1

Foggia-Crotone2-0, i satanelli passano ai quarti di finale

Il Foggia torna allo Stadio Pino Zaccheria in vista degli ottavi di finale della Coppa Italia di Serie C del Girone C, contro il Crotone. 

Ecco le formazioni: 

Calcio Foggia 1920 (3-5-2): Dalmasso, Garattoni, Rizzo, Di Pasquale, Schenetti (78’ Petermann), Chierico (68’ Frigerio), Ogunseye (78’ Peschetola), Leo, Costa, Odjer (78’ Di Noia), Tonin (68’ Vuthaj);

Allenatore: Fabio Gallo 

Crotone (4-3-3):Branduani, Bernardotto, Papini, Rojas(20), Crialese, Cantisani, Spaltro (86’ Abbruzzese), Panico (68’ Filosa), Yacubiv, Awua (45’ Goancotti), Tumminello (45’ Tribuzi). 

Allenatore: Franco Lerda 

Reti: 23’ Schenetti (FOG), 90’ Peschetola (FOG).

Primo tempo  

Inizia il primo tempo allo Zaccheria, Crotone cerca di avanzare, ma Dalmasso ferma la sfera, al 1’. Passaggi tra i rossoneri, al 2’. Rimessa laterale per il Crotone. I rossoneri perdono palla con Garattoni, al 4’. Per poco la sfera del Foggia non entra in porta, al 5’. Angolo peri rossoneri, al 6’. Ennesima sfera del Foggia bloccata da Branduani. Secondo angolo per i satanelli, al 8’. Il Crotone avanza e la sfera termina sui cartelloni pubblicitari, al 9’. Ogunseye a terra, al 10’. 

Cartellino giallo per un giocatore del Crotone. Rimessa Crotone, al 12’. Il Crotone tira e la sfera viene fermato da Dalmasso. Calcio di punizione  per gli avversari. Rimessa laterale battuta  da Leo, al 15’. Giocatore del Crotone a terra, al 16’. Si rialza subito. Costa non riesce ad incettare il compagno e perdono una grande occasione, al 17’. Terzo tiro dalla bandierina per i satanelli e perdono l’ennesima occasione, costretti a battere un altro corner. 

Sempre Costa battere, la sfera finisce di nuovo in mezzo ai piedi degli avversari. Rimessa laterale  da Crialese, per il Crotone. Crotone pericoloso vicino alla porta del Foggia, ma Costa allontana la sfera, al 23’. Schenetti spiazza Branduani segnano, al 23’. 

Foggia-Crotone 1-0. 

Cartellino rosso per uno adatto dello staff del Crotone.  Schenetti perde la sfera, al 27’. Rimessa Crotone. Odjer a terra, al 28’. Punizione per il Foggia. Rimessa laterale per il Foggia, ma la sfera termina fuori, al 30’. A terra Panico, per il Crotone. Dalmasso dice di no alla sfera degli avversari, al 33’. Ogunseye a terra. Calcio di punizione per i satanelli, battuto da Odjer. Ogunseye non trova il compagno e la sfera termina fuori. Rimessa Crotone, al 34’. Costa sorpassa due. Uomo i del Crotone, ma la palla termina sui cartellini. Altra occasione da gol persa dai  rossoneri, al 35’. 

Angolo per il Foggia, al 38’. Scontro tra due giocatori di entrambi le squadre, giallo per Ogunseye. Calcio di punizione per il Crotone, respinto d’ala barriera, al 39’. Il Foggia dice di no alle varie sfere degli avversari durante tutto il 39’. Tonin perde la sfera, al 40’. Fuori gioco per il satanello, Ogunseye. Passaggi tra gli avversari, al 42’. Rimessa laterale per il Foggia. 

Il quarto uomo dalla lavagnetta luminosa afferma 1’ minuto di recupero. 

Il primo tempo termina Foggia-Crotone 1-0. 

Secondo Tempo

Inizia il secondo tempo, doppia sostituzione per il Crotone, entrano Tribuzi e Giancotti ed escono Tumminello e Awua, al 45’. Punizione per il Foggia, battuta da Costa, al 46’. Gol perso dal Foggia. Uomo del Crotone a terra, giallo per un satanello, al 48’. Calcio di punizione per il Crotone. Crotone guadagna campo e la sfera termina sui cartelloni pubblicitari, al 51’. Tonin a terra, a 52’. Sfera dei sataelli termina sui cartelloni. I rossoneri guadagnano la palla persa degli avversari, al 53’. 

Rimessa laterale Crotone, al 57’. Sfer di Costa fermata da un difensore avversario, al 58’. Doppio angolo  per il Foggia, battuti da Costa e due occasioni perse. Ottimo passaggio perso, ma giallo per entrambi i giocatori di tutte e due le squadre, per il Foggia è Dalmasso. Punizione per gli avversari, al 60’. Tonin a terra, ma l’arbitro fa continuare il gioco. Occasione persa per il Foggia, al 63’. Rimessa Crotone. Dalmasso blocca la sfer degli avversari. Doppia sostituzione per il Foggia, entrano Vuthaj e Frigerio ed escono Tonin e Chierico, al 68’. Cambio anche per il Crotone, esce Panico ed entra Filosa. 

Rimessa Crotone. Calcio di punizione Crotone, al 71’. Il Foggia riparte con Ogunseye, al 74’. Vuthaj perde la sfera, al 76’. Tripla sostituzione per i rossoneri, entrano Di Noia, Petermann e Peschetola ed escono Odjer, Schenetti e Ogunseye, al 78’. Passaggi tra entrambe le squadre. Rimessa laterale per Costa. Sostituzione per il Crotone, esce Spaltro ed entra Abruzzese, al 86’. Al 90’, lo Zaccheria esulta per il gol del giovane Peschetola. 

Il quarto uomo dalla lavagnetta luminosa afferma 3’ minuti di recupero. 

La partita termina Foggia-Crotone 2-0. 

I satellite passano ai quarti di finale. 




LA PROFESSIONALITA’ DELL’IDR NELLA SCUOLA CHE CAMBIA: COMPENTENZE PEDAGOGICO-DIDATTICA E TIC.

Tutto pronto per il Convegno Regionale IDR (insegnanti di religione) organizzato dalla Segreteria Provinciale FGU/SNADIR (Sindacato Nazionale degli insegnanti di religione) e ADR (Associazione Docenti per la Ricerca e la Formazione) in collaborazione con l’Ufficio scuola diocesano della Diocesi di Foggia-Bovino, che si svolgerà il 19 novembre presso l’alula Magna del liceo scientifico “A.Volta” di Foggia. È la prima volta che il Convegno Regionale degli insegnati di religione si svolge nella città di Foggia. A sottolineare l’importanza dell’evento la presenza  dei relatori: il prof. Andrea Porcarelli, ordinario di Pedagogia presso la facoltà di Padova e il prof. Giovanni Benetti (coordinatore SNADIR TRIVENTO), esperto nazionale in TIC, il prof. Orazio Ruscica segretario nazionale dello SNADIR e Presidente nazionale della FGU. Modera il Convegno la prof.ssa Marisa Scivoletto, direttrice corsi di formazione Adr. La Scuola la fanno gli insegnanti, per cui la formazione del docente gioca un ruolo fondamentale per la qualità del sistema scuola nel nostro paese. 

Di seguito il programma della mattinata:

LA PROFESSIONALITA’ DELL’IDR NELLA SCUOLA CHE CAMBIA: COMPENTENZE PEDAGOGICO-DIDATTICA E TIC.

 Il tema del prof. Porcarelli è il seguente:

  1. LE COMPETENZE PEDAGOGICHE DELL’IDR, PER UNA PROGETTAZIONE “SAPIENTE” DELLE UDA.

Interrogarsi sull’identità e sulla professionalità dell’IdR dal punto di vista pedagogico-didattico assume particolare importanza in questo momento storico, in cui la crisi del “prestigio socio-culturale” della figura dell’insegnante si unisce alle problematiche di una società in trasformazione, come la nostra, che in particolare ai docenti di religione rivolge molteplici richieste in ordine alla formazione e all’istruzione, ma anche all’educazione e all’orientamento degli studenti. Riflettere sull’identità, oltre che sugli aspetti strumentali della professione, è una risorsa strategica del docente poiché solo un’identità forte e ben strutturata può tollerare l’incertezza caratteristica di un sistema in continua evoluzione.

 Il tema del prof. Giovanni Benetti è il seguente:

  • LE COPMPETENZE DIGITALI: SFIDA E OPPORTUNITA’ PER L’IDR E PER L’IRC.

In tempi di transizione digitale la scuola ha adottato metodologie sempre più innovative e adeguate ai tempi. Anche agli insegnanti di religione è richiesto di acquisire Competenze Digitali per facilitare l’apprendimento dei giovani studenti e adeguare il proprio insegnamento ai cambiamenti in atto. Individuare, valutare e selezionare le risorse digitali utili per la didattica, tenendo in giusta considerazione – anche nella fase di progettazione dell’UDA – gli obiettivi specifici di apprendimento, il contesto d’uso, l’approccio pedagogico e i bisogni educativi degli studenti che ne fruiranno.

PROGRAMMA:

ORE 8,30: accoglienza e accreditamento degli iscritti al corso

Ore 9,00: inizio dei lavori

  • LE COMPETENZE PEDAGOGICHE DELL’IDR, PER UNA PROGETTAZIONE “SAPIENTE” DELLE UDA. Prof. Andrea Porcarelli.
  • LE COPMPETENZE DIGITALI: SFIDA E OPPORTUNITA’ PER L’IDR E PER L’IRC. Prof. Giovanni Benetti.

Ore 11,30: COFFEE BREAK

Ore 12,00: Idr: professionalità in divenire: Prof. Orazio Ruscica

Ore 13,00: Conclusioni

Ore 13,30: fine lavori e rilascio degli attestati

FORMATORI

Prof. Andrea Porcarelli – professore associato in pedagogia generale e sociale all’Università di Padova, opera anche come formatori di dirigenti scolastici, insegnanti, educatori e formatori. Autore di varie pubblicazioni.

Prof. Giovanni Benetti – già docente di IRC, formatore PNSD e Ufficio Scuola. Esperto in Tecnologie della Comunicazione, animatore Digitale e progettista PON.

Prof. Orazio Ruscica – segretario nazionale SNADIR e Presidente nazionale FGU.