image_pdfimage_print

Verso il punto di non ritorno

Sono ormai decenni che la temperatura media della Terra continua ad aumentare, ma a preoccupare è il nuovo aggiornamento climatico della World meteorological organization (Wmo), dal quale emerge una possibilità del 40% di un incremento di +1,5° C nei prossimi 5 anni. Il Gruppo intergovernativo di esperti sui cambiamenti climatici (IPCC) delle Nazioni Unite ha dichiarato che un tale aumento ci condurrebbe al raggiungimento di un punto critico con rischi di siccità estrema, incendi, inondazioni e carenza di cibo. L’accordo sul clima di Parigi specifica che l’incremento della temperatura globale…

Continua a leggere

L’importanza delle api

Ieri, 20 maggio è ricorso il primo World Bee Day, una giornata istituita dall’ONU per ricordare a tutta l’umanità l’importanza delle api. Durante gli svariati eventi che hanno preso luogo in tutto il mondo si è discusso sul ruolo fondamentale svolto dalle api, infatti esse contribuiscono al mantenimento della biodiversità ed alla creazione del 76% del cibo che mangiamo quotidianamente. Di recente la vita di questo prezioso impollinatore è messa a dura prova dai cambiamenti climatici, dall’inquinamento e dall’uso intensivo di fitofarmaci in agricoltura che potrebbero portare alla totale scomparsa…

Continua a leggere

ENI: eliminare i danni ambientali o compensarli?

Come sappiamo l’Unione Europea e molti altri paesi si sono prefissi numerosi obiettivi da raggiungere nei prossimi decenni che stanno spingendo le imprese a diventare sempre più green. Fra queste troviamo ENI, la quale afferma di voler raggiungere le emissioni nette zero, ma di fatto ciò non comporta la rinuncia all’estrazione di petrolio e gas fossili. Fra i progetti della multinazionale possiamo notare che l’azienda non è intenta ad eliminare le emissioni di CO2 ma bensì a compensarle con metodi in fase sperimentale e potenzialmente pericolosi, finanziati con fondi pubblici.…

Continua a leggere

Enea promuove l’agrovoltaico sostenibile

Recentemente grazie all’iniziativa dell’Enea (Agenzia nazionale per le nuove tecnologie, l’energia e lo sviluppo economico sostenibile) sarà possibile coltivare i terreni ed allo stesso tempo produrre energia elettrica tramite il fotovoltaico. Il progetto sarà finanziato dal Piano Nazionale Ripresa e Resilienza che prevede 1,1 miliardi di euro per lo sviluppo dell’agrovoltaico. Tali investimenti garantirebbero un riduzione delle emissioni di gas serra pari a circa 1,5 milioni di tonnellate di anidride carbonica. L’obiettivo è di identificare un metodo logico e normativo per la costruzione di questi impianti e contribuire alla diffusione…

Continua a leggere

Amianto: le vittime aumentano

Il 28 aprile ricorre la Giornata delle vittime dell’amianto. Sono ormai ventinove anni che l’amianto è la causa di morte di oltre 3mila persone. La stima dell’Ona (Osservatorio nazionale amianto) di quest’anno va ad aggravare il bilancio con numeri che si aggirano attorno alle 7mila vittime. Il problema dello smaltimento di questo materiale è ancora lontano dall’essere risolto, in quanto nel nostro paese secondo i dati della Società italiana di medicina ambientale ci sono ancora più di 466.000 siti contaminati, tra cui oltre 2.400 scuole a rischio. Numerose sono le…

Continua a leggere

Gli obiettivi del pianeta per il raggiungimento della neutralità climatica

È stato finalmente raggiunto dalla Commissione europea un accordo provvisorio riguardante la proposta di legge presentata numerosi mesi a dietro per il raggiungimento della neutralità climatica entro il 2050. Si tratta di una riduzione delle emissioni nette di CO2 del 55%, rispetto a quelle del 1990, entro il 2030. L’intesa fra il Parlamento europeo e gli stati membri è stata raggiunta in occasione del vertice USA sul clima, al quale hanno preso parte 40 capi di Stato fra cui 17 quelli responsabili dell’80% di tutte le emissioni nocive. Ricordiamo però…

Continua a leggere

Diventare sostenibili con Enel X

Recentemente il Gruppo Feralpi ha deciso di collaborare con Enel X per migliorare il proprio stabilimento di Lonato del Garda, produttore di acciaio da forno elettrico. L’obiettivo è quello di incrementare l’efficienza energetica e ridurre l’impatto ambientale, del maggiore fattore inquinante dell’azienda, tramite l’installazione di due compressori di ultima generazione. L’utilizzo di tale attrezzatura aumenterà la resa energetica dell’impianto di quasi il 20% con il quale si potranno risparmiare oltre 900 tonnellate di CO2 ogni anno. Questa realtà è l’esempio di come si può essere protagonisti nel processo di transizione…

Continua a leggere

Białowieża: la primaria foresta europea a rischio

Dal 1979 l’antica foresta di Białowieża è riconosciuta come Patrimonio UNESCO dell’Umanità e come sito Natura 2000 dalla Commissione europea sin dal 2007. La foresta è situata lungo il confine fra Polonia e Bielorussia ma di quest’ultima solo il 16% della parte polacca è protetta e riconosciuta come parco nazionale. Fra il 2012 e il 2021 è stata autorizzata la triplicazione dello sfruttamento di legname che ha portato al danneggiamento di 19 chilometri quadrati di foresta. Tali azioni sono state contestate alla Polonia dalla Corte di giustizia europea per essere…

Continua a leggere

Il cibo del futuro: le meduse

Fonte di proteine, povere di calorie e di grassi le meduse sono il cibo del futuro già utilizzato nell’alimentazione in vari paesi del Sud-est asiatico. Nonostante gli elementi preziosi che le costituiscono, come aminoacidi, magnesio e potassio e le loro proprietà antinfiammatorie e antiossidanti, in Europa l’uso alimentare di questo animale non è ancora autorizzato.    Molti progetti come il “GoJelly”, in cui vengono coinvolti numerosi chef, stanno prendendo piede nel nostro continente in modo da cambiare la percezione della nostra società verso queste creature marine. Da anni, dopo la…

Continua a leggere

Italia: leader nell’industria del riciclo

Secondo i dati Eurostat l’Italia è leader nell’industria del riciclo in tutto il mondo con un recupero dei rifiuti di circa il 79%, il doppio rispetto alla media europea. Ciò è emerso in occasione della Giornata mondiale del riciclo a seguito del comunicato congiunto fra alcune associazioni del settore. Ogni anno le imprese di tale categoria garantiscono il riciclo di 6,6 milioni di tonnellate di carta, con l’auspicio che attraverso i corposi investimenti del Recovery Plan questi numeri possano crescere in modo esponenziale. Tali dati ci rendono sempre più vicini…

Continua a leggere