Festa di fiori alla scuola Bozzini-Fasani di Lucera

image_pdfimage_print

«È stata la giornata più emozionante in assoluto da quando è partito il concorso: vedere i bimbi della scuola dell’infanzia e ragazzi delle medie impegnarsi tanto per rendere più bella e accogliente una parte della loro scuola, visibile dalla strada a tutta la città, ci ha commossi e ci ha convinti del riflesso positivo del progetto che stiamo promuovendo. L’Istituto comprensivo Bozzini-Fasani ha aderito spontaneamente a ‘Lucera in Fiore’ e oggi il dirigente scolastico, le insegnanti e gli stessi alunni sono riusciti a trasmettere un messaggio di speranza per il futuro della nostra comunità. Ce ne andiamo da questa scuola con il sorriso e la gioia nel cuore». 
Così Dario Gagliardi, uno dei promotori del concorso floreale, che si è detto entusiasta della mattinata trascorsa al plesso di Viale Raffaello.  
Il quartiere 167 di Lucera si è infatti colorato di fiori tra le urla festanti dei bambini che hanno dedicato circa due mesi all’iniziativa didattico-umanitaria che ha avuto come tema la Pace, il rispetto della Natura, la raccolta di beni di prima necessità da inviare in Ucraina e l’accoglienza dei loro coetanei scappati dalla guerra.

«Siamo orgogliosi di presentare alla città – ha dichiarato il dirigente scolastico Pasquale Trivisonne – quanto preparato con cura dalla vice preside, Loredana Sasso, e alle docenti Luisa Cedola, Claudia De Muzio e Maria Repola, insieme a tutto lo staff, con le classi dell’infanzia, che hanno creato anche un trenino di cassette con i fiori, e gli alunni della II C delle medie, che hanno recuperato le aiuole e piantato un giovane ulivo, simbolo di pace, che è diventato il nostro “Albero della Pace”, di cui ci prenderemo cura per le future generazioni».
Alcuni degli alunni hanno anche letto le loro riflessioni sulla Pace e la guerra in Ucraina e sull’importanza di proteggere l’ambiente e tutelare il verde urbano e non.

Questa è la penultima delle iniziative di “Lucera in Fiore” prima della chiusura delle iscrizioni, fissata per il 31 maggio. Il pomeriggio di sabato 21 maggio, alle 18, è attesa in città la madrina della prima edizione del contest floreale, Vladimir Luxuria, che passeggerà per le vie del centro per ammirare le decorazioni e incontrerà i rappresentanti delle istituzioni e delle associazioni locali, con un momento finale al Circolo Unione.
Ci si può iscrivere gratuitamente al concorso inviando le foto degli addobbi realizzati su balconi, davanzali, vie, giardini e terrazzi attraverso il sito www.lucerainfiore.it. La giuria composta dagli artisti Carla De Girolamo, Raffaele Battista e Gianni Pitta esaminerà le immagini inviate dai concorrenti e decreterà tre vincitori.
Al primo classificato andrà in premio un buono spesa di mille euro messo in palio dagli organizzatori. Mentre ai primi tre classificati il Comune di Lucera – divenuto  nel frattempo co-organizzatore – riconoscerà per il 2022 l’esenzione dalla Tari per l’utenza destinata ad abitazione principale e relative pertinenze.

Post recenti

Leave a Comment