La nuova raccolta di poesie, illustrazioni di Giuseppe Guida “Divieto di balneazione”

image_pdfimage_print

La silloge di Lorenzo Trigiani. Mercoledì 6 dicembre, ore 18.30, negli spazi della libreria Ubik di Foggia

L’autore ritrova il pubblico della sua città a dieci anni dall’ultima pubblicazione

“Di piccola spiaggia / il divieto di balneazione / la perfezione / di un angolo retto / costi quel che costi / l’insistenza di un amore”. È l’aria che si respira – giocosa ma anche profonda, sul punto di perdersi ma di là dallo svanire – già in apertura nella raccolta di versi di Lorenzo Trigiani, copywriter e autore di poesia. A dieci anni dalla sua ultima uscita editoriale, l’autore foggiano torna con una nuova silloge di poesie dal titolo Divieto di balneazione (peQuod, 2023). Fresca di pubblicazione, con un titolo “sinceramente riuscito, nella sua disarmante semplicità” – com’è stato scritto dall’autore e giornalista Davide Grittani sul Corriere del Mezzogiorno – la nuovissima raccolta dell’autore sarà presentata in anteprima mercoledì 6 dicembre alle ore 18.30 negli spazi della libreria Ubik di Foggia. Conversano con Lorenzo Trigiani, Pachi Caso e Micky De Finis.

Direttore creativo di una delle agenzie di comunicazione più vivaci e longeve di Puglia, Lorenzo Trigiani ritrova il mondo della poesia dopo un silenzio lungo dieci anni. È, infatti, del 2013 la precedente raccolta dal titolo Oli esausti, anticipata dalle opere Soli posti in piedi (2003) e Verme solitario (1995): quasi trent’anni dall’esordio e appena quattro sillogi di poesia in tutto questo arco di tempo. Una ritrosia insolita per un professionista che ha fatto della creatività il proprio lavoro: “Sono un pubblicitario – spiega in merito l’autore – e ritrosia dovrebbe essere un sostantivo che non dovrei conoscere, ma anche questo ossimoro fa parte di una serie di luoghi comuni sul mondo pubblicitario che sarebbe ora di demolire. La mia poesia fa da contraltare a questa versione molto esposta della mia vita, è la tana in cui mi rifugio quando ritengo che tutto intorno sia diventato un po’ troppo”. Ad arricchire Divieto di balneazione, infine, sono le illustrazioni del disegnatore Giuseppe Guida, ispirate a ogni singola poesia inserita nella raccolta.

Post recenti

Leave a Comment