da bambino, in quel luogo, giocava ad essere un grande e valoroso cavaliere, si ritrova di fronte ad un pericolo mortale che solo in un modo può essere combattuto…
Tra viaggi nel tempo, incantesimi e ricordi, il magico mondo di Jan diventa il magico mondo di ogni bambino.

”La magica ricordicletta di Jan”
di Christian di Furia

con Francesca De Sandoli, Christian di Furia, Vincenzo Ficarelli, Maggie Salice

regia Roberto Galano




Edoardo Bennato in concerto a Foggia il 12 novembre

Sold out l’iniziativa a scopo benefico del Lions Club Foggia Host

Il Lions Club Foggia Host ha chiamato e l’intera Capitanata ha risposto all’appello ancora una volta benefico. E infatti è già sold out da giorni il concerto che Edoardo Bennato terrà sabato 12 novembre alle ore 21, nell’Aula Magna del Dipartimento di Economia dell’Università di Foggia, in Via Caggese.

Anche in questa occasione, il ricavato della vendita dei circa 600 biglietti sarà interamente devoluto al Servizio cani guida Lions di Limbiate e inoltre al Reparto Oncologico dell’Ospedale Lastaria di Lucera.

E’ la settima edizione dell’iniziativa “Musica e solidarietà” che in questi anni ha già visto sfilare artisti come Tullio De Piscopo, Tony Esposito, Peppino di Capri, Dodi Battaglia, Silvia Mezzanotte, Fausto Leali e Michele Zarrillo, e quindi quello promosso dal Lions Club Foggia Host, presieduto da Giuseppe Martino, è diventato un appuntamento annuale, sempre di grande successo, anche grazie alla collaborazione di altri sodalizi di servizio del capoluogo come i Lions Club Foggia Arpi, Lions Club Foggia Giordano, Lions Club Foggia Federico II, Inner Wheel Foggia, Club per l’Unesco di Foggia e Università degli studi di Foggia che patrocina la manifestazione coordinata da Francesco Borgese.

Il cantastorie partenopeo da quarant’anni immortala con le sue canzoni il mondo odierno, fatto di buoni e cattivi, sbeffeggiando i potenti e inneggiando alla forza umana della gente, passando per il più classico tra i sentimenti ispiratori dei poeti della canzone, l’amore. Edoardo Bennato presenterà un concerto ad alto contenuto Rock&Blues, proponendo i suoi brani più celebri e una selezione di successi di chiara ascendenza rossiniana, in un programma già sperimentato che vedrà la presenza del Quartetto d’archi Flegreo (Simona Sorrentino (I violino), Anna Velichko (II violino), Luigi Tufano (viola) e Marco Pescosolido (violoncello), assieme al chitarrista Giuseppe Scarpato e al percussionista Roberto Perrone, membri della sua consolidata band. Verranno verranno proposte anche canzoni tratte dal suo ultimo album “Pronti a salpare”, in cui l’artista fotografa con la sua caratteristica ironia uno spaccato del mondo contemporaneo, senza mai dimenticare le proprie radici.

“Il nostro Club ha sempre avuto grande attenzione per le questioni di carattere sociale che abbiamo promosso negli anni – spiega Borgese – ed ero certo che anche in questa occasione la risposta sarebbe stata entusiastica, assicurando nuovamente un sostegno concreto a due presidi che concretamente aiutano gli altri, seppur con modalità e strumenti diversi”.




Hanna Arendt e la banalità del male

La Dirigente Grilli: “Attraverso una sorta di vigilanza interiore è possibile inserire di nuovo l’uomo in un orizzonte etico, unico antidoto contro la malvagità”

“Hannah Arendt e la banalità del male” è il titolo del primo incontro organizzato dal Liceo Scientifico “A.Volta” di Foggia, che rientra tra le iniziative in preparazione del XXV Congresso Mondiale di Filosofia. L’evento è svolto in collaborazione con l’Arcidiocesi di Foggia-Bovino, l’Università degli Studi di Foggia e l’Associazione Grimm.

Il convegno, rivolto alle studentesse e agli studenti del Liceo scientifico Volta, si terrà martedì 8 novembre 2022, nell’Auditorium di istituto, dalle ore 11.20 alle ore 13.20. Dopo i saluti della Dirigente Scolastica, Gabriella Grilli, e l’introduzione di Francesca De Luca, docente di filosofia del Liceo, dialogheranno sul tema Alessandra Beccarisi, docente dell’Università di Foggia,  Myrtha Ehlert, presidente dell’Associazione italo-tedesca Grimm, e Piero Paciello direttore del quotidiano “L’Attacco”.

Nel 1961 Hannah Arendt come inviata del New Yorker seguì, a Gerusalemme, il processo al funzionario e militare nazista Otto Adolf Eichmann. La filosofa assiste al dibattimento in aula e negli articoli scritti per il giornale sviscera i problemi morali, politici e giuridici che stanno dietro al “caso” Eichmann. Il libro “La banalità del male” è il risultato di uno studio profondo della Arendt su questa vicenda.  Il Male che Eichmann incarna appare alla scritttrice tedesca “banale” perché i carnefici, in assenza di consapevolezza, non sono altro che grigi e mediocri burocrati; tuttavia, è proprio questo che li rende terribili.

I gerarchi nazisti, insomma, non hanno la “grandezza” dei demoni: sono solo dei tecnici. Questa riflessione spaventa perchè, in quest’ottica, chiunque potrebbe finire per diventare cieco servitore del Male.

“Aprire oggi il dibattito su un testo che ha fatto tanto discutere – ha spiegato la Dirigente Grilli – significa porre al centro della riflessione il pensiero critico e, per le nostre ragazze e i nostri ragazzi, è fondamentale l’apprendimento di questa abilità, perchè riguarda il ‘come pensare’ piuttosto che ‘cosa pensare’. Quando l’uomo non vede più la distinzione fra realtà e finzione, fra vero e falso, fra bene e male vuol dire che ha smarrito il pensiero critico, che ha rinunciato ad interrogarsi. Invece, attraverso una sorta di vigilanza interiore, è possibile inserire di nuovo l’uomo in un orizzonte etico, unico antidoto contro la malvagità”.




Fai Foggia e Lions Foggia Arpi organizzano un convegno sull’importanza storico-artistica di Via Arpi

La Delegazione FAI di Foggia, in collaborazione con il Lions Club Foggia Arpi, ha organizzato un convegno dal titolo “Via Arpi, tra storia e valorizzazione”, in programma venerdì 11 novembre, alle ore 16.30, nell’Auditorium della Biblioteca “la Magna Capitana”.

Il tema di “Via Arpi, strada della cultura” era un sogno ed un progetto cui Maria Teresa d’Ippolito, compianta prima capodelegazione di FAI Foggia, dedicò tempo e idee e che oggi ritorna ad essere oggetto di approfondimento.

I relatori coinvolti illustreranno le caratteristiche storico-artistiche della strada (Concetta Fuiano Iafelice) e indicheranno interventi migliorativi per la sua fruizione (Gianfranco Piemontese e Valeria Procaccini).

Introdurrà i lavori il presidente del FAI Puglia, Saverio Russo, mentre saranno il presidente del Lions Club Foggia Arpi Pierluigi Pinto, la capodelegazione FAI Foggia Gloria Fazia, il commissario straordinario al Comune di Foggia Rachele Grandolfo e Maria Concetta di Micco in rappresentanza della Soprintendenza a porgere indirizzi di saluto.

Per l’occasione la Biblioteca la Magna Capitana metterà in esposizione un interessante approfondimento bibliografico su via Arpi con i libri e i documenti del proprio Fondo Locale.