Palermo-Foggia 3-0, Zeman:”Mi chiedete come mai si è perso oggi? Me lo chiedo anch’io”

image_pdfimage_print

 Foggia scende allo Stadio Renzo Barbera, per l’ottava giornata di Serie C, contro il Palermo. 

Ecco le formazioni:

Palermo (3-4-2-1): Pelagotti, Lancini (83’ Marong), Marconi (64’ Peretti), Perrotta, Doda, De Rose, Odjer, Giron, Floriano (70’ Dall’Oglio), Fella (83’ Luparini) , Brunori (70’ Soleri);

Allenatore: Filippi

Foggia (4-3-3): Alastra, Garattoni, Sciacca, Markic (70’ Girasole), Martino, Rocca (84’ Ballarini), Petermann, Gallo (46’ Rizzo Pinna), Merola (46’ Merkaj), Ferrante (75’ Di Grazia), Curcio;

Allenatore: Zeman.

Inizia il primo tempo e il Palermo applaude a Mister Zeman per il suo ritorno in città.  Al 2’ minuto calcio di punizione per il Foggia. Floriano parte con la sua corsa, il pallone non si stacca dai suoi piedi e al 4’ minuto segna in porta. 

Palermo-Foggia 1-0.

Al 5’ minuto Curcio tiene palla, ma viene deviato da un difensora rosanero.  Al 8’,  Brunori vuole portate un altro gol a casa, ma Alastra non si fa ingannare.  Giron viene ammonito, per fallo su Rocca. Allo scattare del decimo minuto, con un colpo di testa del capitano,  la palla termina nelle mani di Pelagotti. All’undicesimo minuto cross di Giron, ma Alastra blocca la sfera. 

Primo tiro dalla bandierina per la squadra del boemo, grazie al contatto tra Martino e Odjer. Al 16’ minuto, ammonito il primo rossonero, Merola. Al 18’ Ferrante con il suo colpo di testa, conclude in alto alla traversa. 

Al 20’ minuto, Brunori con il suo mancino porta in vantaggio il Palermo. Ennesimo errore per Alastra.

Palermo-Foggia 2-0.

Floriano tenta il terzo gol, ma Alastra esce fuori dall’area e lo blocca.  Al 22’ Ferrante tira il pallone, ma finisce diretto nelle mani di Pelagotti.  Secondo tiro dalla bandierina per il Foggia, ma la sfera finisce tra i pedi di un rosanero. Al 28’ Merola, con un tiro a giro  termina fuori. 

Al 29’ minuto, Alastra spinge Brunori e l’arbitro lo ammonisce.  Al 33’ minuto punizione per il Foggia, Petermann tocca palla e la passa a Curio, ma viene bloccato. Al 34’ cross di Garattoni, che passa a Curcio e poi a Ferrante, che viene bloccato nuovamente dal portiere Pelagotti. Altro cacio d’angolo per il Foggia, dove il pallone arriva a Petermann, che tira rasoterra e Pelagotti para. 

Al 38’ primo calcio d’angolo del Palermo, dove Alastra blocca il cross di Floriano. Al 42’ ammonito un altro rossonero, Markic. Secondo angolo per il Palermo, battuto da Giron e Marconi manda il pallone fuori. 

Assegnato per il primo tempo, un minuto di recupero. 

Finisce il primo tempo, Palermo-Foggia 2-0. 

Le squadre scendono in campo e danno l’inizio al secondo tempo. Primi cambi per la squadra del boemo, entrano Merkaj e Rizzo Pinna ed escono Merola e Gallo. 

Al 46’ il gioco si ferma per De Rose a terra, che si rialza grazie all’intervento dello staff medico del Palermo. Al 50’ minuto calcio d’angolo per il Palermo, ma Floriano lancia fuori il pallone. Al 53’ il pericoloso Brunori tira un pallonetto che finisce in alto, oltre la rete. 

Al 55’ calcio d’angolo del Foggia, tirato corto da Curcio. Al 57’ minuto, sesto tiro dalla bandierina per i rossoneri, ma niente. Al 58’ sinistro secco di Petermann, che finisce nelle mani di Pelagotti. Al 60’ Ferrante tira, ma si spegne sul fondo.  Al 62’ ammonito il rosanero Maroni, per essere rientrato senza il permesso del direttore di gara. Al 63’ altro angolo per il Palermo, di De Rose allontanato dalla difesa rossonera. 

Movimenti dalla panchina di Filippi, infatti esce Marconi ed entra Peretti al 64’.  Niente da fare per Brunori, che cerca il terzo gol. Al 67’ colpo di testa per Ferrante, che termina fuori. 

Cambio per il Foggia, entra Girasole ed esce Markic. Mentre per il Palermo entrano Dall’Oglio e Soleri, ed escono Floriano e Brunori, a 70’. Al 72’ ammonito Dall’Oglio. 

Cambio per il Foggia, esce Ferrante ed entra Di Grazia, al 75’. Ammonito De Rose per un fallo su Di Grazia, al 80’. 

Altra doppia sostituzione per i rosaneri, entrano Marong e Luparni ed escano Lancini e Fella.  Anche per il Foggia, entra Ballarini ed esce rocca, al 84’. 

Assegnato il calcio di rigore per il Palermo, Soleri tira e la palla entra al centro della porta, al 86’. 

Palermo-Foggia 3-0. 

Concessi quattro minuti di recupero.

Al 91’ minuto, occasione per il Foggia con Merkaj che passa a Ballarini, ma il suo tiro a giro non entra in porta. Al 92 ‘ minuto a terra Di Grazia e Odjer, ma l’arbitro fa continuare il gioco. Entrambi si rialzano. Al 94’ Ballarini tira e va nelle mani del portiere. 

Ma non c’è niente da fare per il Foggia, il secondo tempo finisce Palermo-Foggia 3-0. 

Ecco le parole di Zeman in conferenza stampa. 

Zeman: “Mi chiedete come mai si è perso oggi? Me lo chiedo anch’io, oggi i miei giocatori hanno regalato due gol su tre, quella di oggi è una sconfitta su cui lavorare molto”.

La prossima partita Foggia-Monopoli si terrà allo Stadio Pino Zaccheria il 17 ottobre, alle ore 14:30.

Post recenti

Leave a Comment