Parte il concorso nazionale musical “Umberto Giordano” al teatro del Fuoco

image_pdfimage_print

Il prestigioso contest che si svolge a Foggia dal 2 al 5 maggio al Teatro del Fuoco.

Ad organizzare la grande manifestazione è l’Associazione “Suoni del Sud”, in collaborazione con la Provincia di Foggia, lavorando in sinergia con il Teatro del Fuoco, il Teatro Pubblico Pugliese, la Fondazione Musicalia della Fondazione dei Monti Uniti e il Premio 10 e lode.

I concorrenti di questa edizione arriveranno da Liguria, Lombardia, Veneto, Lazio, Basilicata, Calabria, Campania e da ogni parte della Puglia. Da Caserta, in particolare,  giungeranno sia un coro che un’orchestra formati da alunni della stessa scuola.

Quest’anno sono infatti circa mille gli iscritti in totale, tra cui si contano sette cori, otto orchestre, dieci gruppi, centocinquanta solisti (pianoforte, chitarra, archi, fiati, percussioni, arpa, fisarmonica, canto lirico, chitarra e basso elettrici), a cui si aggiungono i concorrenti delle sezioni Drums  e Talent Voice.

«Siamo contentissimi – dichiarano Lorenzo Ciuffreda, direttore artistico del Concorso Giordano, e il presidente Gianni Cuciniello – perché, dopo due anni di restrizioni dovute alla pandemia e nonostante questo generale clima di incertezza causato, purtroppo, dall’orrore della guerra, la musica è ripartita davvero e non vediamo l’ora di affrontare questa sfida tutta dal vivo».

Le sezioni Solisti, Orchestra, Musica d’Insieme e Coro si esibiranno nelle giornate del 2 e del 3 maggio. La commissione esaminatrice sarà presieduta dalla violista Anna Serova, figura unica nel panorama internazionale solistico e della musica da camera, da Michele Milone, clarinettista e compositore, da Claudio Santangelo, considerato dalla critica uno dei più giovani e brillanti talenti al mondo delle percussioni soliste, ed infine da Pierluigi Camicia, grande pianista concertista.

Le iscrizioni si sono chiuse il 14 aprile scorso e subito si sono svolte le preselezioni delle  sezioni Drums e “Talent Voice – canto moderno “Premio Gino Sannoner”.

Il 4 maggio, per la finale, 65 batteristi suoneranno di fronte al famoso drummer americano John Riley che sarà affiancato da Gianni Cuciniello, Lorenzo Ciuffreda, Claudio Santangelo e Alessandro Napolitano.

Il 5 maggio avrà luogo la finale del “Talent Voice”. I 41 cantanti selezionati da Maria Grazia Fontana si esibiranno dal vivo davanti alla giuria presieduta da Irene Grandi, affiancata dal noto direttore d’orchestra e arrangiatore Alterisio Paoletti e dai maestri Ciuffreda e Cuciniello.

Tra i numerosi premi in palio, ci sono borse di studio, la possibilità di esibirsi dal vivo in concerti estivi e di prendere parte al “Recital dei Vincitori”. Tutti i vincitori del Talent Voice accederanno gratuitamente alla masterclass di canto moderno con Maria Grazia Fontana, che si svolgerà il 7 maggio a Foggia alla Pinacoteca 9cento. Infine incideranno un brano di “Amore, Guerra e Pace“, quinto Cd ufficiale del concorso. Inoltre, al migliore interprete di un brano inedito andrà il ”Premio Clab Studios”, che consiste in un videoclip con la registrazione del proprio singolo.

Post recenti

Leave a Comment