Foggia-Fidelis Andria 2-3, Zeman:”La squadra ha cercato la vittoria.”

image_pdfimage_print

Ecco le formazioni:

Foggia (4-3-3): Volpe, Garattoni (46’ Di Jenno), Gallo, Ferrante, Maselli, Vigolo (46’ Curcio), Sciacca, Girasole, Garofalo (81’ Ballarini), Tuzzo (58’ Merkaj), Martino.

Allenatore: Zeman

Fidelis Andria (3-5-2): Vandelli, Venturini, Dipinto (74’ Bolognese), Benvenga (26’ De Marino), Bubas (55’ Di Piazza), Nunzella, Sabatino, Gaeta (55’ Di Noia), Alberti, Bonavolontà, Zampano (55’ Casoli).

Allenatore: Ginestra

Inizia il primo tempo e il Foggia guadagna il primo calcio d’angolo, ma non conclude. Secondo tiro dalla bandierina per i rossoneri che non crea problemi per Vandelli, al 2’. Al ‘3 minuto, Gallo tira ma viene bloccato dai bianco-azzurri. Al 4’ minuto fallo di Garofalo. Rimessa laterale dei rossoneri prende palla Garofalo, che passa a Garattoni ma perdono palla, al 6’. Martino, rimane a terra al 7’, ma si rialza subito. 

Al 10’ minuto Ferrante, il capitano di questa partita, e Sabatino vengono ammoniti. Al 14’ Ferrante prende palla, inizia a correre per tutto il campo, ma viene bloccato da Bonavolontà. Al 16’ la sfera arriva a Vigolo, però ha difficoltà a girarsi. Al 17’ Terzo calcio d’angolo per il Foggia, Martino prende palla tira e termina sul fondo. Problemi fisici per Benvenga, al 23’.  Ginestra decide di sostituirlo con De Marino, al 26’. 

Occasione per il Fidelis Andria con Alberti che si avvicina aggressivamente ai pali di Volpe. Il Foggia risponde con il cross di Martino, che viene preso da Vandelli. Ammonito anche Alberti per uno scontro di testa con Martino, al 28’. Vigolo a terra, che ha bisogno di assistenza dallo staff medico, al 31’. Ennesimo tira dalla bandierina per il Foggia, battuto da Tuzzo e la sfera viene bloccata della difesa. La Fidelis Andria passa in vantaggio al 34’ con Bubas. 

Foggia-Fidelis Andria 0-1.

Al 37’ il capitano del Foggia punta la porta di Vandelli, però viene respinto da Sabatino. Fallo di De Marino su Vigolo, al 38’. Al 39’ occasione per la squadre del Boemo con Tuzzo, ma la palla finisce sul fondo.  Al 41’ Martino tira, ma la sfera finisce sui led. Al 43’, calcio d’angolo per il Foggia che batte e Bonavolontà respinge. Per il primo tempo, il quarto uomo afferma 3 minuti di recupero. 

Garofalo ribalta il primo tempo, prendendo alla sprovvista Vandelli.

Foggia-Fidelis Andria 1-1.

Il primo tempo finisce Foggia-Fidelis Andria 1-1.                                       

Parte il secondo tempo e il boemo effettua i primi due cambi, sostituendo Garattoni e Vigolo con Di Jenno e Curcio, al 46’. Al 47’  Ferrante prende palla e il tuo tiro viene bloccato da Vandelli.  Al 48’ occasione di nuovo per il capitano rossonero, ma il tiro a giro è impreciso. Riprende palla Curcio, che tira anche lui e termina sul fondo. Movimenti dalla panchina di Ginestra che effettua un triplo cambio. Entrano Di Piazza, Di Noia e Casoli ed escono Gaeta, Zampano e Bubas al 55’. Di Piazza neanche entra che porta in vantaggio i suoi. 

Foggia-Fidelis Andria 1-2. 

Al 58’ il Foggia sostituisce Tuzzo con Merkaj. Al 64’ viene assegnato un calcio di rigore a favore per il Foggia, perchè Di Jenno cade in area di rigore, battuto male da Curcio e non entra. Garofalo effettua la doppietta al 70’. 

Foggia-Fidelis Andria 2-2.

Ginestra viene ammonito per proteste al 71’. Al 74’ la Fidelis Andria sostuisce Di Pinto con Bolognese. Al 78’ l’arbitro assegna il calcio di rigore all’Andria, battuto da Di Piazza che entra. 

Foggia-Fidelis Andria 2-3.

Per il Foggia entra Ballarini, che sostituisce Garofalo al 81’. Ammonito un altro rossonero, Maselli al 86’. Al 90’ Di Piazza si avvicina di nuovo alla porta di Volpe, ma finisce fuori. 

Altri tre minuti di recupero.

Ma niente da fare per il Foggia, la partite finisce Foggia-Fidelis Andria 2-3.

Ecco le parole di Zeman: “Non siamo stati fortunati con le decisioni dell’arbitro. Questa sera la squadra ha cercato di giocare e ha cercato la vittoria. I tifosi si sono lamentati. Loro vogliono i risultati, ma ha questa squadra non si può rimproverare l’impegno.  Spero nel recupero di Petermann e Rocca. Merola è ancora out. 

La prossima partita Foggia-Paganese si terrà il 7 novembre allo Stadio Pino Zaccheria, alle ore 17:30. 

Post recenti

Leave a Comment