Venturino risponde a Dimauro: “Il Comitato non si piange addosso, ma lavora da anni per il Gino Lisa”

image_pdfimage_print

Apprezzo le intenzioni del Presidente di Confindustria Foggia Giancarlo Dimauro e la sua partecipazione alle vicende del Gino Lisa” esordisce Sergio Venturino, Presidente del Comitato Vola Gino Lisa, nel video diffuso oggi in risposta alle dichiarazioni del numero uno di Confindustria Foggia apparse su Foggia Today.Il Comitato, insieme ai tanti concittadini che vi hanno aderito, non si piange addosso ma lavora da anni per la riapertura del Gino Lisa – precisa Venturino. “La Regione Puglia non ha cacciato un euro per la ristrutturazione dell’aeroporto, – ricorda Venturino. I soldi sono arrivati dalla Comunità Europea grazie ad un accordo, la Convenzione SIEG, nel quale è scritto chiaramente che oltre alla Protezione Civile bisogna curare la mobilità del territorio. Esiste inoltre una convenzione con Aeroporti di Puglia in base alla quale la mobilita’ deve essere pari in tutti gli aeroporti (gestiti da AdP continua Venturino. Non possono essere dati incentivi alle compagnie che partono da e per Bari e Brindisi e decidere di non darli anche a Foggia che ora è in fase di start up – sottolinea Venturino mostrando in video la pagina del sito di Aeroporti di Puglia in cui si parla espressamente degli “Incentivi” previsti per le compagnie aeree.

Ricordiamo che il numero uno di Confindustria aveva commentato su Foggia Today le recenti affermazioni del Presidente Emiliano sulla riapertura dello scalo aeroportuale foggiano (che tante polemiche avevano sollevato e di cui ci eravamo occupati nell’articolo che puoi leggere qui ndr): ” … Le parole di Emiliano vanno lette nel modo giusto e opportuno” aveva dichiarato Dimauro. “Emiliano ha dato una risposta da ‘imprenditore’ più che da politico: io faccio l’infrastruttura, adesso dobbiamo farla funzionare. Facciamo il ‘collaudo’ e per fare il collaudo occorre far volare gli aerei, gli aerei vanno riempiti, e questo è quello che ha detto lui. Ora sta a noi, in quanto territorio, riempirli. Noi abbiamo tutta la volontà di riempire non solo un aereo, ma più di uno. Senza piagnistei, ma nel modo più confacente agli imprenditori: quello del fare”

Venturino e Dimauro si trovano pero’ d’accordo su un aspetto: la necessità di agire insieme per la riapertura del Gino Lisa.  “La mia cabina di regia è differente: la nuova governance è molto pragmatica”, sono le parole di Dimauro a conclusione della sua intervista, perfettamente in linea con quelle di Venturino “Io e il Comitato dobbiamo collaborare con Confindustria il cui contributo riteniamo importante”.

La sottile distinzione tra il piagnisteo e la perdurante rivendicazione di un diritto, si gioca sul filo delle concrete azioni messe in campo.

Post recenti

Leave a Comment