Ripartiamo dalla natura, puliamo il bosco dell’Incoronata e il torrente Cervaro

Il 19 marzo il WWF Foggia organizza un evento di pulizia di Bosco Incoronata

          Inizia anche in Capitanata il progetto nazionale del WWF “RI-PARTY-AMO”, che si propone come iniziativa concreta per coinvolgere quante più persone possibili a difesa e salvaguardia del territorio nazionale. Insieme a giovani, scuole, famiglie, aziende e intere comunità, scenderemo in campo con attività di pulizia e iniziative di sensibilizzazione per ripristinare aree naturali come fiumi, spiagge e fondali, con obiettivo pulire in un anno 20 milioni di metri quadri di ambienti naturali. La realizzazione di Ri-Party-Amo è stata possibile grazie alla grande campagna di raccolta fondi su For Funding, la piattaforma di crowdfunding di Intesa Sanpaolo, con cui sono stati donati più di 3 milioni di euro.

          Numerosi sono già gli eventi organizzati in vari ambienti naturali della Capitanata fra cui ricordiamo anche la pulizia dei fondali delle Isole Tremiti a cura del Marlyn Tremiti (WWF Sub) nel prossimo mese di giugno.

          Il 19 marzo sarà svolto il primo evento della Provincia di Foggia nel Parco Naturale Regionale “Bosco Incoronata” grazie anche alla collaborazione del Comune e di AMIU, nonché di numerosi volontari, gruppi cittadini e associazioni di Foggia e provincia che hanno dato la loro adesione come La Società Civile, La Via della Felicità, il Centro Studi Naturalistici ONLUS, l’associazione P. A. T. A e l’A.S.D. Monti Dauni Sport & Bike.

          Tale evento dedicato alla pulizia del Parco Naturale Regionale Bosco Incoronata e del tratto che lo attraversa del Torrente Cervaro, non è casuale – abbiamo scelto questo luogo – spiega Maurizio Marrese Presidente del WWF Foggia – in quanto luogo simbolo della bellezza naturale, paesaggistica, storico-culturale e religiosa del Comune di Foggia, un luogo che merita di essere rilanciato e valorizzato. In una città che vuole fortemente rinascere e scrutare il futuro, la sua comunità deve creare nuovi paradigmi, nuove visioni e imparare a guardare lontano… liberando gli spazi ma senza occuparli.

Post recenti

Leave a Comment