Passione per lo sport

image_pdfimage_print

Eleonora Pepe anche lei una ragazza dedita allo sport, fa parte del nostro istituto.
Il 15 ottobre si sono svolti i Campionati Italiani di karatè.

-Come hai iniziato questo sport?
“Ho iniziato questo sport per caso. Ho praticato danza classica per 3 anni, poi a 6 anni mi resi conto che non faceva per me. Dunque mia cugina mi costrinse a provare un allenamento di karatè con lei… da lì non ho più smesso.”

-Mi racconti cosa è successo durante la gara?
“Non si posso raccontare le emozioni di quel giorno. È un titolo molto importante e ad un mese di distanza, non ho ancora realizzato del tutto. È stato tutto così fantastico, portavo i punti a segno, vincevo un incontro dopo l’altro e nemmeno me ne rendevo conto…avevo l’adrenalina a 1000!”

-Da quanto tempo pratichi il tuo sport?
“Pratico karatè da 11 anni.”

-Quali sono state le tue difficoltà?
“La difficoltà principale di quel periodo, è stata dover riuscire a conciliare gli allenamenti con lo studio. Nei periodi che precedono le gare, l’unione tra le due cose è davvero pesante, perché ci si vorrebbe allenare tutto il giorno, senza pensare ad altro, ma non si può, dunque si inizia a sentire il peso della gara che si avvicina e la sensazione di non sentirsi pronta ad affrontarla, soprattutto il campionato italiano, che è la competizione per cui un atleta si allena tutto l’anno, la più importante a livello italiano. Sono felicissima del risultato, i sacrifici sono stati ripagati.”

-Cosa consiglieresti a un ragazzino che deve iniziare questo sport?
“Ad un ragazzino che deve iniziare questo sport, consiglierei di armarsi di tanta pazienza e voglia di vincere, i risultati arriveranno da soli se si è caparbi.”

-Cosa hai fatto per arrivare fino a questo punto?
“Per arrivare fino a questo punto ho dovuto lavorare tanto, sia a livello fisico che mentale: quando si riescono a superare tutte le difficoltà psicologiche che ci impediscono di dare il massimo, soprattutto la sensazione di sentirsi inferiore agli avversari, si diventa davvero forti. Ho dovuto addirittura “cancellare” due anni agonistici fatti solo di delusioni, ma la voglia di dimostrare quanto io valessi, mi ha dato la forza di rialzarmi e allenarmi ancora più duramente!”

-Mi racconti di altre esperienze passate?
“A gennaio ho partecipato al “Grand Prix” in Croazia, ho perso con la ragazza che ha vinto gli europei il mese successivo, e sono stata l’unica italiana della mia categoria (juniores -48kg) a salire sul podio. L’anno scorso sono arrivata terza ai Campionati italiani individuali.”

-Quali sono le tue aspettative per il futuro?
“Vorrei entrare a far parte di un gruppo sportivo, così potrei fare della mia passione, un lavoro.”

Post recenti

Leave a Comment