Dove c’è Amore… di @Teresa La Rotonda

image_pdfimage_print

 “Amore è tutto ciò che aumenta, allarga, arricchisce la nostra vita, verso tutte le altezze e tutte le profondità.” (Franz Kafka)
L’Amore è tutto ciò che dà valore e profondità alla nostra vita e a quella di coloro che ci circondano.

Non so bene come definire l’amore, forse per la mia giovane età e per le mie poche esperienze, ma di una cosa sono certa che l’amore è alla base della vita umana:  qualcuno giustamente disse  “Cosa resta della vita se non l’aver amato?”.

Viviamo in una società dove l’unica cosa che conti sembra essere la carriera e il possesso di beni materiali, dove non si ha tempo per quei gesti d’amore, anche piccoli, che trasformerebbero la nostra vita in un’opera straordinaria.

Mi viene in mente una novella del grande scrittore Verga dove il protagonista sprecò tutta la sua vita ad accumulare ricchezze vivendo in solitudine senza famiglia, senza amici, senza qualcuno che gli volesse bene, trascorrendo una vita vuota e povera, si proprio così una vita senza amore ed affetto è una vita vuota e triste.

L’amore è tra i pilastri fondamentali della vita di ciascuno di noi, è quel sentimento che ci fa brillare gli occhi, che ci rende felici, che ci fa arrossire, che ci rende coraggiosi, che ci fa sacrificare per gli altri, che ci fa perdonare, che ci fa stare vicino a chi è più debole e a chi ha bisogno di conforto.

C’è amore nell’ amicizia: è la storia di Giulia, di soli 18 anni, salernitana che nel marzo dell’anno scorso ha salvato la vita alla sua più cara amica. Entrambe stavano per essere investite da una macchina in corsa quando accorgendosi dell’auto ha spinto indietro la compagna rimanendo invece lei coinvolta nell’incidente. Questo è un esempio di altruismo vero: nel momento del pericolo Giulia ha pensato prima alla persona che le stava accanto piuttosto che a se stessa.

C’è amore nel coraggio: è la storia di Alex, un ragazzo inglese di 22 anni, che quando ha visto uno sconosciuto in difficoltà nel molo di Blackpool, nel Regno Unito, non ci ha pensato due volte a tuffarsi per salvarlo ma poi, per una drammatica ironia della sorte, è stato lui stesso a morire affogato.

C’è amore nella compassione: è la storia di Elena, l’infermiera di Cremona, simbolo dell’emergenza Covid che si addormentò con la testa sulla tastiera del computer, con la mascherina e il camice ancora indosso. Elena rappresenta tutti quei medici e quegli infermieri che hanno lavorato senza sosta per soccorrere il maggior numero di pazienti gravi e spaventati anche da quello che stava succedendo.

C’è amore nel conforto: è la storia dei due novantenni di Prato che hanno vinto il coronavirus anche grazie all’amore che li legava da più di 60 anni e che hanno lottato insieme nella stessa stanza di ospedale, mano nella mano, facendosi forza e incoraggiandosi a vicenda.

Quindi, miei cari lettori, l’amore è quel sentimento che ci riempie il cuore e che  dà valore e profondità alla nostra esistenza  perché arricchisce chi ama e chi è amato, rendendoci senza dubbio  persone migliori, capaci di non rimanere indifferenti  davanti alla sofferenza del nostro prossimo .

Post recenti

Leave a Comment