image_pdfimage_print

Emissioni di metano, un biglietto di sola andata

La prima parola che ci viene in mente quando pensiamo alla crisi climatica è probabilmente “CO2”, ma quello di cui spesso non teniamo conto sono le emissioni di metano, la seconda causa del riscaldamento globale al quale contribuiscono per almeno il 25%. Il problema è stato messo in risalto in un rapporto dell’IPCC, il quale ha reso cosciente la Commissione Europea che ha reagito positivamente, a seguito di una votazione, a ridurre le emissioni di metano. Il tutto verrà specificato a dicembre, quando l’esecutivo UE presenterà misure aggiuntive a tal…

Continua a leggere

Białowieża: la primaria foresta europea a rischio

Dal 1979 l’antica foresta di Białowieża è riconosciuta come Patrimonio UNESCO dell’Umanità e come sito Natura 2000 dalla Commissione europea sin dal 2007. La foresta è situata lungo il confine fra Polonia e Bielorussia ma di quest’ultima solo il 16% della parte polacca è protetta e riconosciuta come parco nazionale. Fra il 2012 e il 2021 è stata autorizzata la triplicazione dello sfruttamento di legname che ha portato al danneggiamento di 19 chilometri quadrati di foresta. Tali azioni sono state contestate alla Polonia dalla Corte di giustizia europea per essere…

Continua a leggere

Sindaci uniti contro il global warming attraverso il “Clima Comune”

Recentemente si è tenuto l’evento “Clima Comune”, nel quale è stato possibile fare un tour virtuale per l’Italia e ascoltare i Sindaci che hanno avuto l’occasione di esporre le migliori pratiche del proprio comune nella difesa dell’ambiente. L’incontro è stato organizzato da Eumans, movimento paneuropeo di cittadini che, attraverso gli strumenti della democrazia partecipativa, mirano a raggiungere gli obiettivi Onu sullo sviluppo sostenibile. All’attiva discussione ha partecipato la rete di sindaci promotori di StopGlobalWarming.eu, l’attuale campagna di Eumans. L’obiettivo di questo incontro è quello di incoraggiare i cittadini a firmare…

Continua a leggere

La Commissione von der Leyen ottiene la fiducia: più voti di quella di Juncker

La nuova Commissione europea di Ursula von der Leyen ha ricevuto l’investitura definitiva dal parlamento europeo. I deputati hanno dato la fiducia al nuovo esecutivo con 461 voti a favore, 157 contrari e 89 astenuti . Un sostegno superiore a quello che fu dato a Jean-Claude Juncker nel 2004 (423 voti favorevoli, 209 contrari e 67 astensioni) anche se inferiore a quello ricevuto da José Manuel Barroso nel 2010 (488-137-72) e nel 2004 (478-84-98) e anche da Romano Prodi nel 1999 (510-51-28). Nel suo intervento prima del voto, von der Leyen ha fatto appello ai deputati affinché sostenessero…

Continua a leggere