Amore senza stereotipi, al “Notarangelo-Rosati” un’iniziativa di educazione di genere per san Valentino

image_pdfimage_print

Ospite dell’istituto foggiano la giornalista Annalisa Graziano. La dirigente scolastica, Irene Sasso: “Fondamentale promuovere relazioni sane anche a scuola”. La docente Lucia Palmieri: “Due classi hanno analizzato e messo a confronto capolavori della letteratura e tendenze della generazione Z”.

Educare alla parità di genere, promuovendo una riflessione collettiva. È questo il senso dell’incontro organizzato presso la biblioteca dell’Istituto “Notarangelo-Rosati” di Foggia dalla docente di lettere Lucia Palmieri.

Il 14 febbraio, giornata in cui si celebra la festa degli innamorati, la giornalista e operatrice del CSV Foggia Annalisa Graziano dialogherà di pari opportunità e questioni di genere con le studentesse e con gli studenti delle classi 4B AFM e 3F BTS dell’istituto foggiano. 

“Questo incontro – spiega la docente Lucia Palmieri – rappresenta un’opportunità preziosa per coinvolgere attivamente alunni e alunne in una riflessione profonda sui pregiudizi di genere e sulle sfide legate alla promozione delle pari opportunità. Attraverso il confronto tra i classici della letteratura e le tendenze contemporanee, miriamo a promuovere una nuova consapevolezza”.

Dopo un’introduzione centrata sul concetto di rispetto e libertà, con particolare attenzione alla decostruzione degli stereotipi di genere, Annalisa Graziano si confronterà con le due classi che, recentemente, hanno esplorato in gruppo le tematiche suggerite dalla giornalista”.

“Da ‘Romeo e Giulietta’ a ‘Mare Fuori’, quando l’amore è tormentato”; “‘Tanto gentile e tanto onesta pare’, una lezione d’amore per i ‘malesseri’ di Tik Tok; “l’amore appassionato, da ‘Rimani’ di Gabriele D’Annunzio a ‘Give you my love’ di Geolier”: queste le tracce con cui le alunne e gli alunni si confronteranno in plenaria il 14 febbraio, esprimendosi liberamente attraverso “una narrazione differente dell’amore”.

“Il perseguimento dell’uguaglianza di genere e la promozione di relazioni fondate sul rispetto reciproco – evidenzia la dirigente scolastica, Irene Sasso – richiedono un impegno importante da parte dei giovani, sia a livello individuale che comunitario. Riteniamo che la collaborazione con Annalisa Graziano e con il CSV Foggia possa arricchire ulteriormente il nostro percorso educativo.”

Post recenti

Leave a Comment