La mia città: il mio posto del cuore…di @Micol Ficelo

Chi ha avuto la fortuna di nascere in Italia può considerarsi fin dall’inizio fortunato in quanto parte di una tradizione millenaria, una civiltà antica…” (Italo Calvino – “Lezioni americane”) Nell’abbraccio del nostro territorio, siamo avvolti da un senso di appartenenza e di legame emotivo che va altre ogni concezione di tempo e spazio. La storia della nostra terra, le tradizioni, la lingua sono un bagaglio che ci portiamo da tempo in un grande viaggio in cui si arriva ad apprezzare anche le più piccole forme d’amore. Iniziamo il racconto radicati nella…

Continua a leggere

A Micol Ficelo dell’Istituto Marcelline va il premio per il mese di febbraio. Indicazioni per la votazione del premio finale…

A Micol Ficelo dell’Istituto Marcelline va il premio per il mese di febbraio. Indicazioni per la votazione del premio finale… In attesa della proclamazione del vincitore del concorso #PGC per l’anno scolastico 2023/24 l’alunna Micol Ficelo della 3G della scuola media “Marcelline” si aggiudica il mese di febbraio e partecipa alla selezione per la proclamazione del vincitore della 6Edizione Il concorso, patrocinato dall’ dall’Ufficio Scolastico Regionale per la Puglia – Ufficio V – Ambito territoriale Foggia, da Fondazione dei Monti Uniti di Foggia, dalla libreria UBIK di Foggia, dalla Biblioteca…

Continua a leggere

Nel mese della giornata della legalità sarà M. L. King a dettare il tema del Premio “Piccoli Giornalisti Crescono”

Il 15 gennaio 2024 Martin Luther King avrebbe compiuto 95 anni. Nato nel 1929, il pastore battista leader del movimento per i diritti civili venne insignito del premio Nobel per la pace nel 1964. King fu assassinato il 4 aprile 1968. Ogni anno il terzo lunedì di gennaio, negli Stati Uniti, si celebra il Martin Luther King Day. Le redazioni dei giornali ilSottosopra dell’ITE B. Pascal e di Foggia Città Aperta – in collaborazione con l’Ufficio Scolastico Territoriale di Foggia – Ufficio V (ex provveditore), La Città del Cinema, la biblioteca Magna…

Continua a leggere

“Se ne potevano stare alle case loro”…di @gerardo vigilante

Ero molto piccolo quando mio padre dal ritorno dallo stadio raccontò a mia madre un episodio che lo aveva sconvolto. Durante l’esecuzione del minuto di raccoglimento per ricordare le vittime dell’ennesima tragedia del mare che aveva visto centinaia di migranti morire annegati al largo di Lampedusa, un grido aveva rotto il silenzio che si era creato. Dalla tribuna si era udito in maniera chiara e potente un “Se ne potevano stare alle case loro”. Io non capivo il motivo perché mio padre fosse molto amareggiato, per me era normale: se…

Continua a leggere

Intervista ad una cooperante… di @Francesca Schiavone

Buongiorno telespettatori! lo sono la giornalista Francesca Schiavone e oggi vi ho portato un ospite speciale: stiamo parlando di Victor Stanislav, giornalista di una nota testata ucraina.. Buongiorno Victor! Buongiorno a tutti! Posso chiederti di raccontare cosa stia succedendo in Ucraina? Certo, è difficile trovare le parole giuste per descrivere la paura e il dolore che stiamo vivendo qui. Le bombe cadono come pioggia, le case sono distrutte e le strade sono pericolose da percorrere. Come ti senti in questa situazione? Sono spaventato ogni giorno. Non posso credere che tutto…

Continua a leggere

Costruire ponti. Articolo vincitore del mese di Gennaio di @Maria Chiara Ciuffreda

Cari Lettori, la violenza è entrata a far parte della nostra vita quotidiana. Ogni giorno, leggiamo e assistiamo, nei nostri quartieri, ad episodi di cronaca che rivelano tensione e aggressività del mondo che ci circonda. Viviamo dunque in un clima generale di violenza che si manifesta in mille modi. La nostra società, la vita frenetica che si conduce, ci porta ad essere tesi, preoccupati, arrabbiati ed ostili verso chiunque e in qualsiasi occasione. Un piccolo incidente, un ostacolo, una discussione, una scorrettezza si possono trasformare in contrasti, liti, aggressioni generando…

Continua a leggere

L’alunna Maria Chiara Ciuffreda dell’Istituto “Perotto-Orsini” di Manfredonia vince il mese di Gennaio

Siamo lieti di annunciare la vincitrice del mese di gennaio del concorso “Piccoli Giornalisti Crescono”, rivolto ai ragazzi e alle ragazze delle terze classi delle scuole medie della provincia di Foggia. L’ alunna Maria Chiara Ciuffreda dell’Istituto “Perotto-Orsini” di Manfredonia con il suo articolo si aggiudica il premio “Piccoli giornalisti crescono” del mese di gennaio Martedi alle 16.00 in diretta su ilsottosopra di Youtube avverrà la premiazione alla presenza di molti ospiti. Il concorso è patrocinato dall’Ufficio Scolastico Regionale per la Puglia – Ufficio V – Ambito territoriale Foggia e…

Continua a leggere

Intervista a tutte le persone che stanno subendo continue ingiustizie

Ci troviamo nella striscia di Gaza,subito dopo l’ultimo attacco da parte di H.A.M.A.S. Giornalista Sono successe tragedie,sono stati distrutti ospedali,scuole e insieme a loro se ne sono andate anche vite…ma cosa sta succedendo alle persone ancora vive? Alaa Non riusciamo a trovare un luogo sicuro,casa nostra è stata distrutta e non sappiamo dove scappare. Giornalista Quando è successo? Alaa Ieri ,eravamo già in una situazione terribile,è difficile anche trovare da mangiare in questa situazione: ,io e la mia famiglia ci siamo ritrovati a passare la notte in mezzo alle macerie.…

Continua a leggere

Scelto il tema per il mese di febbraio. Si amano le persone e si amano anche i luoghi. Premio #PGC

La Redazione del giornale scolastico ilSottosopra dell’ITET Blaise Pascal di Foggia è lieta di annunciare il tema di febbraio, in seno al concorso “Piccoli Giornalisti Crescono”, rivolto ai ragazzi e alle ragazze delle terze classi delle scuole medie della provincia di Foggia. TEMA DI FEBBRAIO: 《Cercare e saper riconoscere chi e cosa, in mezzo all’inferno, non è inferno, e farlo durare, e dargli spazio》 – “Le Città Invisibili”, Italo Calvino. Febbraio è il mese dell’amore. Si amano le persone e si amano anche i luoghi.In un articolo prova a dare…

Continua a leggere

Una Cooperante intervista Assan, un giovane Palestinese

Ad un mese dall’inizio della guerra tra Israele e Hamas il bilancio delle vittime è drammatico: superati i 10mila morti palestinesi. Tra le vittime ci sono 4mila minori. Ogni dieci minuti un bambino viene ucciso.La situazione di Gaza è terribile. Oltre800 mila dei suoi abitanti sono minori, che spesso vivono situazioni difficili dalla nascita.Oggi, a testimoniare la paura, la tristezza, il terrore c’è Assan, un ragazzino palestinese di soli 13 anni. L’ho intervistato per raccontare l’orrore della guerra. Purtroppo, qui si staconsumando una catastrofe nel silenzio dell’Europa e del mondo.GUERRA…

Continua a leggere