Giornata mondiale per la consapevolezza sull’autismo 2022

image_pdfimage_print

Tutti i bambini sono speciali! Che siano più alti, più bassi, più magri o più grassi hanno sempre talenti nascosti!

Il 2 aprile, giornata mondiale per la consapevolezza sull’autismo è stata instituita nel 2007 e proprio ieri ha compiuto 15 anni. Riconosce e richiama in tutti l’attenzione sui diritti di persone speciali non così diverse da noi…molto spesso racchiuse con il nome autistici.

Anche loro come tutti hanno dei diritti, ed è giusto che noi li conosciamo e li rispettiamo così come loro fanno con i nostri! Ma non sembra brutto dire ‘noi’ e ‘loro’? Beh direi proprio di si, ognuno ha le proprie problematiche nel tempo e con il tempo, che possono essere curate da farmaci o solo da tante attenzione che loro stessi e alcune persone attorno hanno. Ma per loro queste attenzioni ci sono sempre dal momento in cui viene effettivamente dichiarato uno stato di autismo, lieve o meno che sia. Spesso e volentieri non sono autonomi di fare da soli tuto quello che vorrebbero e questa può essere ad esempio una mancata forma di sfogo di libertà da tutti e tutto che a volte si vorrebbe avere per chiarire delle idee o per stanchezza mentale.

Ormai, da molti anni, i giovani autistici frequentano le scuole assieme a tutti noi in modo che non si sentano separati dal mondo che li circonda, in modo che facciano tutte quelle esperienze che tutti fanno! Ma è proprio così? Beh a volte bisognerebbe interrogarsi se quello che si è sempre fatto è davvero totalmente corretto, e non continuare imperterriti delle scelte altrui. Certo, sarebbe bello sia per noi sia per loro poter vivere le avventure della famiglia scolastica tutti assieme! Ma spesso ciò non è possibile, poiché anche coloro che hanno una forma di autismo meno grave vengono sempre più spesso allontanati dalla classe per risiedere nelle aule adibite appositamente per loro dove possono conoscersi e fare tanto altro! Ma in tale modo non potrebbe semplicemente crearsi una grande divisione nel tempo, invece di una grande unione? Vi lascio con una breve poesia!

Io son speciale

Diversità da te ho

non perché ho meno

ma poiché così son.

Io sono autistico,

non è un difetto

è una specialità

per cui non merito di non ricevere rispetto.

Anche se talvolta sembra che non porto attenzione

di ascoltarti ho voglia dal profondo del mio cuore

e se sembra che sempre ragione voglio tenere

è solo, perché pazienza non riesco ad avere

perciò amami per quel che son

e nel mio cuor ricambio con tanto amor.

Poesia di Aghilar Sara sull’Autismo

Per leggere altri nostri articoli, collegati sul sito de: 

https://www.ilsottosopra.info/

Post recenti

Leave a Comment