Non è giusto!

image_pdfimage_print

Tante sono le storie taciute e non denunciate.Tutti siamo bravi a guardare e a tacere sapendo di non fare la cosa giusta: chi per paura, chi per divertimento. Sono poche e rare le volte in cui si ha il coraggio di parlare.

Questa volta avevo deciso di non partecipare a questo concorso, ma ieri sera mio padre mi ha raccontato un fatto realmente accaduto 30 anni fa nella piazza del mio piccolo paesino.

Parlava di un signore, con gravi problemi psichici, che vagava per strada parlando da solo.

Un gruppo di ragazzi sui 25-30 anni ha cominciato a deriderlo, a spingerlo, a prenderlo in giro senza motivo.

Questo è già un fatto per me gravissimo perché approfittarsi di una persona in quelle condizioni, già di per sé è una cosa squallida.

Ma la parte del racconto di mio padre, che più mi ha turbato è il fatto che erano presenti anche altre persone adulte che anziché proteggere quella persona in qualche modo, erano divertite da questa cosa.

Il fatto è durato anche più di un’ora, poveretto, provocando un’esasperazione di questo signore che cominciava a reagire alla persecuzione subita accentuando ancor di più i sintomi della sua malattia.

Da solo, con la bava alla bocca, tremando, urlando, vaneggiando, caduto a terra e lasciato ancora DA SOLO.

Nessuno e dico NESSUNO è andato in suo soccorso, riuscendo solo a ridere.

Le parole di mio padre sono state per me come delle pugnalate, ho provato a immedesimarmi per un attimo in quella persona ma i brividi hanno pervaso il mio corpo e hanno avuto il sopravvento sui miei pensieri.

Sono passati trent’anni ma purtroppo non è cambiato niente. Ancora oggi si sentono delle storie simili.

La mia denuncia è arrivata in ritardo, però questo deve essere un modo affinché non avvengano più fatti del genere e nel caso accadessero, vengano denunciati all’istante.

Mio padre allora adolescente, non ebbe né la forza né il coraggio di denunciare, ma oggi lo voglio fare IO scrivendo questo articolo, sperando di sensibilizzare le persone.

                                                                                                                 FRANCESCA SANTORO

(nata a Foggia il 30/08/2007)

3 E (SCUOLA SEC. I GRADO “FRANCESCO DE SANCTIS”)

                                                                                                                                              ROCCHETTA SANT’ANTONIO

Post recenti

Leave a Comment