Crisi cinema, “situazione tragica. Non viene più nessuno”.

image_pdfimage_print

Si conclude un gennaio buio per il Cineplex di Pontedera che ha rilevato un calo di presenza
del 90% nelle sale. Il motivo principale che causa questo spopolamento è sicuramente la
pandemia. “La situazione è tragica – spiega Mariano Bottiglieri, responsabile del Cineplex
di Pontedera”. Più nessuno va al cinema, con grande fatica si arriva alle 100 persone al
giorno, per di più le nuove uscite sono state rimandate e il costo delle bollette è elevato. Il
Cineplex, dopo la chiusura forzata dello scorso anno, ha ripreso la sua attività e le cose
andavano per il meglio. Subito dopo nuovamente il crollo. “Ogni mese registravamo
presenze in più – illustra la situazione Bottiglieri – eravamo soddisfatti. Ma con il nuovo
decreto che ha introdotto l’obbligo delle mascherine in sala e il divieto di consumare al suo
interno, i clienti si sono scoraggiati ulteriormente tanto che nemmeno le offerte riescono ad
attirarli. Tanti film in uscita in queste settimane hanno fatto slittare di alcuni mesi la loro
uscita, tra questi l’ultimo film di Pieraccioni, The Batman, Morbius e così via. Anche le
piattaforme streaming come Netflix stanno accelerando molto con le produzioni, ma per i
cinema non è un momento facile. La speranza oggi è quella che gli spettatori tornino presto
a popolare le sale con biglietto in una mano e tanta voglia di ritornare alla normalità.

Post recenti

Leave a Comment