Situazione scudetto, il Napoli vola a +3

image_pdfimage_print

Nella giornata di ieri si sono giocati i match di Milan-Sassuolo e Napoli-Lazio, partite importanti in ottica scudetto.

Iniziamo alle 15:00 con Milan-Sassuolo, rossoneri reduci dalla sconfitta a Firenze per 4-3 e cercano di rifarsi in casa contro i neroverdi. Milan che ritrova anche il suo portiere Mike Maignan, rientrato dopo l’operazione subita al polso.

Milan che parte subito forte e al 21’ trova il gol con il suo capitano Alessio Romagnoli, sullo sviluppo di un calcio d’angolo; Sassuolo che però risponde subito grazie a un Super gol di Scamacca, che dai 20 metri la mette all’angolino alto, conclusione imparabile per Maignan che guarda solo. Sassuolo che prende il controllo della partita grazie all’autogol di Simon Kjær, che a causa di una carambola sfortunata realizza il 2-1 per il Sassuolo. Milan che entra il crisi totale con il sassuolo che domina a San Siro trovando anche il 3-1 con Domenico Berardi al 66’ e anche a causa dell’espulsione del suo capitano, che su contropiede di Defrel lo abbatte fuori area e l’arbitro senza dubbio caccia il rosso.

Match che termini 1-3 in favore degli ospiti e rossoneri che perdono altri 3 punti.

Alle 20:45 va in scena Napoli-Lazio, partenopei anche loro reduci dalla sconfitta contro l’Inter per 3-2, cercano la vittoria per andare capolista a +3 sul Milan.

Prima dell’inizio della partita però viene svolta la cerimonia in ricordo di Diego Armando Maradona, scomparso il 25 novembre del 2020, con una statua a grandezza naturale in oro.

Dopo lo svolgimento della cerimonia in onore del D10S entrano in campo le squadre, pronte per affrontarsi.

Napoli che parte alla grande con il gol di Zielinski al 7’ seguito dal gol di Mertens al 10’.

2-0 che però non basta ai partenopei, e al 29’, sempre con Mertens, trovano il gol del 3-0, un gol spettacolare del centravanti belga che calcia di prima intenzione sull’assist di Lozano e la mette alle spalle del portiere laziale. Partita che però non si conclude cosi, infatti al 85’ Fabian Ruiz si inventa un gol bellissimo che s’infila nell’angolo basso dove Reina intuisce, ma non può nulla.

Napoli, quindi, che dopo la sconfitta a San Siro torna a vincere e lo fa in grande modo, ossia calando un bellissimo poker alla squadra di Sarri, ex della partita, e volando capolista sopra Milan e Inter.

Post recenti

Leave a Comment